Categories: Merceologia

Acqua di fiori d’arancio

Lo spirito distillato di fiori d'arancio è uno di quei rari ingredienti utilizzati nei cocktail, che probabilmente dovrebbe ricevere più…

Maggio 25, 2012 12:08 am
Lo spirito distillato di fiori d’arancio è uno di quei rari ingredienti utilizzati nei cocktail, che probabilmente dovrebbe ricevere più attenzione. Ci sono pochi cocktail che utilizzano l’acqua di fiori d’arancio, il più comune è l’Ramos Gin Fizz,ma ci sono un sacco di cocktail veramente popolari che utilizzano questo ingrediente.
Questo è a meno che naturalmente si include cocktail che utilizzano l’orzata vera e propria, perché l’orzata include l’acqua di fiori d’arancio. Possiamo aggiungere qualche cocktail più popolare alla lista, tra cui il Mai Tai e un sacco di bevande Tiki. Una delle ragioni per cui questo ingrediente non viene utilizzato di più è perché la gente non sa molto su di esso, quindi cerchiamo di colmare le lacune.

In genere, si trovano due tipi di acqua di fiori d’arancio, a volte chiamati orange flower water oppure orange blossom water. Il primo è di origine orientale e centrale è piuttosto comune. L’altra è di origine francese ed è quello più comunemente usato nei cocktail. Il marchio piu ‘diffusa è A.Monteux. Ci sono alcune differenze tra i due che faranno la differenza nel vostro cocktail.

La A. Monteux orange flower water dalla Francia ha un profumo molto floreale, quasi come un profumo. È dolce al naso con sentori di agrumi. Il sapore è leggermente dolce e sapori come il suo aroma. Vi è un accenno di gusti arancia. In sostanza, se si dovesse mangiare assomiglierebbe a un petalo del fiore.

In Medio Oriente è orange flower water dal Libano è identificato come orange blossom water. Al naso è decisamente più agrumato, come l’arancia e terrosità. Il sapore è terrestre e sottilmente medicinale (in senso buono) senza alcuna amarezza. Non c’è dolcezza sulla lingua. È unico e si differenzia al fiore d’arancio A. Monteux.

Per i nostri scopi, la versione dalla Francia è la migliore per i cocktail. La versione francese è migliore, perché davvero non si sta tentando di aggiungere molto sapore al cocktail, è soprattutto per aroma.

Così, con un piccolo aiuto da acqua di fiori d’arancio, è possibile il fattore aroma su un cocktail. Tuttavia, usare solo una o due gocce di questo prodotto dona un profumo molto forte. Proprio come quando qualcuno viene cosparso di profumo, di più non è sempre meglio. Inoltre, una goccia o due è improbabile che cambi il profilo aromatico del vostro cocktail. Acqua di fiori d’arancio e altre acque floreali donano ai baristi più opzioni quando si creano ottimi cocktail. La combinazione di gusto, consistenza e aroma sono ciò che davvero fa un buon drink.

Andrea Marangio

Consulente, cocktail designer e menù, promotore. Whatsapp: 3480046467 Email: marangio1974@gmail.com

Recent Posts

East London Liquor Company,  il London Dry che sta facendo impazzire Londra

East London Liquor Company riporta dopo oltre un secolo la produzione di Gin nell’East…

By

Dolcificanti artificiali: quali sono e dove li troviamo?

Oggi cercheremo di spiegare l’altra faccia della medaglia dei dolcificanti, quelli artificiali. I dolcificanti…

By

Intervista a Carmelo Buda di Oliva.Co Cocktail Society

Intervista a Carmelo Buda, proprietario e bartender di Oliva.Co Cocktail Society, il Cocktail Bar…

By

Nasce Argintum 925, il Gin dell’Argentario

Argintum 925, il primo “Maritime” Dry Gin Italiano,  un gin per assaporare l’estate tutto…

By

Alessio Giovannesi: La Poderosa cocktail

Ecco a voi un drink di Alessio Giovannesi, nuovo bar manager di Baccano, cocktail…

By

Mattia Corunto: Cheer Me Up

Il barman Mattia Corunto Consulente beverage Nome ricetta Cheer Me Up Storia cocktail –…

By

This website uses cookies.