Categories: In evidenza

Sapori fusion e dal gusto esotico a tipicità 2012

Si è chiusa con pieno successo la 20-esima edizione di “Tipicità” tenutasi dal 21 al 23 aprile a Fermo nelle…

Aprile 25, 2012 11:27 pm
Si è chiusa con pieno successo la 20-esima edizione di “Tipicità” tenutasi dal 21 al 23 aprile a Fermo nelle Marche. Il ricco programma di eventi e di convegni con adesioni internazionali dalla Serbia alla Norvegia ha coinvolto le più alte Istituzioni della Regione Marche oltre a ospiti di spessore come Toni Capuozzo, vicedirettore del TG5
e curatore del programma televisivo “Terra” , che ha sottolineato l’importanza del concetto “Marche d’Eccellenza” quale strumento primario di marketing territoriale e di opportunità di interscambio commerciale nell’ambito dello scenario adriatico-ionico.
Ormai una consuetudine alle manifestazioni di settore la partecipazione di Bar.it  e del patron Fabio Renzetti che con il suo staff ogni anno organizza eventi dedicati al buon bere miscelato e alle migliori espressioni culinarie.  “IL CAFFÈ PIÙ BUONO –ESPRIMI IL TUO ESPRESSO”, concorso aperto a tutti i bartenders italiani e stranieri, è giunto alla sesta edizione grazie anche al supporto degli sponsor tecnici  Varnelli e Romcaffè. I concorrenti provenienti da diverse regioni e da fuori Italia si sono misurati nelle categorie: Freddo speciale coffee evolution e Caldo classico con fantasia per sottoporsi al severo giudizio di una giuria di elevato blasone. Il premio speciale “Miglior Tecnica”, assegnato dall’apposita giuria onorata della presenza anche di Enzo Chionne e Vladimiro Foddi, fuoriclasse della moderna mixability in Italia e celeberrimi campioni e bartenders di livello internazionale, è stato attribuito alla sommelier-barlady Eva Kottrova  che ha interpretato impeccabilmente e con fine eleganza la sua preparazione orientaleggiante in chiave fusion secondo i dettami delle nuove tendenze di settore e della migliore filosofia di servizio che regola la vita di ogni banco bar di rispetto.
Il luxury cocktail-caffè after dinner, ottima proposta dopo una cena importante, contiene oltre al cardamomo, una delle spezie più costose del mondo, un raro distillato di foglie di Camelia-Tatratea, il liquore Mandarino Varnelli tenuto a breve contatto con la menta piperita in infusione e l’espresso Romcaffè versato sopra un conoide fiammeggiante di zucchero per donare un retrogusto caramellato alla bevanda da mille e una notte. Il  Sülejman caffè-after dinner , versato da una preziosa “aftaba” ottomana e accompagnato dalle dragées al mandarino candito ricoperto di purissimo cioccolato fondente,  vuol rappresentare l’incontro di etnie diverse e l’omaggio alla cultura di derivazione ottomana che ha contribuito ponderosamente alla diffusione della nera bevanda e di tanto altro ancora sin dai tempi del sultano Solimano I° detto il Magnifico, cesare supremo dell’impero turco che vide la sua espansione fino alla Mitteleuropa.
Andrea Marangio

Consulente per cocktail bar e brand ambassador. marangio1974@gmail.com

Recent Posts

Storia del protossido di azoto al bar e avvertenze

Sintetizzato dal filosofo e chimico Joseph Priestley nel 1772, il protossido di azoto (E942)…

By

Pink Gin cocktail storia e ricetta

Il cocktail Pink Gin è così chiamato grazie all'Angostura che dona all'ingrediente principale, il…

By

Diego Melorio – Quanto Basta cocktail bar di Lecce

Tra i vicoli del centro storico di Lecce abbiamo incontrato e intervistato Diego Melorio,…

By

The Bearcat cocktail ricetta e storia

The Bearcat Servire in coppetta Ingredienti e quantità: 3,0 cl Pikesville Rye 1,5 cl…

By

Luca Gandolfi un barman a vela

Nel mondo nulla di grande è stato fatto senza passione (G. W. F. Hegel).…

By

Il pairing pizza&cocktail secondo Marco Serri del “Big Easy”

Una serata a metà strada tra mixology e arte bianca, tra cocktail e pizza,…

By