L’Aurum “Liquore Antico”

///L’Aurum “Liquore Antico”

L’Aurum “Liquore Antico”

Se il discusso Poeta D’Annunzio conia il nome di questo antichissimo liquore ispirandosi al nome Latino dell’arancia appunto Aurantium trovando la chiave adatta e denominandolo appunto Aurum, ciò sta ad esaltare la nota piacevolmente pregiata del liquore adatto anche per l’abbinamento alle più svariate ricette e dolci di apprezzabile livello qualitativo.

La sua distilleria creata per opera di Amedeo Pomilio in data 1925 mette a frutto l’esperienza, l’antica meticolosità nel creare questo prodotto nientemeno che riconducibile agli Antichi Romani legittimi proprietari dell’originaria ricetta di questo liquore.
La sua lavorazione nella moderna distilleria mette a frutto l’incontro tra il Brandy e l’infuso di arance e quindi nella sua definizione e creazione tecnica negli alambicchi arriviamo alla produzione di un liquore di armoniosi sentori il cui affinamento si avrà’ poi nelle Botti di Rovere.
La sua gradazione e’ di 40′ e’ una spiccata specialità’ Abruzzese ed in particolare di Pescara.
A ben sapere tali prodotti di natura regionale hanno sviluppato negli anni un mercato di fluido commercio soprattutto sotto l’aspetto di prodotto caratteristico e riconducibile ad una zona ed a una cultura che lo accompagna facendo di quest’ultimo un emblema di un territorio ma amplificando inoltre per pregio il suo mercato sia in territorio nazionale che estero.
L’esperienza del passato in un prodotto autoctono d’indubbia qualità.

2010-09-18T12:56:00+00:00Settembre 18th, 2010|Prodotti|0 Comments

Leave A Comment

error: Contenuti protetti !!