Categories: Il servizio al bar

bar pulito ed organizzato

Quando entri dietro il bancone, noti che tutto è in disordine. Le guarnizioni sono fuori posto, le bottiglie sporche e…

Ottobre 27, 2018 11:35 am

Quando entri dietro il bancone, noti che tutto è in disordine. Le guarnizioni sono fuori posto, le bottiglie sporche e appiccicose e i portatovaglioli vuoti.
Ti senti subito stressato e infastidito. È troppo chiedere di entrare in un bar pulito e organizzato?
Nel bar, ottieni ciò che dai in fatto di organizzazione e manutenzione, e i buoni barman sanno che uno spazio pulito e organizzato è essenziale per un buon servizio!
Quando il bar è pulito, sarai più efficiente e attento quando servirai i clienti, il che equivale a un servizio migliore e più veloce, il che significa più denaro nel cassetto a fine serata.
Inoltre, un bar organizzato riduce il caos e la sensazione di sopraffazione perché saprai sempre dove è tutto, ciò significa che ti sentirai più felice e più a tuo agio e che i tuoi turni saranno più fluidi. Inoltre, sarai pronto per eventuali controlli sanitari a sorpresa che potrebbero verificarsi!
La manutenzione del bar è importante per la vostra linea (e sanità mentale!), L’esperienza complessiva del cliente e la sede nel suo insieme. Qui ci sono 5 modi in cui puoi lavorare per mantenere il tuo spazio bar pulito, organizzato ed efficiente, risparmiando tempo e denaro nel processo:

1. Avere un posto designato concordato per tutto
Chiedi ai tuoi colleghi baristi e barman di accordarsi su un posizionamento per tutti i liquori, le guarnizioni, gli strumenti da bar, i bicchieri, le puree e qualsiasi altra cosa che influisce sulla tua capacità di rimanere organizzato.
Ciò manterrà tutti responsabili e sulla stessa linea quando si tratta di dove le cose sono e devono essere.
Quindi se ti capita di imbatterti in un turno in cui le cose sono fuori luogo, puoi andare direttamente alla persona che stava lavorando prima di te e parlare chiedendo anche di rimettere le cose a posto.

2. Mantenere le bottiglie di vino chiuse
A meno che non ti stia preparando per una grande festa o un evento specifico a base di vino, non tenere le bottiglie di vino aperte della stessa etichetta di vino.

Quando hai più bottiglie aperte dello stesso vino, confondono te e tutti i tuoi colleghi di lavoro e probabilmente ti farai queste domande:
Quale bottiglia è stata aperta per prima?
Quale bottiglia devo usare prima?
Cosa succede se il vino è cattivo? Dovrei assaggiarli tutti?
Inoltre, rende il bar disordinato e potrebbe attirare i moscerini della frutta. Chiedi ai tuoi compagni di lavoro di mantenere al minimo le bottiglie di vino aperte e di etichettare le bottiglie che sono uguali con le date di apertura in modo che chiunque lavori possa garantire la loro qualità.

3. Segui una lista di controllo di apertura e chiusura
Se tutti i membri del tuo bar hanno (e seguono) un elenco di controllo di apertura e chiusura, le cose rimarranno pulite e organizzate e tutti saranno ritenuti responsabili.
Una checklist di apertura e chiusura è il modo più equo per garantire che le persone stiano collaborando per mantenere il bar pulito.
Una checklist di apertura di esempio potrebbe includere quanto segue:
Pulire le bottiglie
Rifornire le guarnizioni di frutta e buttare via quelle vecchie
Assicurati che ci siano abbastanza banconote e monete per fare i resti
Pulire l’area del banco
Rifornire i bicchieri
Rifornire qualsiasi liquore finito

Una checklist di chiusura di esempio potrebbe includere quanto segue:
Riempire i tovaglioli
Lavare e asciugare i tappetini bar
Lavare e mettere via i bicchieri
Lavare l’area del bar
Pulire e asciugare il pavimento
Chiudere eventuali conti in sospeso
Avere un sistema da seguire permetterà a tutti coloro che lavorano di camminare in un ambiente prevedibile e pulito. Garantirà inoltre che tutto sia sempre in ordine prima e dopo ogni turno.

4. Programma settimanale di pulizia profonda
La maggior parte dei bar ha del personale per le pulizie che entra e pulisce ogni mattina prima che il bar apra. Tuttavia spesso la pulizia giornaliera non è sufficiente. Ecco perché è importante concordare un programma settimanale di pulizia approfondita.
A rotazione, si dovrebbero dedicare alcune ore alla pulizia del bar. Ciò significa “entrare” nel frigorifero fino il fondo per pulire e buttare i prodotti scaduti, lavare sotto i tappetini in cui si trovano i bicchieri, lavare sotto le bottiglie, pulire a fondo intorno al lavandino del bar e al di sotto, ecc.

5. Tratta il tuo bar come la casa di un parente lontano
Puoi prendere quella stessa mentalità e applicarla al lavoro, sarai in grado di creare e mantenere uno spazio pulito e invitante per tutti i tuoi clienti e colleghi. Ciò significa che ogni volta che è possibile rimetti sempre le cose dopo aver finito di usarle, ripulisci, lava e riponi i piatti frequentemente e mantieni le cose organizzate.
Onorando il tuo spazio di lavoro, attirerai i clienti che vogliono rimanere più a lungo e guadagnare il rispetto del tuo manager e colleghi.
Mantenere uno spazio di lavoro pulito e organizzato ti garantirà che non perderai tempo a cercare oggetti di cui hai bisogno. Inoltre, mostrerà ai tuoi clienti che sei orgoglioso del tuo lavoro e sono un vero professionista in questo settore.

Il risultato finale?
Più clienti sono serviti in un periodo di tempo più rapido, un servizio migliore e più mance!

Andrea Marangio

Consulente, cocktail designer e menù, promotore. Whatsapp: 3480046467 Email: marangio1974@gmail.com

Recent Posts

East London Liquor Company,  il London Dry che sta facendo impazzire Londra

East London Liquor Company riporta dopo oltre un secolo la produzione di Gin nell’East…

By

Dolcificanti artificiali: quali sono e dove li troviamo?

Oggi cercheremo di spiegare l’altra faccia della medaglia dei dolcificanti, quelli artificiali. I dolcificanti…

By

Intervista a Carmelo Buda di Oliva.Co Cocktail Society

Intervista a Carmelo Buda, proprietario e bartender di Oliva.Co Cocktail Society, il Cocktail Bar…

By

Nasce Argintum 925, il Gin dell’Argentario

Argintum 925, il primo “Maritime” Dry Gin Italiano,  un gin per assaporare l’estate tutto…

By

Alessio Giovannesi: La Poderosa cocktail

Ecco a voi un drink di Alessio Giovannesi, nuovo bar manager di Baccano, cocktail…

By

Mattia Corunto: Cheer Me Up

Il barman Mattia Corunto Consulente beverage Nome ricetta Cheer Me Up Storia cocktail –…

By

This website uses cookies.