Categories: Prodotti

Calvados Christian Drouin

Tra le tre denominazioni per il calvados , “Calvados Pays d'Auge" non è solo la più antica, è anche riconosciuta…

Marzo 22, 2014 5:35 pm
Tra le tre denominazioni per il calvados , “Calvados Pays d’Auge” non è solo la più antica, è anche riconosciuta come la più pregiata. Fatta da una doppia distillazione, calvados Pays d’Auge possiede un gusto morbido e corpo.

La storia di calvados Drouin iniziò intorno al 1960. Non c’era nulla che indicava che Christian Drouin l’anziano, un industriale di Rouen, era destinato a fare una carriera negli spiriti. Nulla, cioè, a parte il suo gusto per il buon cibo e buon vino. Quando ha comprato una fattoria in Gonneville ha deciso di utilizzare i frutteti di mele da sidro per la produzione di calvados. I suoi obiettivi erano semplici: produrre uno spirito di alta qualità, il migliore.

“Mio padre mi ha trasmesso il virus calvados” , dice il giovane Christian Drouin, che oggi ha dato l’ azienda di famiglia la fama mondiale. Il marchio è ora venduto in stati come Stati Uniti e Giappone. E’ disponibile in più di 40 paesi in tutto il mondo.

La terza generazione è ora al lavoro. Essi sostengono le tradizioni che hanno permesso alla tenuta di diventare uno dei “luoghi di eccellenza del gusto ” 100 selezionati dal ministero per la cultura. Nel 1995, la fondazione europea ha assegnato alla tenuta il Gran Premio d’Europa Prestige per il complesso della sua produzione, che rappresenta la quintessenza di calvados .

Frutteto

Il frutteto della tenuta Coeur de Lion è un orto tradizionale con standard alti. E’ stato piantato e innestato tra il 1991 e il 1993. Le mele sono fornite dalla tenuta Fiefs Saint- Anne, i frutteti di Christian Drouin senior a Gonneville – sur – Honfleur, completato da alcune aziende limitrofe. Per la realizzazione di Calvados, vengono utilizzati circa 30 varietà di mele .
Per ottenere un succo di frutta contenente zuccheri e tannini e acidità necessarie, deve essere utilizzato il corretto mix di mele dolci, mele amare – dolce, amaro e acido. Il frutteto della tenuta Coeur de Lion è piantato solo con varietà tradizionali a basso rendimento, accuratamente selezionati per garantire un corretto equilibrio tra i quattro tipi.

Raccolta

La raccolta viene effettuata scuotendo i rami degli alberi, le mele cadono su teloni stesi sotto gli alberi dove sono raccolti a mano e posti in sacchi. Il frutto che deve essere utilizzato per il sidro frizzante in bottiglia e Pommeau de Normandie viene conservato per diverse settimane al fine di maturare completamente. Le mele da utilizzare per il Calvados sono poste su un pavimento di cemento, accatastato ad un’altezza di circa 70 centimetri.

Stagionatura

Le mele utilizzate devono essere tutte ugualmente mature. Ci sono tre diversi periodi di maturazione: mele inizio stagione, che maturano nel mese di settembre, le mele a metà stagione, maturazione da ottobre a metà novembre, e gli ultimi o di fine stagione mele che vengono raccolte nel mese di dicembre e in genere memorizzati fino a gennaio.

Mashing

Il frantoio trasforma le mele in una poltiglia omogenea o vinacce. Le vinacce vengono lasciate per ammorbidire, rendendo più facilitare l’estrazione il succo. Le vinacce vengono quindi convogliate per estrae il succo dalla spremitura.

Pressatura

Per Christian Drouin Calvados il succo puro delle vinaccia viene premuto una sola volta, con una estrazione limitata del 60% contro 85% possibile .

Fermentazione

Il succo di mela poi lasciato a fermentare lentamente. In inverno, il sibilo della fermentazione può essere ascoltato nelle cantine. Il succo è agitato regolarmente durante la stagione fredda per rallentare il processo di fermentazione. Dopo tre mesi, il succo di mela è trasformato in sidro.

Distillazione

La tenuta Coeur de Lion ha due alambicchi: uno è un vecchio, realizzato nel 1946 per la progettazione del suo ex proprietario, Pierre Pivet. E’ infatti composto da due fotogrammi montati sulla stessa piastra. Il suo funzionamento richiede una notevole abilità, questo è un Charentes tipo riscaldato ancora a gas da 12 ettolitri.

La prima distillazione di sidro produce un prodotto intermedio, il petites eaux, con una forza di circa 30°. Le teste e le code, che contengono composti indesiderati, sono accuratamente eliminati. Questi petites eaux sono poi riscaldati per la seconda distillazione, la bonne chauffe. Le teste e le code sono ancora una volta eliminate. I Calvados prodotta ha una resistenza di 70°. Come emerge dal alambicco è incolore, produce una sensazione di bruciore al palato, ed emana un aroma di frutta e alcool.

Conservazione e invecchiamento

Christian Drouin Calvados matura in botti di rovere. I composti più volatili, che danno il giovane liquore suo gusto di bruciato, scompaiono con il tempo. Il Calvados estrae varie sostanze dal legno, compresi i tannini che gli conferiscono colore e corpo. A contatto con l’ossigeno, i composti disciolti dal legno nello spirito subiscono una trasformazione chimica. Questo produce nuovi aromi .

Le ripostigli della tenuta Coeur de Lion contengono un gran numero di piccole botti che permettono più scambi si svolgano tra lo spirito e il legno. Il risultato è un’accelerazione dell’invecchiamento, con l’inconveniente di maggiori perdite per evaporazione ( The Angels’Share ). Molti dei botti sono ex botti di sherry e porto. È stato osservato che queste botti riutilizzate produssero tannini meno amari e contribuiscono a dare un colore più fine, più corpo e una maggiore ricchezza aromatica. Tini da 15 e 25 ettolitri vengono utilizzati per la miscelazione e per memorizzare i vecchi Calvados che ha già acquisito una sufficiente contenuto di tannino.

Calvados Christian Drouin Gamma
Selezione Denominazione Controllata Calvados – 40 % vol.
Mentre ” Calvados Pays d’Auge ” deve sottoporsi a un lungo invecchiamento in botti di rovere per raggiungere la piena maturità, Calvados della regione Domfront, la cui gamma di sapori è dominato dal frutto, può essere goduto giovane. Questo spiega perché nella “entry level” della sua gamma di Calvados Christian Drouin preferisce offrire uno che è stato prodotto nel suo stabilimento Domfront. Consigliato a chi apprezza il Calvados come un long drink all’ora dell’aperitivo, è anche adatto per la preparazione di cocktail e per ricette gourmet. ” Coeur de Lion Selection – Christian Drouin: vivace profumo di fresco taglio di mela. Light, con note di limone e acciaio. Finiture con sapore di semi di mela e grani di pepe schiacciati”.

Réserve Calvados Pays d’Auge – 40 % vol .
Di età compresa tra 3-6 anni in piccole botti di rovere. Oro pallido, fruttato, chiara al palato, aromi di mela sono ancora fortemente percepibili, mentre i primi accenni di invecchiamento si sviluppano (vaniglia, cannella).

V.S.O.P. Pale & Dry Calvados Pays d’Auge – 40 % vol .
Un buon equilibrio di brandy di mela al gusto di giovani e le fumose, aromi speziati, dal sapore corposo e persistente il gusto dei componenti più anziani. Frutta, fiori e spezie si fondono armoniosamente sul naso. A lungo sul palato pur rimanendo leggero. Consigliato per il “trou Normand” o per accompagnare un formaggio Livarot. Ottimo gustato. ” Coeur de Lion ” VSOP dopo cena è una bella introduzione a questo distillato sotto-apprezzato , che offre aromi Appley vivace e forte, calcio piccante al palato “.

Hors D’ Age Calvados Pays d’Auge – 42 % vol .
Questo Calvados è stato invecchiato 15 anni in piccole botti di rovere e mostra la complessità che rende Christian Drouin ” Coeur de Lion “, la star di Calvados. Il colore è sgargiante fiamma ambra come, al naso è complesso ed equilibrato. Al palato è morbido, dominato dal legno e spezie, con grande lunghezza. Dovrebbe essere consentito di respirare nel bicchiere prima della degustazione.

Pomme Prisonnière
Il “Pomme Prisonnière” è una presentazione di grande successo, un packaging ideale per il regalo. La mela cresce all’interno della bottiglia, che e appeso sull’albero! A causa della macerazione del frutto delle calvados “Pomme Prisonnière ” si caratterizza per i suoi profumi di mela fresca e verde.

Calvados Vintage
Calvados data epoca sono molto rari. Christian Drouin è l’unico produttore ad offrire una vasta gamma di 35 diverse annate. Grazie al processo di invecchiamento originale, ogni anno ha un carattere unico.

Andrea Marangio

Bar Manager & mixologist – Supervisor Bartender – Hotels & Resorts - Classic International Cocktails and Signatures. I work with liquor companies, private and corporate groups to create custom cocktails and menus. marangio1974@gmail.com

Recent Posts

Tags: genziana

Suze bitter

Nel 1885 Fernand Moureaux ereditò una distilleria di famiglia a Maisons-Alfort. Per salvare la…

By

Come preparare un ottimo Bronx cocktail

Il cocktail Bronx è una semplice variazione di un Perfect Martini che aggiunge il…

By

Guests Complain: Come recuperare da un disastro.

Tutte le attività legate all'ospitalità non riusciranno a servire efficacemente tutti i loro clienti.…

By

Tre domande a Giorgio Vicario

Intervista esclusiva a BarmanItalia a Giorgio Vicario bar manager del Beere&Mangiare di Roma Raccontaci…

By

Panaché e Radler, cocktail con la birra

Origini: Panaché una bevanda popolare francese, è una semplicemente una combinazione di una birra…

By

Pisco peruviano vs cileno: prove d’assaggio con Francesco Guetta

"Dopo il successo della Florence Pisco Week mi sono detto: perché non dedicare una…

By