Categories: Prodotti

Tarquin’s Handcrafted Cornish Dry Gin

Il Tarquin’s Handcrafted Cornish Dry Gin, realizzato da Southwestern Distillery, si presenta con una bottiglia studiata per esaltarne l’artigianalità, numerata…

Gennaio 29, 2015 8:47 am
Il Tarquin’s Handcrafted Cornish Dry Gin, realizzato da Southwestern Distillery, si presenta con una bottiglia studiata per esaltarne l’artigianalità, numerata e firmata a mano, ogni singolo pezzo è curato meticolosamente.

Il Tarquin’s è il primo Gin distillato in Cornovaglia da secoli, in lotti di sole 300 bottiglie, per assicurare la giusta qualità, con alla base un alcol di cereali, è prodotto con una sola distillazione di tutti i “botanici” (Ginepro, semi di coriandolo, buccia di arancia, limone e pompelmo, radici di Angelica, cannella, liquirizia e viole del Devon).
Particolare attenzione infine è data all’acqua usata per finire il Gin, proveniente da una sorgente nei pressi di Boscastle.
Un Gin lanciato da poco sul mercato e che in così poco tempo si è guadagnato una reputazione importante, frutto del lavoro di questa distilleria indipendente.
Al naso si presenta con un buon profumo di ginepro, non eccessivamente forte, per lasciare spazio alle note agrumate. L’assaggio, liscio a temperatura ambiente, conferma che abbiamo di fronte un prodotto di qualità, complesso e morbido, colpisce il sapore che non “brucia”, così è perfetto per il fine pasto in sostituzione di una buona grappa.
Si, siamo consapevoli di questa affermazione forte, ma crediamo che un buon Gin possa ambire a trovare un posto a tavola anche in queste occasioni, per apprezzare la complessità dei sapori, l’accostamento perfetto degli elementi e la qualità di base dell’alcol usato in partenza. Se è vero che il Gin nasce per essere miscelato, che normalmente lo consumiamo insieme a qualcos’altro, per abitudine e storia, è anche vero che quando abbiamo di fronte un prodotto che alza il livello qualitativo, dobbiamo capirne l’essenza.

CARTA D’IDENTITA’
Nome: Tarquin’s Handcrafted Cornish Dry Gin
Origine: Inghilterra(Cornovaglia)
Gradazione alc.: 42% vol.
Botanicals: 12 – ginepro, semi di coriandolo, buccia di arancia, limone, pompelmo, radici di angelica, cannella, liquirizia, viole del Devon e altri.
Note dominanti: note agrumate.
Segni particolari: prodotto artigianale distillato a mano con alambicco a distillazione discontinua. Lotti da 300 bottiglie numerate e firmate a mano.

Andrea Marangio

Bar Manager & mixologist – Supervisor Bartender – Hotels & Resorts - Classic International Cocktails and Signatures. I work with liquor companies, private and corporate groups to create custom cocktails and menus. marangio1974@gmail.com

Recent Posts

Tre domande a Antonio De Meo

Intervista esclusiva per BarmanItalia ad Antonio De Meo, barmanager del ristorante Liòn di Roma
…

By
Tags: genziana

Suze bitter

Nel 1885 Fernand Moureaux ereditò una distilleria di famiglia a Maisons-Alfort. Per salvare la…

By

Come preparare un ottimo Bronx cocktail

Il cocktail Bronx è una semplice variazione di un Perfect Martini che aggiunge il…

By

Guests Complain: Come recuperare da un disastro.

Tutte le attività legate all'ospitalità non riusciranno a servire efficacemente tutti i loro clienti.…

By

Tre domande a Giorgio Vicario

Intervista esclusiva a BarmanItalia a Giorgio Vicario bar manager del Beere&Mangiare di Roma Raccontaci…

By

Panaché e Radler, cocktail con la birra

Origini: Panaché una bevanda popolare francese, è una semplicemente una combinazione di una birra…

By