Categories: La professione

Barman – lavorare in ruoli diversi

Con tutta l'attenzione rivolta al costo della manodopera, alcuni programmi di formazione per bar concentrano i loro sforzi dietro il…

Gennaio 3, 2019 11:49 pm
Barman – lavorare in ruoli diversi

Con tutta l’attenzione rivolta al costo della manodopera, alcuni programmi di formazione per bar concentrano i loro sforzi dietro il bar.
Ma la formazione incrociata in altri ruoli può aiutare con la flessibilità, livello di servizio e fornire resilienza contro il turnover dei dipendenti.

L’esperienza e la conoscenza del barman può essere trasferita ad un tavolo per prendere un’ordine. I benefici sono immediatamente evidenti. L’allenamento incrociato offre flessibilità nella programmazione e facilita il gioco di ruoli quando qualcuno è in viaggio, malato o fuori per un’emergenza familiare.

Offre una pausa fisicamente gradita e un’opportunità per interagire e costruire il cameratismo con gli altri membri dello staff. Gli ospiti beneficiano delle conoscenze del barman direttamente al tavolo.

Essere inchiodato dietro al bar non consente di capire a 360° le problematiche che possono incontrare i colleghi oppure se i clienti sono felici o aspettano troppo.

In special modo per gli aspiranti barman, i quali possono entrare in azione lavorando come barback o camerieri. Per il personale che ha aspettative chiare è un’opportunità per imparare dalle basi per una carriera veramente di successo.

Non sorprende che i barman siano riluttanti a lavorare in ruoli diversi, bisogna tuttavia spiegare loro che per avere una visione completa è necessario allontanarsi dalla propria posizione di confort. Anche se hai 20 anni d’esperienza e lavori da 10 nello stesso posto è assolutamente necessario (ogni tanto) vedere il tuo bar cambiando prospettive e angolazioni.

In definitiva, l’allenamento incrociato offre ai barman l’opportunità di pensare oltre la loro posizione. Aiuta a garantire un servizio di qualità e coerenza, migliora il lavoro di squadra, fornisce percorsi per la crescita e può aiutare un pò con “ego nel bartending”.

Andrea marangio

Consulente per cocktail bar e brand ambassador. marangio1974@gmail.com

Recent Posts

il cavatappi ha una storia molto lunga e interessante.

Non ci sono molti strumenti in cucina o nel bar che sono dati per…

By

Lavoro al bar e famiglia, mantenere l’equilibrio

Come genitore, è naturale sentirsi in colpa quando non si trascorre del tempo con…

By

Da allievo a maestro del bar

Man mano che la tua carriera avanza, potresti trovarti in una posizione in cui…

By

The Court, il nuovo cocktail bar firmato Matteo Zed

Ciao Matteo, raccontaci brevemente la tua carriera fino ad oggi. Di dove sei? Qual’è…

By

Ron – stile spagnolo

Prodotto principalmente a Cuba, a Porto Rico, in Venezuela o nella Repubblica Dominicana. Si…

By

Rum o Rhum? quali sono le differenze

"Rum" e "rhum" sono due spiriti distinti o solo modi diversi di pronunciare la…

By

This website uses cookies.