Categories: In evidenza

Jameson e il segreto di trasformare l’ordinario in straordinario

Ritrovo di “barbe” e passione per il whiskey irlandese presso il Gum Salon di Milano. Milano, 29 Novembre – Ordinario che…

Novembre 30, 2012 9:01 am

Ritrovo di “barbe” e passione per il whiskey irlandese presso il Gum Salon di Milano. Milano, 29 Novembre – Ordinario che si tramuta in straordinario. Proiezioni di un futuro che racchiude uno sguardo curioso al passato.

Note musicali che si impongono da strumenti dal vivo e fanno vibrare il respiro e la mente. In poche parole, l’universo di Jameson.
Ieri sera, 28 Novembre, il whiskey irlandese più apprezzato al mondo apre le porte del Gum Salon di Milano per un pre-dinner speciale in compagnia di vecchi e perché no nuovi amici.
Una location inaspettata dal sapore retrò, nel fulcro di una delle zone più alternative di Milano, dove si sono dati appuntamento personalità uniche, amanti e praticanti in misure differenti della cultura d’avanguardia e delle tendenze emergenti.
Presenti all’appello amanti dell’indie rock, della bici e dei film d’autore. Collettori acclamati la barba (non proprio di tutti), e Jameson e ginger ale.
E non poteva mancare la Brand Ambassador Jameson Italia Simone Greene, incarnazione pura di valori irlandesi e passione per il whiskey. “Jameson è la mia storia, la mia terra, le mie radici. I primi mesi in Italia mi lasciano senza parole, cresce nei consumatori e negli esperti il desiderio di conoscere Jameson e con essi il mio entusiasmo e la mia voglia di condividere sapere e tradizioni pure Irish.”

Jameson e ginger ale
Ingredienti
• 1/2 parti di Jameson
• ginger ale
• uno spicchio di lime
Preparazione
1. Versare 50 ml di Jameson in un bicchiere pieno di ghiaccio
2. Riempire con ginger ale fino all’orlo
3. Spremere uno spicchio di lime nel drink e lasciarlo nel bicchiere
4. Mescolare

Qualche dato significativo

• Primo whiskey irlandese al mondo, Jameson è al 25° posto (con un incremento di +4 posizione rispetto al 2006) nella classifica dei Top 100 brand spirits più venduti a livello mondiale (fonte: Impact Feb 2012).
• Negli USA la rivista Impact lo riconosce da 11 anni consecutivi come Hot Brand (oltre 2 milioni di litri con crescita a doppia cifra).
• Dal 1988 al 2012 il numero di casse da 9 litri vendute è passato da 500.000 a 4 milioni, con una crescita del +16% nel 2011-12.
• 3 medaglie d’oro vinte nel 2011 agli International Spirit Awards con le varianti Jameson Rarest Vintage Reserve, Jameson 18 Year Old Limited Reserve, Jameson Gold Reserve.
• 2 medaglie d’oro vinte nel 2012 al San Francisco World Spirits con la variante 18 Year Old Limited Reserve.

Jameson
Jameson è il whiskey irlandese n°1 al mondo, dal profilo giovane, sorprendente, immaginativo e open-minded, sofisticato e brillante, e al tempo stesso aperto e socievole, curioso e indipendente, moderno e internazionale. Jameson si fa accogliere con una leggera fragranza floreale, pepe e note dolci: al gusto è perfettamente bilanciato e rotondo, con note di frutta secca, spezie e accenni di vaniglia; ed eccezionalmente morbido, come il finale.
Era il 1780 quando John Jameson fondò a Dublino la sua distilleria, con l’obiettivo di creare un whiskey dall’eccezionale morbidezza. Oggi come allora, nasce da un’attenta selezione del miglior malto e orzo coltivato in Irlanda, e da un procedimento di lavorazione che rispecchia l’antica ricetta utilizzata dal suo fondatore: la tripla distillazione (contro la doppia che caratterizza gli Scotch), e la maturazione in selezionate botti di quercia che abbiano contenuto precedentemente bourbon o sherry.
La differenza tra Scotch e Irish consiste principalmente: nei differenti ingredienti, a cui si aggiungono cereali come avena, grano e segale all’orzo maltato; nel gusto, in cui non c’è sentore di affumicato; infine, nella tripla distillazione, che conferisce all’Irish la sua leggendaria morbidezza, un whisky facile da apprezzare al palato anche femminile.

Recent Posts

Chicago Fizz cocktail storia e ricetta

Il Chicago Fizz è un cocktail classico con un'intensa effervescenza, rum scuro e porto…

By

Storia del sifone seltz

Il sifone della soda, o bottiglia di seltzer - è un recipiente a pressione…

By

Storia del protossido di azoto al bar e avvertenze

Sintetizzato dal filosofo e chimico Joseph Priestley nel 1772, il protossido di azoto (E942)…

By

Pink Gin cocktail storia e ricetta

Il cocktail Pink Gin è così chiamato grazie all'Angostura che dona all'ingrediente principale, il…

By

Diego Melorio – Quanto Basta cocktail bar di Lecce

Tra i vicoli del centro storico di Lecce abbiamo incontrato e intervistato Diego Melorio,…

By

The Bearcat cocktail ricetta e storia

The Bearcat Servire in coppetta Ingredienti e quantità: 3,0 cl Pikesville Rye 1,5 cl…

By