Categories: mixologist in evidenza

Cocktail Week: Francesca Lorenzoni

Florence Cocktail Week è in pieno svolgimento, e con lei la neo-nata Tuscany Cocktail Week. Tra i top bartender della…

By FSB
Maggio 10, 2019 9:36 am

Florence Cocktail Week è in pieno svolgimento, e con lei la neo-nata Tuscany Cocktail Week. Tra i top bartender della regione, spicca una nutrita pattuglia femminile. Abbiamo deciso di intervistare queste 7 protagoniste della mixology, per saperne di più sulle loro storie e le loro creazioni. Eccoci a Firenze, per incontrare Francesca Lorenzoni

Ciao Francesca, raccontaci brevemente la tua carriera fino ad oggi. Di dove sei? come ti sei avvicinata al mondo dei cocktail?

Sono nata e cresciuta a Firenze, dove ho intrapreso gli studi in Lettere. Dopo l’università e qualche anno passato tra Siena e Berlino sono tornata a casa. È stato in quel periodo che ho cominciato ad appassionarmi a questo mondo: seduta dall’altra parte del bancone ho iniziato a sperimentare nuovi sapori e a farmi guidare in queste scoperte da quello che poi sarebbe diventato il mio Barmanager Daniele Cancellara. Tanto studio, un po’ di gavetta e qualche anno dopo eccomi qui.

Ci racconti brevemente il locale dove lavori? Da quanto tempo ti trovi dietro questo bancone?

Lavoro al Rasputin, secret bar di Firenze, da oramai due anni. Il locale si trova nella zona di Santo Spirito ed è un piccolo salottino vittoriano dove al lume di candela offriamo un’ampia proposta di signature cocktail e grandi classici troppo spesso caduti nel dimenticatoio , con un ampio spazio dedicato al mondo del whisky.

Il tuo locale attualmente partecipa alla Cocktail Week. Ci racconti il drink con cui partecipate?

A New Silk Road di Daniele Cancellara è un viaggio immaginario lungo una moderna via della seta che a partire dall’Italia, dalla Milano di Campari, attraversa l’Asia fino ad arrivare nel cuore degli Stati Uniti. Anche quest’anno oltre i quattro cocktail assegnati dalla Florence Cocktail Week abbiamo deciso di proporre un menù più ampio solo per questa settimana, in cui abbiamo lasciato molto spazio al whisky. Non posso dirvi altro se non di passare a provarlo!

Recent Posts

East London Liquor Company,  il London Dry che sta facendo impazzire Londra

East London Liquor Company riporta dopo oltre un secolo la produzione di Gin nell’East…

By

Dolcificanti artificiali: quali sono e dove li troviamo?

Oggi cercheremo di spiegare l’altra faccia della medaglia dei dolcificanti, quelli artificiali. I dolcificanti…

By

Intervista a Carmelo Buda di Oliva.Co Cocktail Society

Intervista a Carmelo Buda, proprietario e bartender di Oliva.Co Cocktail Society, il Cocktail Bar…

By

Nasce Argintum 925, il Gin dell’Argentario

Argintum 925, il primo “Maritime” Dry Gin Italiano,  un gin per assaporare l’estate tutto…

By

Alessio Giovannesi: La Poderosa cocktail

Ecco a voi un drink di Alessio Giovannesi, nuovo bar manager di Baccano, cocktail…

By

Mattia Corunto: Cheer Me Up

Il barman Mattia Corunto Consulente beverage Nome ricetta Cheer Me Up Storia cocktail –…

By

This website uses cookies.