Come preparare il Rum speziato

Come preparare il Rum speziato

Fare rum speziato è delirantemente facile. Basta prendere il mix desiderato di spezie e altri ingredienti, metterli in una bottiglia di rum per due giorni, quindi assaggiare. Hai bisogno che la spezia si mescoli un pò di più? Lasciarlo riposare un giorno o due in più, oppure, modifica il profilo del gusto mentre procedi, aggiungendo altri ingrediente se desideri un gusto più pronunciato.

Un paio di suggerimenti: in primo luogo, iniziare lentamente – non è un problema aggiungere più gusto a un rum speziato se, ad esempio, il sapore di chiodi di garofano non è forte come vorresti, ma è un problema ottenere di nuovo quel sapore se hai aggiunto troppo all’inizio

Secondo, pensa al tuo rum; il rum che ti piace per sorseggiare o per mescolare un mojito potrebbe non essere il miglior candidato. Qualcosa con una buona maturazione, morbido e burroso, sarebbe lideale.

Appleton Estate Extra è un buon punto di partenza, così come Mount Gay Eclipse o Matusalem Gran Reserva; se vuoi qualcosa di ancora più morbido ma con una bella ricchezza di caramello, Bacardi 8 funziona abbastanza bene, o se vuoi delle note extra di vaniglia nel rum stesso, scegli Angostura 1919 (anche se potresti voler ridurre o eliminare la vaniglia nella ricetta qui sotto può facilmente prendere il sopravvento).

Questa è una ricetta modificata usata in passato per il rum speziato; è apparsa nel Wall Street Journal all’inizio del 2009. Questa ricetta è solo un suggerimento; la cosa bella è che puoi fare il tuo rum speziato in base al gusto che preferisci.

Ingredienti e quantità

1 bottiglia da 750 ml di rum invecchiato
1 baccello di vaniglia, diviso longitudinalmente
3 chiodi di garofano interi
1 bastoncino di cannella, rotto a pezzi
5 bacche di pimento intero
5 grani di pepe neri interi
1/2 anice stellato
1/8 cucchiaini di noce moscata grattugiata fresca
3 pezzi di zenzero fresco
2 scorza di arancia fresca

Indicazioni
Unisci tutto in un grande barattolo e sigilla. Conservare in un luogo fresco e buio per un paio di giorni, scuotendolo una volta al giorno per distribuire gli ingredienti. Iniziare a degustarlo dopo 48 ore; aggiustare gli ingredienti se necessario, e una volta che hai raggiunto il risultato finale (probabilmente non più di 4 giorni in tutto), filtrare e imbottigliare.

Author Details

Bar Manager – Supervisor Bartender – Hotels & Resorts – Classic International Cocktails and Signatures. I work with liquor companies, private and corporate groups to create custom cocktails and menus. marangio1974@gmail.com

Share
Published by
Andrea Marangio
Tags rum

Recent Posts

  • Interviste

Intervista a Gabriele Rondani di Rinaldi1957

Intervista in esclusiva a Gabriele Rondani di Rinaldi1957 per BarmanItalia 1 - Ciao Gabriele, raccontaci brevemente la tua carriera fino ad…

Maggio 19, 2019 11:02 pm
  • Cocktails Video

Pietrasanta da bere: Bar Avio

Torna Pietrasanta da bere, che per questa edizione punta sulla qualità a km0 grazie alla partnership con Tuscan Spirits. Noi…

Maggio 19, 2019 12:19 am
  • Miscelazione

Il bicchiere highball

Gli highball sono una categoria di cocktail semplice, comunemente con solo due ingredienti: uno spirito e un sodato, serviti in…

Maggio 18, 2019 8:31 am
  • Interviste

Lo scrittore si racconta: intervista a Marco Garino

Ci racconti la tua storia personale, chi è Marco Garino? Sono un intramontabile positivo sempre appassionato per quello che faccio.…

Maggio 16, 2019 11:25 pm
  • mixologist in evidenza

Beerologism, ovvero la sperimentazione della birra a Lovecraft Firenze

Love Craft a Firenze si è affermato così velocemente durante il primo anno d'esistenza da meritarsi già l’appellativo di locale…

Maggio 15, 2019 11:23 pm
  • Miscelazione

Il gusto umami nei cocktails

Umami è una parola giapponese che è stata coniata nel 1908 da un chimico dell'Università di Tokyo chiamato Dr. Kikunae…

Maggio 14, 2019 11:42 pm

This website uses cookies.