Un uomo su 4 in Russia muore prima dei 55anni a causa di consumo eccessivo di alcol

///Un uomo su 4 in Russia muore prima dei 55anni a causa di consumo eccessivo di alcol

Un uomo su 4 in Russia muore prima dei 55anni a causa di consumo eccessivo di alcol

Uno studio in collaborazione tra la Russia, l’Università di Oxford e l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha rilevato che il 25% di tutti gli uomini russi muoiono prima dei 55 anni soprattutto a causa di eccessivo consumo di alcol, soprattutto vodka.

Lo studio, pensato per essere il più grande del suo genere in Russia, ha intervistato 200.000 adulti tra 1998-2008, a seguito di “mortalità causa-specifica”.

Malattie del fegato, intossicazione da alcol e gli incidenti correlati o entrare sono state le cause primarie di morte in 8.000 decessi, oltre agli altri 49.000 morti esaminati in studi precedenti.

La stabilità politica, un mercato meno regolamentato e binge drinking (è l’assunzione di 5 o più bevande alcoliche in un intervallo di tempo più o meno breve) sembrano essere i principali fattori.

Professor Sir Richard Peto dell’Università di Oxford ha dichiarato: ” le restrizioni alcol e la stabilità sociale variavano sotto i presidenti Gorbaciov, Eltsin e Putin, e la cosa principale che guida queste fluttuazioni selvagge della morte era la vodka. Quando il presidente Eltsin prese il posto di Presidente Gorbaciov, i tassi di mortalità generale negli uomini giovani sono più che raddoppiati.

La Russia ha fatto cambiamenti legislativi nel tentativo di ridurre i livelli di consumo, tra cui l’aumento del 17% del prezzo minimo della vodka che è entrato in vigore il 1 gennaio 2014. Altri aumenti di prezzo sono attesi per tutto l’anno, che porterà l’aumento globale del prezzo minimo della vodka fino al 30% nel 2014.
Il governo ha anche vietato la pubblicità di alcolici nei media nel luglio 2012, nel tentativo di frenare i consumi.

2014-02-03T14:30:52+00:00Febbraio 3rd, 2014|Noi e l'alcool|0 Comments

Leave A Comment

error: Contenuti protetti !!