Categories: Merceologia

Chi sono stati gli influencer dello Scotch whisky?

Influencer è una parola divertente. Il termine non è nuovo, ma è diventato parte integrante della generazione di Instagram. Spesso,…

26 Gennaio, 2020 10:25 pm

Influencer è una parola divertente. Il termine non è nuovo, ma è diventato parte integrante della generazione di Instagram. Spesso, è assegnato alle persone come un segno di rispetto per la loro portata sociale, più che per la loro esperienza su un determinato argomento. Gli Influencer vengono pagati fino a centinaia di migliaia di euro per una sola foto.

Ci sono anche influencer nel settore del whisky scozzese: blogger, YouTuber e sì, Instagrammer. Tuttavia, nessuno dei moderni Influencer del whisky ha avuto un impatto sul whisky scozzese. Ci sono state persone che hanno avuto (nel bene o nel male) un impatto sostanziale sull’industria nel suo insieme. Noi che amiamo il whisky scozzese abbiamo con tutti loro un debito di gratitudine.

Aeneas Coffey

Per via del suo lavoro come ufficiale per la riscossione delle accise, L’irlandese Aeneas Coffey ha visto l’interno di molte distillerie. All’inizio del 19° secolo si imbatté in una delle prime column still. Si è prefissato di perfezionarne il design, quindi lo ha brevettato. Da lì, il mondo della distillazione non è mai stato lo stesso. Da allora, gli alambicchi a colonna sono stati utilizzati per produrre whisky di grano, un whisky meno saporito, ma prodotto in modo più efficiente.

Senza Coffey potrebbero non esserci Johnnie Walker, Chivas Regal, Dewar’s o Famous Grouse. In effetti, il suo brevetto del Coffey still ha cambiato per sempre l’industria del whisky scozzese, anche se non tutti sono d’accordo. Un secolo dopo la sua invenzione nel 1830, il famoso scrittore di whisky Aeneas MacDonald continuò a chiamare l’influenza del Coffey still “deplorevole”. Tuttavia, MacDonald era considerato un purista di whisky e disprezzava tutti i blended whisky.

I fratelli Pattison

Robert e Walter Pattison possono sicuramente essere chiamati influencers del whisky, ma non prendetelo come un complimento. Sono conosciuti come gli uomini che hanno quasi abbattuto l’industria del whisky scozzese.

Durante la fine del XIX secolo il whisky scozzese stava esplodendo e i Pattison Brothers sentirono l’odore dell’opportunità. Hanno iniziato a mescolare il proprio whisky e investito quantità di denaro senza precedenti nella pubblicità. In effetti, a un certo ci sono quasi riusciti.

Sebbene la compagnia sembrasse prospera, nel 1898 i fratelli non furono più in grado di pagare i loro conti. I loro libri contabili sono stati esaminati da cima a fondo. I fratelli furono condannati per frode e appropriazione indebita. Non solo il Pattison Crash ha influenzato l’azienda dei fratelli Pattison, ma l’intera industria del whisky è caduta nella disperazione mentre molte altre attività correlate sono fallite a causa delle loro pratiche losche. I prezzi del whisky sono crollati e ci sono voluti 50 anni prima che un’altra distilleria fosse stata costruita in Scozia.

Bessie Williamson

Bessie Williamson arrivò in Islay nel 1934 per un lavoro come contabile presso la distilleria di Laphroaig. Tuttavia, ha rapidamente scalato la sua carriera, superando di gran lunga la sua posizione originale in soli tre mesi. In particolare, ha ricoperto il titolo di manager di distilleria quando scoppiò la seconda guerra mondiale. Dopo la morte del suo capo e proprietario Ian Hunter nel 1954 (l’ultima generazione della famiglia fondatrice), ereditò la distilleria. Williamson ha supervisionato uno dei periodi più prosperi della storia dell’azienda. In effetti, i whisky Laphroaig degli anni ’60 sono ancora tra i più venerati single malt whiskies mai realizzati. Laphroaig semplicemente non sarebbe lo stesso senza Bessie Williamson. Ha trasformato un lavoro estivo in una delle carriere più illustri nel settore del whisky scozzese.

Andrew Usher II

Non vieni nominato il padre della moderna industria del whisky scozzese per niente. Andrew Usher II è spesso definito un pioniere nell’arte della miscelazione del whisky. Principalmente, nel 1853 ha creato uno dei blended whiskiy di maggior successo: Old Vatted Glenlivet. È stato uno dei primi in assoluto ad essere commercializzato al di fuori della Scozia. Non molto tempo dopo, la compagnia di Usher fu in grado di acquistare la distilleria di Edimburgo.

Usher fu subito consapevole del fatto che non era solo economico combinare grano e whisky di malto, ma portava anche a uno spirito coerente. Fino ad oggi, la coerenza è qualcosa che le grandi case di miscelazione aspirano a raggiungere. Inoltre, Usher ha scoperto che il blended whisky era molto più appetibile per il consumatore medio, dato che il whisky di malto in quei tempi sarebbe stato piuttosto torbato. Usher era anche una delle forze trainanti dietro la distilleria di grano North British a Edimburgo, che ancora oggi produce whisky.

Ora che hai imparato la storia dello scotch e degli originali Influencer del whisky, è tempo di provarne alcuni.

Andrea Marangio

HAI BISOGNO DI UN ESPERTO? Contattaci: Whatsapp: 3480046467 email: supporto@barmanitalia.it Oppure entra nel nostri gruppi WhatsApp

Recent Posts

Cocktail Champagne (originale) ricette

Le origini dello Cocktail Champagne si perdono nelle nebbie del tempo del bartending, la…

By

Domande e risposte giuste per un colloquio di lavoro per il bar

È il momento per molti barman, camerieri, cuochi e tutto il comparto del turismo…

By

The Blue Train Cocktail storia e ricetta

Woolf Barnato e la sua macchina. Nel 1930 un membro del playboy Bentley Boys…

By

Yellow Parrot cocktail storia e ricetta

Se il modo tradizionale di gustare un assenzio - con un po' d'acqua e…

By

Barney Barnato cocktail storia e ricetta

Dal libro: The Savoy Cocktail Book del 1930 di Harry Craddock, richiede un vino…

By

Mayfair Cocktail ricetta

Mayfair Cocktail ricetta: Servire in coppetta cocktail Ingredienti e quantità: 6,0 cl Dry gin…

By

This website uses cookies.