Categories: Merceologia

Classificazioni della tequila

Secondo il Distilled Spirits Council, la categoria è cresciuta del 140 percento negli Stati Uniti dal 2002, con oltre 17…

Settembre 12, 2018 11:40 pm
Classificazioni della tequila

Secondo il Distilled Spirits Council, la categoria è cresciuta del 140 percento negli Stati Uniti dal 2002, con oltre 17 milioni venduti nel solo 2017. Particolarmente popolari sono le offerte premium, come Tequila Bribon, che è stata creata da Palm Bay International in collaborazione con Casa Don Roberto. Don Roberto è uno dei migliori produttori di tequila in Messico, lavorando con la distilleria La Purisima nella città di Tequila per produrre Bribon.

La storia della tequila risale agli Aztechi, ma lo spirito che bevevano era pulque, una bevanda ricavata dalla linfa fermentata della pianta di agave. Non è stato fino al 1500 che gli spagnoli hanno iniziato a distillare il mezcal, e la tequila moderna è nata a metà del 1700.

Ci sono cinque diverse classificazioni di tequila disponibili oggi. Tutto può essere goduto liscio, con ghiaccio o in una vasta varietà di cocktail.

Ecco tutto ciò che devi sapere su tutti i tipi di tequila e su come questo spirito messicano incredibilmente popolare possa essere gustato.

Per qualificarsi come tequila, lo spirito deve essere distillato in una delle cinque regioni del Messico, la più nota delle quali è Jalisco. Tecnicamente, la tequila è una forma di mezcal, ma non ha il sapore affumicato comunemente associato a quello spirito.

Come il mezcal, la tequila è a base di agave. Può essere mixato (51% di agave blu, 49 percento di altri zuccheri, una specie di blended Scotch) o la versione di agave al 100 percento di qualità superiore. La Tequila Bribon è composta da un’agave di sette-dieci anni che è stata cotta per 18 ore in distilleria. Il succo di agave sminuzzata viene fermentato utilizzando il ceppo di lievito proprietario di Don Roberto. Infine, il liquido viene distillato due volte in alambicchi sia in pot-still che a colonna.

Le cinque classificazioni ufficiali della tequila sono determinate dal momento in cui la tequila trascorre l’invecchiamento in barrique. Blanco è una tequila che viene imbottigliata poco dopo la distillazione, anche se può essere conservata in vasche di acciaio inox per alcune settimane prima dell’imbottigliamento. Joven è una tequila blanco che viene mescolata con un pò di tequila invecchiata o invecchiata solo poche settimane prima dell’imbottigliamento. Il Reposado ha un’età compresa tra 60 e 364 giorni (meno di un anno). Anejo è invecchiata per almeno un anno, ma meno di tre anni. E l’extra anejo, la classificazione aggiunta più di recente, viene invecchiata per almeno tre anni.

I barili più comunemente utilizzati per la tequila di invecchiamento sono il rovere americano e francese, ma altri tipi sono utilizzati anche per conferire sapori diversi. Questi includono bourbon, cognac, vino e botti di sherry.

Mentre la tequila si riposa nella botte, entra e esce dal legno, raccogliendo colore e sapore. Ecco perché le tequilas invecchiate sono color ambra o dorate, mentre il blanco è chiaro.

Il sapore della tequila è in gran parte influenzato da come viene distillata e per quanto tempo trascorre l’invecchiamento in barrique. Blanco è tipicamente agave-forward, con note di agrumi e pepe. Il Reposado si rasserena man mano che invecchia e aggiunge note di quercia e vaniglia al palato dell’agave. Anejo riprende ulteriormente questo profilo aromatico, con note forti di caramello, quercia e caramello che ancora lasciano trasparire l’agave dolce e pepata che è la spina dorsale della tequila.

La tequila in tutte le sue forme può essere utilizzata in una varietà di cocktail. Blanco è generalmente usato nel Margarita e in altre bevande leggere e agrumate. Il Reposado aggiunge la quercia e la vaniglia dal momento in cui è passata in barrique, quindi è meglio utilizzato nei cocktail più pesanti, anche se si esibirà molto bene anche in una Margarita. E l’anejo tequila viene spesso impiegato come sostituto del whisky in bevande come un Tequila Old Fashioned o Tequila Manhattan.

Andrea Marangio

Docente per barman, consulente, cocktail designer e menù, promotore per aziende. Whatsapp: 3480046467 email: marangio1974@gmail.com

Recent Posts

Gabriele Tammaro ci racconta la sua esperienza al mondiale IBA

Ciao Gabriele, ci racconti brevemente la tua carriera fino ad oggi? Ho iniziato nel…

By

Dry Martini cocktail? Risponde Lucio D’Orsi del Dry Martini Sorrento

Lucio D’Orsi, classe 1979, è oggi l’anima del Majestic Palace Hotel di Sorrento. Lo…

By

Intervista a Marco Macelloni del Franklin 33 di Lucca.

Incontriamo Marco comproprietario del Franklin 33 di Lucca, Marco ci parla della sua esperienza…

By

Intervista a Luca Angeli Bar Manager del Four Seasons Milano

Luca Angeli, cosmopolita per lavoro ma molto attaccato alla sua città di origine, Carrara,…

By

Intervista a Carola Abrate bartender a La Drogheria e Work travel

Ciao Carola, ci racconti brevemente la tua carriera fino ad oggi. Ciao Andrea! innanzitutto,…

By

Cosa sono i Tiki? Carriero Elis esperto internazionale risponde

I Tiki in questo momento sono cocktails sulla bocca di tutti i bartender professionisti,…

By

This website uses cookies.