Frutta gassata

Frutta gassata

Hai mai provato uve che hanno il sapore di Champagne o di arance che assomigliano a un bitter orange? Puoi anche provare altri tipi di frutta e verdura. Alcuni avranno un sapore migliore di altri quando frizzanti. Uve, arance, mele, banane hanno un ottimo sapore quando sono frizzanti, ma le fragole, per esempio, hanno un sapore come se fossero diventate cattive.

Prima di discutere su come rendere le frutta frizzante, vediamo cosa rende frizzante l’acqua frizzante. La sensazione gassosa proviene dalle bolle di anidride carbonica concentrata (CO2) che mentre scoppiano in bocca, scatenano una risposta al dolore dai nervi della lingua e della bocca.

1) Questa risposta nervosa intensifica anche gli aromi e il gusto.

2) Più freddo è il liquido più CO2 può dissolversi in esso. Quindi, se vuoi mantenere la tua bevanda gassata per un periodo più lungo, tienila fredda.

3) la maggior parte delle birre contiene bolle di CO2, ma le bolle di birra della Guinness contengono azoto, quindi non ha un sapore frizzante. L’azoto è anche meno solubile della CO2, il che consente di mettere la birra sotto pressione senza renderla frizzante il che consente la formazione di piccole bolle. Entrambi gli effetti conferiscono al disegno Guinness la sua morbidezza percepita.

Quindi, come possiamo carbonizzare la frutta in modo che abbia un sapore frizzante? Puoi farlo con del ghiaccio secco o con un sifone per la soda.

Frutta gassata con ghiaccio secco
Il ghiaccio secco è anidride carbonica congelata ad una temperatura di circa -78° C (-108° F). Il ghiaccio secco non si scioglie ma sublima da un solido a un gas quando la temperatura aumenta. Questo gas è CO2 puro, è esattamente ciò di cui abbiamo bisogno per carbonizzare il frutto. Segui i prossimi passi per far assorbire la CO2 dal frutto.

1- Tagliare il frutto a pezzi come se si stesse facendo una macedonia. L’uva può essere conservata intera. Questo per accelerare il processo di carbonatazione e aumentare il livello di carbonanazione.

2- Se hai del ghiaccio secco a scaglie, puoi usarlo così com’è. Se hai un blocco di ghiaccio secco, rompilo con un martello o usa un rompighiaccio per ottenere piccoli pezzi. Mettere le palline di ghiaccio secco sul fondo di una ciotola o contenitore. Leggi la gestione sicura di ghiaccio secco prima di fare questo.

3- Metti il ​​frutto sopra il ghiaccio secco. Per evitare che il frutto si congeli puoi metterlo su un tagliere di legno e poi posizionare la tavola sopra il ghiaccio secco. Se il frutto si ghiaccia dovrai aspettare che si scongeli prima di mangiarlo. In alcune situazioni potresti voler lasciarlo congelare in modo da poterlo utilizzare al posto dei cubetti di ghiaccio in una bevanda che avrà un frullato mentre si scioglie (prova l’uva surgelata con Champagne).

4- Coprire il contenitore con un canovaccio da cucina o un tagliere, ma NON SIGILLARE il contenitore con un coperchio stretto o la pressione di CO2 si accumulerà mentre il ghiaccio secco si sublima e può ESPLODERE.

5- Lasciar riposare per circa 30 minuti. Mentre il ghiaccio secco si sublima e si converte in gas, la CO2 si dissolve nell’acqua del frutto. Il ghiaccio secco manterrà il frutto freddo, permettendo a più CO2 di dissolversi nel frutto. Se il frutto si congela, attendi qualche minuto prima di mangiare o brucerai la lingua.

Frutta gassata in soda Sifone ISI
Un altro metodo per gassare la frutta è usare un sifone per la soda. Questo metodo si traduce in una maggiore quantità di frutta gassata rispetto al metodo a ghiaccio secco grazie alla pressione nel contenitore. Non provare a pressurizzare un contenitore che non è stato progettato per resistere a pressioni elevate.

1- Tagliare il frutto a pezzi come se si stesse facendo una macedonia. Le uve devono essere tagliate a metà o scoppiano a causa della pressione e della pelle sottile. Questo per accelerare il processo di carbonatazione e aumentare il livello di carbonatazione.

2- Mettere il frutto in un sifone di soda e caricarlo con 2 cariche CO2.

3- Conservare il sifone di soda nel frigorifero per tenerlo freddo e aumentare la quantità di CO2 che si dissolve nel frutto. Conservalo in frigo per tutta la notte.

4- Rilasciare la pressione nel sifone o ISI Whip prima di svitare la parte superiore.

5- Svitare la parte superiore e servire. La frutta deve essere consumata entro 15 minuti o la carbonatazione andrà persa.

Servire suggerimenti

– Prova le uve frizzanti con champagne o con formaggio

– Prova la sangria con frutta frizzante

– Provare sfere di sferificazione carbonatica

– Prova il melone gassato con il prosciutto

[us_image image=”6688″ size=”full” animate=”afr” animate_delay=”1″]

Author Details

Bar Manager – Supervisor Bartender – Hotels & Resorts – Classic International Cocktails and Signatures. I work with liquor companies, private and corporate groups to create custom cocktails and menus. marangio1974@gmail.com

Lascia un commento

Chiudi il menu
error: Contenuti protetti !!