Categories: Merceologia

Acqua di fiori d’arancio

Lo spirito distillato di fiori d'arancio è uno di quei rari ingredienti utilizzati nei cocktail, che probabilmente dovrebbe ricevere più…

Maggio 25, 2012 12:08 am
Lo spirito distillato di fiori d’arancio è uno di quei rari ingredienti utilizzati nei cocktail, che probabilmente dovrebbe ricevere più attenzione. Ci sono pochi cocktail che utilizzano l’acqua di fiori d’arancio, il più comune è l’Ramos Gin Fizz,ma ci sono un sacco di cocktail veramente popolari che utilizzano questo ingrediente.
Questo è a meno che naturalmente si include cocktail che utilizzano l’orzata vera e propria, perché l’orzata include l’acqua di fiori d’arancio. Possiamo aggiungere qualche cocktail più popolare alla lista, tra cui il Mai Tai e un sacco di bevande Tiki. Una delle ragioni per cui questo ingrediente non viene utilizzato di più è perché la gente non sa molto su di esso, quindi cerchiamo di colmare le lacune.

In genere, si trovano due tipi di acqua di fiori d’arancio, a volte chiamati orange flower water oppure orange blossom water. Il primo è di origine orientale e centrale è piuttosto comune. L’altra è di origine francese ed è quello più comunemente usato nei cocktail. Il marchio piu ‘diffusa è A.Monteux. Ci sono alcune differenze tra i due che faranno la differenza nel vostro cocktail.

La A. Monteux orange flower water dalla Francia ha un profumo molto floreale, quasi come un profumo. È dolce al naso con sentori di agrumi. Il sapore è leggermente dolce e sapori come il suo aroma. Vi è un accenno di gusti arancia. In sostanza, se si dovesse mangiare assomiglierebbe a un petalo del fiore.

In Medio Oriente è orange flower water dal Libano è identificato come orange blossom water. Al naso è decisamente più agrumato, come l’arancia e terrosità. Il sapore è terrestre e sottilmente medicinale (in senso buono) senza alcuna amarezza. Non c’è dolcezza sulla lingua. È unico e si differenzia al fiore d’arancio A. Monteux.

Per i nostri scopi, la versione dalla Francia è la migliore per i cocktail. La versione francese è migliore, perché davvero non si sta tentando di aggiungere molto sapore al cocktail, è soprattutto per aroma.

Così, con un piccolo aiuto da acqua di fiori d’arancio, è possibile il fattore aroma su un cocktail. Tuttavia, usare solo una o due gocce di questo prodotto dona un profumo molto forte. Proprio come quando qualcuno viene cosparso di profumo, di più non è sempre meglio. Inoltre, una goccia o due è improbabile che cambi il profilo aromatico del vostro cocktail. Acqua di fiori d’arancio e altre acque floreali donano ai baristi più opzioni quando si creano ottimi cocktail. La combinazione di gusto, consistenza e aroma sono ciò che davvero fa un buon drink.

Andrea Marangio

Bar Manager & mixologist – Supervisor Bartender – Hotels & Resorts - Classic International Cocktails and Signatures. I work with liquor companies, private and corporate groups to create custom cocktails and menus. marangio1974@gmail.com

Recent Posts

White Negroni

White Negroni Serve in old fashioned Ingredienti e quantità: 3 cl Gin 3 cl…

By

Negroni- 100 anni di vita del dell’iconico cocktail

La Negroni Week 2019 si svolgerà dal 24 al 30 giugno 2019 e celebra…

By

La vita dei Barman a fumetti: Il Moscow Mule

Ci sono situazioni in cui ogni barman si è trovato,  tra clienti esigenti o…

By

La cocktail list del Fusion Bar by Sacha Mecocci

Una vita dietro al bancone da bar, ma ancora tanta, tantissima voglia di stupire,…

By

Beluga Noble Russian Vodka

Miscela di cereali coltivati ​​nelle pianure della Siberia, con acqua purificata in argento, il…

By

Tre domande a Antonio De Meo

Intervista esclusiva per BarmanItalia ad Antonio De Meo, barmanager del ristorante Liòn di Roma
…

By