Categories: Cocktails Classici

Bay Breeze

Nei primi anni '60, una compagnia del Massachusetts chiamata Ocean Spray orchestrò una spinta di marketing per far sì che…

Maggio 9, 2019 2:11 pm

Nei primi anni ’60, una compagnia del Massachusetts chiamata Ocean Spray orchestrò una spinta di marketing per far sì che i consumatori americani pensassero ai mirtilli non solo che alla cena del Ringraziamento.
Ciò ha portato alla creazione di una bevanda conosciuta come Cape Codder (vodka, succo di mirtillo), che a sua volta ha dato vita a un intero genere di cocktail waspy, tra cui il Madras (vodka, succo di mirtillo, succo d’arancia), la Bay Breeze (vodka, succo di mirtillo, succo d’ananas), il Sea Breeze (vodka, succo di mirtillo, succo di pompelmo) e il Greyhound (vodka, succo di pompelmo).

Il che ci porta al Salty Dog, una bevanda classica che si distingue dal Greyhound in virtù del suo bordo salato.
Non lasciarti ingannare dalla lista degli ingredienti modesti: questa è una bevanda che appartiene al repertorio di ogni barman casalingo, un cugino degli “highballs” descritti sopra.

Servire In highball

I.B.A. (International Bartenders Association) del 2004

Ingredienti e quantità

5.0 cl Vodka
10.0 cl Succo di pompelmo

Metodo di preparazione: Build over ice

Guarnizione: Servire con crustas di sale

Commenti: Il succo di pompelmo è naturalmente dotato degli attributi equilibrati che la maggior parte dei cocktail cerca di replicare con più ingredienti, la vodka fornisce il calore, il ghiaccio lo raffredda e il sale fornisce un tocco pungente.

Categoria: Long drink
Servire come all day

Altre versioni I.B.A.

Cocktail I.B.A. (International Bartenders Association) del 1987

Ingredienti e quantità

3/10 Vodka
7/10 Succo di pompelmo
Opzionale: Servire con crustas di sale

Cocktail I.B.A. (International Bartenders Association) del 196

Lista della spesa:

Succo di pompelmo
Vodka
Bar spoon
highball

Andrea Marangio

Consulente, cocktail designer e menù, promotore. Whatsapp: 3480046467 Email: marangio1974@gmail.com

Recent Posts

Ago Perrone e Giorgio Bargiani svelano la nuova cocktail list del Connaught Bar di Londra

Dopo la tanto attesa riapertura di settembre 2020 e l’annuncio della vittoria di Best…

By

Intervista a Elena Montomoli, barmanager di Casa Minghetti a Bologna

Intervista a Elena Montomoli, barmanager di Casa Minghetti a Bologna e la sua drink…

By

East London Liquor Company,  il London Dry che sta facendo impazzire Londra

East London Liquor Company riporta dopo oltre un secolo la produzione di Gin nell’East…

By

Dolcificanti artificiali: quali sono e dove li troviamo?

Oggi cercheremo di spiegare l’altra faccia della medaglia dei dolcificanti, quelli artificiali. I dolcificanti…

By

Intervista a Carmelo Buda di Oliva.Co Cocktail Society

Intervista a Carmelo Buda, proprietario e bartender di Oliva.Co Cocktail Society, il Cocktail Bar…

By

Nasce Argintum 925, il Gin dell’Argentario

Argintum 925, il primo “Maritime” Dry Gin Italiano,  un gin per assaporare l’estate tutto…

By