Upselling: non si tratta di vendere di più, si tratta di opportunità. L’opportunità di offrire un’esperienza di servizio eccellente, per superare veramente le aspettative dei clienti e di conseguenza, contribuire a creare la reputazione della vostra azienda, un base di clienti e in definitiva, i profitti. Upselling consente al cliente di provare qualcosa di nuovo e ampliare le proprie conoscenze e incoraggia il cliente a tornare al tuo bar.

Prenditi un momento e chiediti: “Qual è la mia principale responsabilità?
Servire da bere? Questo è parte di esso.
È per creare cocktail? Sicuro.
Soprattutto il tuo lavoro è VENDERE.
Pensa a te stesso come a un lavoratore freelance che gestisce la sua attività. Sei responsabile del tuo reddito, anche durante i turni lenti.
La gente attraversa letteralmente le porte del tuo bar ogni giorno con l’intenzione di spendere soldi. L’importo che spendono dipende interamente da te. Tu sei la loro guida.

Ecco alcuni suggerimenti:

Si chiama ospitalità per una ragione – i clienti si aspettano di sentirsi a proprio agio e accolti quando entrano. Un sorriso apre una lunga strada, così come una linea di apertura sincera e cordiale.
Upselling non deve essere un’implacabile vendita. In effetti alcuni dei migliori upselling non sembrano affatto vendere. Piuttosto, lavora per creare fiducia con i tuoi clienti, abituati a conoscere le loro bevande preferite e assicurandoti di avere sempre i loro articoli preferiti in magazzino. Una volta che una relazione è stata costruita, puoi lavorare all’introduzione di nuove opzioni in base alle loro preferenze esistenti. Anche se questa forma di upselling è a lungo termine, una volta che un cliente ha fiducia in voi, l’upselling può essere molto facile.

Forma il tuo personale
Formare il personale di servizio in modo sottile è uno dei componenti più efficaci per aumentare il profitto attraverso l’upselling. Instillare un’eccellente conoscenza dei marchi e delle bevande a più alto margine che hai da offrire. Ad esempio, se un cliente chiede una vodka, il cameriere o il barman dovrebbe menzionare la marca di vodka con il margine più alto (non più costoso). Questi piccoli suggerimenti possono fruttare profitti per la tua attività.

Aggiungi abbinamenti di bevande con margine di profitto elevato al menu del ristorante

Hai un chardonnay che si sposa perfettamente con la tua pasta? O una birra artigianale che completa perfettamente le tue costolette brasate? Assicurati di aggiungere questi suggerimenti al tuo menu. Ricorda, l’upselling non dovrebbe essere solo verbale. Alcune delle tecniche di upselling più efficaci si presentano sotto forma di suggerimenti scritti e possono davvero migliorare le tue entrate. Un buon consiglio è di concentrarsi sulle bevande con il margine di profitto più alto quando si selezionano gli abbinamenti. Assicurati che il tuo abbinamento sia complementare al cibo o che i tuoi clienti possano avere fiducia nei tuoi suggerimenti.

Mantieniti in contatto
Cambiare un posacene o andare al tavolo per assicurarsi che tutto vada bene, è sicuramente un modo indiscreto e indiretto per vendere e non abbandonare il cliente una volta presa l’ordinazione. Con questo metodo alzerai la qualità del servizio e l’incasso della giornata e per il futuro.

Il bicchiere è vuoto?
Chiedere di consumare un’altra bevanda non è scortesia basta sapere come si fa. Se il bicchiere è vuoto il cliente potrebbe volerne un secondo, dobbiamo accertarci chiedendo, una frase potrebbe essere: gradisce qualcos’altro? Tutto bene? Una cosa da non fare è togliere il bicchiere vuoto se il cliente risponde negativamente (sarebbe come dire: allora fuori!). Invece di chiedere, ‘stesso di nuovo?’ che ne dici di suggerire qualcos’altro vicino al gusto del cliente.

Upselling è un’arte e come con qualsiasi arte la pratica è fondamentale, sviluppare le tue abilità e metterle in pratica nel tempo è la chiave per diventare i migliori. Se le cose non vanno perfettamente alla prima volta, considera ciò che non ha funzionato e poi prova un’altra volta. È la tua perseveranza che porterà alla trasformazione della tua attività in futuro.

Author Details

Bar Manager – Supervisor Bartender – Hotels & Resorts – Classic International Cocktails and Signatures. I work with liquor companies, private and corporate groups to create custom cocktails and menus. marangio1974@gmail.com

Share
Published by
Andrea Marangio
Tags clienti Upselling vendere

Recent Posts

  • Attrezzatura
  • Miscelazione

Come si tiene un strainer Julep?

Esistesse un modo "giusto" o un modo "sbagliato" per tenere il julep strainer? In realtà è una questione di preferenze…

Maggio 24, 2019 12:09 am
  • Interviste

Jim Beam ce ne parla Cristina Folgore, brand ambassador Bacardi Martini

Abbiamo con noi Cristina Folgore brand ambassador Bacardi Martini per il comparto whisky, ci parlerà del Jim Beam e dell'iniziativa…

Maggio 23, 2019 12:01 am
  • Interviste

Intervista ad Alessandro Antonelli – dell’A.Roma Lifestyle Hotel di Roma e del suo Skystars bar.

Ciao Alessandro, raccontaci brevemente la tua carriera fino ad oggi. Di dove sei? Come ti sei avvicinato al mondo dei…

Maggio 21, 2019 11:47 pm
  • Bar nel mondo

Pietrasanta da bere: B’Art

Torna Pietrasanta da bere, che per questa edizione punta sulla qualità a km0 grazie alla partnership con Tuscan Spirits. Noi…

Maggio 20, 2019 11:24 pm
  • Bar nel mondo

Pietrasanta da bere: Caffè Grimaldi

Torna Pietrasanta da bere, che per questa edizione punta sulla qualità a km0 grazie alla partnership conTuscan Spirits. Noi di…

Maggio 20, 2019 11:13 pm
  • Interviste

Intervista a Gabriele Rondani di Rinaldi1957

Intervista in esclusiva a Gabriele Rondani di Rinaldi1957 per BarmanItalia 1 - Ciao Gabriele, raccontaci brevemente la tua carriera fino ad…

Maggio 19, 2019 11:02 pm

This website uses cookies.