Categories: La professione

Apprendistato al bar

Apprendistato al bar: un balzo in avanti per la tua carriera L'apprendistato è una tradizione che risale secoli e culture…

Maggio 23, 2018 11:50 pm

Apprendistato al bar: un balzo in avanti per la tua carriera

L’apprendistato è una tradizione che risale secoli e culture diverse, ben prima che il suono del primo shaker abbellisse le orecchie degli assetati. In molti casi, è una relazione Mentor-Mentee più formale. Le strutture originali create secoli fa da commercianti e corporazioni di tutto il mondo sono ancora oggi il punto di riferimento per la formazione in qualsiasi professione. Gli attori hanno dei sottotitoli, i preti hanno i loro novizi, i macellai i loro apprendisti.

Il mestiere del barman non fa eccezione. Non daresti le chiavi di un bar a un barista adolescente, più di quanto tu possa chiedere a uno studente di condurre un intervento chirurgico.
Che si trattasse di un tratto nelle trincee del barbacking o di un maestro, i barman più anziani dimostreranno tutti l’importanza dei loro umili inizi.

Gli spiriti più raffinati hanno bisogno di abilità e un bel pò di tempo per raggiungere la piena maturità. È solo dopo anni di lavoro dedicato che i barman si trovano ai vertici del proprio settore o del mercato locale.
In un’altra epoca, diventare un apprendista era facile, bastava che il tuo genitore ti consegnasse essenzialmente a un artigiano per un periodo da 3 a 7 anni. La tabella di marcia per l’apprendistato potrebbe essere un pò diversa oggi dalle sue radici medievali, ma è ancora lì per coloro che vogliono imparare un mestiere, e non meno importante.

Questo articolo in primo luogo, parleremo un pò del perché è importante e di come si possano trovare opportunità di apprendistato.

La Roadmap per il successo
Non esiste un “percorso professionale” ufficiale nel settore dell’ospitalità. Accrescere la tua carriera consiste nel trovare opportunità per imparare e far crescere le tue nozioni, indipendentemente dal fatto che abbiano o meno un cambiamento nel titolo del lavoro.

Barback
Mentre non esiste un “percorso di carriera” ufficiale nel settore dell’ospitalità, i barback sono l’understudy per il bartending.
Benché lontano dal glamour, il ruolo del barback è una posizione essenziale di ogni bar e un’insostituibile istruzione per i giovani baristi. È una prospettiva perfetta per imparare come funziona un bar, senza avere tutto il peso del servizio sulle spalle.

Oltre al titolo di lavoro, le promozioni a turni più impegnativi o gli inviti a partecipare a riunioni con dirigenti o rappresentanti dei liquori rappresentano un’altra forma di riconoscimento professionale. In questa stessa ottica, alcuni bar e ristoranti sono in grado di inviare dipendenti a sedi gemellate, distillerie o birrerie per aumentare le conoscenze professionale dei propri dipendenti.
Altri bar si diffonderanno e condivideranno la responsabilità; mentre potrebbe esserci un “Lead Bartender” o “Beverage Director” ufficiale, è probabile che ci sia anche un dipendente fidato e preparato che si prende cura di cose come gli ordini per i fornitori.

Ognuno di questi ruoli ha i suoi paralleli nell’apprendistato: anche se non ufficiali, forniscono un’esperienza e un’educazione preziosa e consentono a un principiante di costruire le proprie competenze. Poi, quando l’operazione si espande, sono spesso questi apprendisti ben istruiti e provati che ottengono la promozione.
Altri ancora possono trovarsi promossi al volo in modo drammatico quando si verifica un’emergenza familiare, o qualcuno si licenzia inaspettatamente. Se ti avvicini al tuo lavoro con una mentalità di crescita e cerchi di imparare ogni giorno, sarai in grado di sfruttare le opportunità che si presenteranno.

Solo perché sei un apprendista o solo all’inizio non significa che devi comportarti come un novizio. Al contrario, come un nuovo barista hai una reputazione fresca e pulita che può essere rapidamente offuscata. La reputazione è una valuta, e se si mantiene una disposizione amichevole e onesta e una forte etica del lavoro, si può andare lontano. Proprio come mettersi a lavorare duramente è vitale per le promozioni ufficiali, coltivare un forte senso di professionalità, aiuta a stabilire se stessi come una stella nascente.
Quando si tratta di cercare opportunità all’interno della comunità dei barman, ricorda sempre che raccogli ciò che semini.

Cerchi la corsia preferenziale per maggiori responsabilità? Sei fortunato! Non c’è carenza di opportunità per un barista intraprendente e curioso, purché tu sia disposto a sporcarti le mani. In caso di dubbio, chiedere più lavoro in un settore diverso del ristorante. Aassicurati sempre che sia un accordo reciprocamente vantaggioso. Lavorare gratis è una pista scivolosa e può darti la reputazione di essere un pushover. A condizione che tu abbia un buon accordo con la direzione, il cielo è il limite.

Prendi in considerazione la possibilità di pensare ancora più grande del tuo bar: cerca esperienze in altri bar e ristoranti, sia in città che in un mondo lontano. In molti casi, non solo le esperienze fuori dalla tua zona di comfort sono una gradita pausa dalla routine, ma sono una grande opportunità per viaggiare. In alternativa, utilizza il tempo di viaggio come un’altra opportunità per imparare.
Porta un quaderno quando visiti nuove città, parla con altri barman, raccogli idee, condividi le tue. Prenditi del tempo per fermarti ad annusare la frutta e le spezie è sempre bello, ma essere in grado di potenziare la tua carriera allo stesso tempo è il pour perfetto.

Trova qualcuno che vedi come mentore e seguilo nel lavoro. Assistere a un evento fuori sede a volte può sbocciare in un apprendistato a sé stante, dove si imparano molte cose. Meglio ancora, potresti trovare anche un ottimo mentore!
I tuoi insegnanti non devono nemmeno essere nel settore, ma finché lavori per migliorare e apprendere le competenze applicabili ogni giorno, sei sulla buona strada. Il lavoro di squadra, la leadership, la pianificazione e l’esecuzione degli eventi sono tutte richieste nel mondo del bartending, dal lavorare ad una festa nuziale a servire migliaia di persone durante una convention. C’è più di un modo per imparare i punti migliori di queste abilità e accelerare la tua carriera.

Una lunga tradizione
L’apprendistato è una lunga tradizione e uno che ha contribuito a creare una seconda età dell’oro per cocktail e cultura. Mentre ci sono molti modi per affrontarlo, l’obiettivo di migliorare e aggiungere a un insieme di abilità rimane lo stesso. Mantenendo una forte curiosità professionale e un approccio cortese le opportunità si presenteranno costantemente.
Spetta a te sapere cosa ti si adatta meglio al momento, ma finché cerchi di eccellere ed evolvere nel tuo mestiere, ti troverai senza dubbio in qualche forma di apprendistato.

Andrea Marangio

Bar Manager – Supervisor Bartender – Hotels & Resorts - Classic International Cocktails and Signatures. I work with liquor companies, private and corporate groups to create custom cocktails and menus. marangio1974@gmail.com

Recent Posts

Come preparare un ottimo Bronx cocktail

Il cocktail Bronx è una semplice variazione di un Perfect Martini che aggiunge il…

By

Guests Complain: Come recuperare da un disastro.

Tutte le attività legate all'ospitalità non riusciranno a servire efficacemente tutti i loro clienti.…

By

Tre domande a Giorgio Vicario

Intervista esclusiva a BarmanItalia a Giorgio Vicario bar manager del Beere&Mangiare di Roma Raccontaci…

By

Panaché e Radler, cocktail con la birra

Origini: Panaché una bevanda popolare francese, è una semplicemente una combinazione di una birra…

By

Pisco peruviano vs cileno: prove d’assaggio con Francesco Guetta

"Dopo il successo della Florence Pisco Week mi sono detto: perché non dedicare una…

By

Tre domande a Gian Paolo Di Pierro

Intervista esclusiva per BarmanItalia a Gian Paolo Di Pierro, barmanager del club Derriere di…

By