Allergeni: Cocktails e drink

La gestione delle allergie alimentari richiede il costante allontanamento degli allergeni, la preparazione e una comunicazione efficace. Uscire a mangiare con le allergie alimentari può essere difficile ma è completamente fattibile. Quando si tratta di evitare gli allergeni mentre si è fuori a mangiare, l’attenzione nelle menti degli avventori e degli stabilimenti alimentari è spesso il cibo, ma è importante tenere a mente che le bevande possono contenere allergeni. Di seguito sono elencati i punti chiave e i consigli da prendere in considerazione.

Evitare il contatto incrociato
Ricorda che gli allergeni possono rimanere nella saliva di qualcuno per diverse ore dopo aver mangiato e per alcune persone anche piccole quantità di un allergene possono causare una grave reazione allergica. Per evitare la possibilità di un contatto incrociato, bevete dalla vostro bicchiere e non condividete con gli altri intorno a voi. Ricorda inoltre che il contatto incrociato può avvenire con strumenti come shaker e altri utensili usati per mescolare le bevande ma anche con le guarnizioni come rametti di menta o fette di frutta.

Essere a conoscenza di tutti gli ingredienti aggiunti alla bevanda

Questo è particolarmente nel caso dei cocktails. Ad esempio, se si è allergici ai latticini e la crema di latte viene aggiunta alla tua pina colada, questo può causare una reazione allergica.

Sapere quali ingredienti sono nella bevanda
La bevanda stessa può avere un allergene (ad esempio, il grano nella birra). Le cose da considerare qui sono che, poiché l’alcol non è regolato dalla Food and Drug Administration (FDA), le aziende produttrici di bevande che imbottigliano prodotti alcolici non hanno bisogno di seguire le attuali leggi sull’etichettatura e non hanno bisogno di rivelare gli allergeni. In effetti, molte bevande alcoliche non elencano affatto gli ingredienti. Questo diventa certamente un problema per chi è allergico al grano, alla segale e all’orzo, nonché a chi è affetto da celiachia e deve evitare il grano, la segale e l’orzo a causa del glutine. Preoccupazioni simili possono sorgere con il vino. Se gli ingredienti non sono chiari, prendere in considerazione la possibilità di chiamare l’azienda per un elenco completo degli ingredienti. L’alcol distillato è un pò meno un problema, ma vale comunque la pena discutere con il proprio team sanitario.

Considera i solfiti
Inoltre, tieni presente che i solfiti possono esacerbare l’asma e in rari casi possono causare reazioni allergiche. I solfiti si trovano comunemente in molte bevande alcoliche tra cui vino, birra, sidro e miscele per bevande aggiunte all’alcol.

Conoscere gli effetti dell’alcol
Un altro problema da tenere in considerazione è l’effetto dell’alcol stesso. L’alcol può ridurre la nostra capacità di prendere buone decisioni e comunicare in modo efficace. Altre cose da considerare sono che l’alcol può ridurre il livello soglia per innescare una reazione allergica, può ridurre il tempo di sviluppare una reazione allergica e aumentare la gravità. Tuttavia, l’alcol stesso è un allergene improbabile.

La vera allergia all’alcol è rara, ma le reazioni possono essere gravi. Ciò che molte persone credono essere allergia alcolica è in realtà l’intolleranza all’alcol. Alcune persone sono anche allergiche ad altri componenti delle bevande alcoliche. Ad esempio, i potenziali allergeni nelle bevande alcoliche includono:

Grano
orzo
segale
luppolo
lievito
uva

Le persone spesso chiamano l’intolleranza all’alcol un’allergia alcolica e viceversa. Le persone che hanno una vera allergia alcolica dovrebbero evitare di bere alcolici completamente.

Quali sono i sintomi dell’allergia alcolica?
Se hai una vera allergia alcolica, anche piccole quantità di alcol possono causare sintomi. In alcuni casi, può persino causare anafilassi. Questa è una reazione allergica potenzialmente pericolosa per la vita.

I sintomi di una reazione allergica possono includere:

prurito alla bocca, agli occhi o al naso
orticaria, eczema o prurito sulla pelle
gonfiore del viso, della gola o di altre parti del corpo, congestione nasale, respiro sibilante o difficoltà respiratorie
dolore addominale, nausea, vomito o diarrea
vertigini, sensazione di testa vuota o perdita di conoscenza

Non dovresti mai ignorare i sintomi di una reazione allergica. Se non trattata, una reazione allergica può rapidamente peggiorare. In rari casi, gravi reazioni allergiche possono essere fatali.

È possibile sviluppare un’allergia alcolica in qualsiasi momento della tua vita. L’insorgenza improvvisa di sintomi può anche essere causata da un’intolleranza di recente sviluppo. In rari casi, il dolore dopo aver bevuto alcol potrebbe essere un segno che hai il linfoma di Hodgkin.

Se sviluppa sintomi dopo aver bevuto alcolici, fissa un appuntamento con il medico.

Cosa causa allergia all’alcol?
Se hai un’allergia, il tuo sistema immunitario reagisce in modo eccessivo al contatto con un innesco o “allergene”. Se hai un’allergia alcolica, il tuo sistema immunitario considera l’alcol una minaccia. Risponde all’alcol producendo anticorpi noti come immunoglobuline E (IgE). Questi anticorpi attivano una reazione allergica nel tuo corpo.

La vera allergia all’alcol è molto rara. L’intolleranza all’alcol è più comune.

Qual è la differenza tra allergia alcolica e intolleranza?
Se hai un’allergia all’alcol, il tuo sistema immunitario reagisce in modo eccessivo all’alcool. Se hai intolleranza all’alcol, il tuo sistema digestivo non elabora correttamente l’alcol. Potresti anche reagire a certe bevande alcoliche se hai un’intolleranza all’istamina o ai solfiti.

Intolleranza all’alcol

L’aldeide deidrogenasi (ALDH2) è un enzima che il corpo utilizza per digerire alcol. Trasforma l’alcol in acido acetico, un componente principale dell’aceto, nel tuo fegato. Alcune persone hanno una variante nel gene che codifica per ALDH2. Questa variante è più comune nelle persone di origine asiatica.

Se si dispone di questa variante, il corpo produce ALDH2 meno attivo. Ciò impedisce al tuo corpo di digerire correttamente l’alcol. Questa condizione è chiamata carenza di ALDH2. È una causa comune di intolleranza all’alcol.

Se hai una carenza di ALDH2, il tuo viso potrebbe diventare rosso e caldo quando bevi alcolici. Potresti anche sperimentare altri sintomi, come:

mal di testa
nausea
vomito
battito cardiaco accelerato

Secondo uno studio del 2010 pubblicato su BMC Evolutionary Biology, il cambiamento genico responsabile della carenza di ALDH2 è legato alla domesticazione del riso nella Cina meridionale diversi secoli fa.

Intolleranza all’istamina

L’istamina è una sostanza chimica che si trova naturalmente nel corpo. Si trova anche in molti alimenti e bevande, in particolare i prodotti fermentati. Ad esempio, formaggi stagionati, carni affumicate, crauti, vino e birra tendono ad essere ricchi di istamine.

Normalmente il tuo corpo produce un enzima chiamato diamine ossidasi (DAO) per rompere l’istamina verso il basso. Se il tuo corpo non produce abbastanza DAO attiva, puoi reagire all’istamina nei cibi e nelle bevande.

I sintomi dell’intolleranza dell’istamina sono simili a quelli di una reazione allergica. Ad esempio, i potenziali sintomi includono la pelle rossa e pruriginosa, la congestione nasale, mancanza di respiro, dolore addominale e diarrea.

Il vino rosso tende ad avere livelli più elevati di istamina rispetto al vino bianco o alla birra.

Intolleranza ai solfiti

Alcune persone hanno un’intolleranza o una sensibilità ai solfiti. Questi composti vengono spesso aggiunti alla birra e al vino per limitare la crescita del lievito e agire come conservanti. Solfiti comuni includono bisolfito di potassio o metabisolfito di potassio. L’anidride solforosa è un’altra sostanza chimica strettamente correlata che può scatenare reazioni in alcune persone.

Alcune persone hanno reazioni allergiche ai solfiti. Alcuni tipi di solfiti potrebbero anche scatenare un attacco asmatico in caso di asma.

Il vino bianco tende a contenere più alti livelli di solfiti rispetto al vino rosso e alla birra.

Questo articolo è solo a scopo didattico. Parlate con il vostro medico prima di qualsiasi cambiamento nella gestione delle allergie alimentari.

Author Details

Bar Manager – Supervisor Bartender – Hotels & Resorts – Classic International Cocktails and Signatures. I work with liquor companies, private and corporate groups to create custom cocktails and menus. marangio1974@gmail.com

Lascia un commento

Chiudi il menu
error: Contenuti protetti !!