Categories: Interviste

Cocktail Week: Virginie Doucet

Florence Cocktail Week è alle porte, e con lei la neo-nata Tuscany Cocktail Week. Tra i top bartender della regione,…

By FSB
Maggio 3, 2019 12:50 am

Florence Cocktail Week è alle porte, e con lei la neo-nata Tuscany Cocktail Week. Tra i top bartender della regione, spicca una nutrita pattuglia femminile. Abbiamo deciso di intervistare queste 7 protagoniste della mixology, per saperne di più sulle loro storie e le loro creazioni. Eccoci a Firenze, per incontrare Virginie Doucet

Ciao Virginie, raccontaci brevemente la tua carriera fino ad oggi. Di dove sei? come ti sei avvicinata al mondo dei cocktail?

Sono Virginie, francese di 28 anni nata e cresciuta in Bretagna. A 23 anni, sono andata a fare la mia prima esperienza di Bartender in Corsica. Sistemata lì per quattro anni, piano piano mi sono appassionata a questo mestiere ed al mondo della mixology. Ho deciso di venire qui a Firenze, città che adoro e dove vedevo un opportunità di crescere ulteriormente nel mio lavoro. Dopo due anni di diverse esperienze qui, ho avuto la fortuna di incontrare delle persone che hanno creduto nel mio potenziale, nella mia capacità, e che mi hanno aiutato tantissimo a migliorarmi, e dato la volontà di osare nuove esperienze, come partecipare alla competizione Sabatini fine Aprile ad esempio.

Ci racconti brevemente il locale dove lavori? Da quanto tempo ti trovi dietro questo bancone?

Lavoro per OOO (Out Of Ordinary) allo Student Hotel da settembre 2018, sotto la direzione di Luca Manni (La Ménagère), con i miei colleghi Emanuele Così, Francesco Ordile, Denis Paonessa.
Questo locale ha la particolarità di essere totalmente diverso da tuttoquello che puoi trovare a Firenze : un albergo molto spazioso, un po’ underground, con dentro food and beverage, ma anche parrucchiere, concept store, negozio di biciclette, dj set, piscina e cocktail bar al Rooftop… È un mondo dentro al mondo, dove noi al bar abbiamo voluto attraverso il nostro lavoro creare un armonia e proporre alla gente un esperienza gustativa senza pretensiosità, semplice ma originale, provando di aprire chi è curioso al mondo della mixology.

Il tuo locale attualmente partecipa alla Cocktail Week. Ci racconti il drink con cui partecipate?

Per la Florence Cocktail Week, presentiamo “Around The World”, cocktail di Cosimo Tarducci, il nostro ex-capobarman ormai andato via per raggiungere la squadra di Flavio Angiolillo a Milano.
Questo cocktail è un twist sul Negroni alla nostra immagine, un viaggio di sapori, un connubio fra prodotti italiani e preparazione homemade per celebrare un gran classico fiorentino al nostro modo, con passione e umiltà, sempre fuori dell’ordinario !

Recent Posts

Tags: genziana

Suze bitter

Nel 1885 Fernand Moureaux ereditò una distilleria di famiglia a Maisons-Alfort. Per salvare la…

By

Come preparare un ottimo Bronx cocktail

Il cocktail Bronx è una semplice variazione di un Perfect Martini che aggiunge il…

By

Guests Complain: Come recuperare da un disastro.

Tutte le attività legate all'ospitalità non riusciranno a servire efficacemente tutti i loro clienti.…

By

Tre domande a Giorgio Vicario

Intervista esclusiva a BarmanItalia a Giorgio Vicario bar manager del Beere&Mangiare di Roma Raccontaci…

By

Panaché e Radler, cocktail con la birra

Origini: Panaché una bevanda popolare francese, è una semplicemente una combinazione di una birra…

By

Pisco peruviano vs cileno: prove d’assaggio con Francesco Guetta

"Dopo il successo della Florence Pisco Week mi sono detto: perché non dedicare una…

By