Barman Italia

  • Home
    • Latest News

    • Advertisement
  • Barman

    • IL barman si può definire l’ambasciatore del locale. È inoltre l’amministratore mediatore tra l’azienda e il cliente
  • Cocktails

    • Il settanta percento dei cocktails richiesti nei giorni nostri risale al periodo del proibizionismo in America.

  • Food & Drink

    • Le aziende, nuove tendenze ecc. Essere barman vuol dire anche essere costantemente aggiornato.
  • Media

    • Video corso on line, vi presenteremo dei video dove potrete catturare e capire i passaggi essenziali per la creazione delle bevande miscelate (cocktails).
  • Drink Design

Mer04262017

Last update10:28:54 PM

Abbiamo 16 visitatori e nessun utente online

Back Sei qui: Home Drink Design Design Laboratorio Cocktail design

Cocktail design

Il cocktail design è un cocktail creato appositamente per suscitare qualcosa di interiore e profondo che ci riporta indietro nel tempo, a qualcosa per così dire “primitivo” ed essenziale.

 

Ci si potrebbe chiedere un Negroni, un Martini Cocktail o un Mojito non sono sufficienti nel panorama culturale nel mondo del beverage? Certo che si, come tanti altri cocktails sono fondamentali e insostituibili, questo aspetto però non può limitarci dal non proseguire e sperimentare nuove esperienze gustative.

Esperienze gustative

Nel cocktail design si cerca appunto di ricreare un’esperienza gustativa con qualcosa che spesso ma non sempre abbiamo trovato dentro il piatto piuttosto che in un drink oppure un’esperienza totalmente diversa come una passeggiata nel bosco ecc. Il segreto per un buon cocktail design è avere pochi ingredienti che per similitudine ricreano qualcosa di già sperimentato in altre circostanze. Quindi semplicità, essenzialità e ricercatezza.

Inoltre è fondamentale lavorare sul territori con ingredienti locali il più possibile collegati tra loro, oppure su aspetti culturali ben consolidati. Il cocktail design acquista più valore quando è retto da un discorso di freschezza e benessere “healthy drinks”

È vero che posso creare un cocktail pensando al Giappone per fare un esempio ma sicuramente avrò meno successo da parte della Nostra clientela rispetto a cocktail a base di aromi nostrani. Le regole sono molto semplici è sono uguali per tutti: Vuoto. Pieno. Se il cocktail viene richiesto avete fatto un buon lavoro, se invece il bicchiere rimane pieno allora avete sbagliato qualcosa, l’importante è accorgersi dei propri sbagli e apportare delle modifiche fino a quando il bicchiere sarà vuoto e sopratutto avrete conquistato la fiducia del cliente.

Il cocktail design si presta bene ad abbinamenti culinari di alto livello o con prodotti di nicchia, questo è dato principalmente dal predominio dell’ingrediente principale come il pepe, il tartufo o funghi porcini ecc.

Rimane sempre sottinteso che non sarà mai il cocktail o qualsiasi altro prodotto serviamo a fare la differenza ma la persona che Lo serve con la giusta dose di umiltà, eleganza e consapevolezza che il cliente deve essere e rimanere il protagonista della scena.

Fonte http://designercocktails.net/signature-design-drink/ 

comments

Cocktails

Food & Drink

Media