Come calcolare la diluizione per i cocktail pre-batch

Come calcolare la diluizione per i cocktail pre-batch

Quando si tratta di cocktails pre-batch, una delle considerazioni da fare è se aggiungere o meno acqua al batch. In questo articolo, diamo un’occhiata a come calcolare la diluizione per i cocktail pre-batch.
Aggiungere ghiaccio quando si prepara un cocktail ha un duplice scopo. Portare la bevanda alla giusta temperatura e fornire il giusto equilibrio al cocktail. La diluizione si ottiene agitando o mescolando gli ingredienti con il ghiaccio.

Shaker vs mixing glass

Come regola generale, lo scuotimento è un’attività vigorosa, pertanto una bevanda agitata si raffredda e si diluisce a un ritmo molto più veloce di una bevanda mescolata. Lo shaker arieggia il liquido e aggiunge consistenza al cocktail. Mescolando, è un’attività più delicata, richiede più tempo rispetto a scuotere per ottenere la bevanda alla giusta temperatura e diluizione. Generalmente, una bevanda mescolata come un Martini tende a non essere fredda come un Daiquiri.

Come calcolare la diluizione per i cocktail pre-batch

Probabilmente hai sentito una cifra di circa dal 15 al ​​20% di acqua come quantità di diluizione da aggiungere alle bevande pre-dosate. Quanta acqua si dovrebbe aggiungere ad un cocktail pre-batch dipende da vari fattori come il tipo di bevanda, il ghiaccio e le preferenze personali.

Una tecnica più precisa introdotta da Dave Arnold, autore di Liquid Intelligence, consiste nel calcolare la diluizione per i cocktail pre-dosati pesando la bevanda prima e dopo la diluizione.

Inizia facendo un cocktail, agitato o mescolato. Aggiungi tutti gli ingredienti a un mixing glass o a un shaker e pesali su una bilancia di precisione. Prendi nota del peso. Ora aggiungi del ghiaccio, mescola o agita come faresti normalmente per raffreddare e diluire la bevanda, quindi colare il liquido in qualsiasi bicchiere. Scartare il ghiaccio, versare la bevanda nel bicchiere e pesare di nuovo. La quantità di acqua che devi aggiungere è la differenza tra il peso totale del cocktail e il peso originale prima della diluizione.

Molto simile all’uso del ghiaccio fresco si consiglia l’uso di acqua filtrata poiché non contiene impurità.

Naturalmente, è sempre possibile preparare un pre-batch senza aggiungere acqua, quindi mescolare o agitare con ghiaccio prima di servire la bevanda.

Author Details

Bar Manager – Supervisor Bartender – Hotels & Resorts – Classic International Cocktails and Signatures. I work with liquor companies, private and corporate groups to create custom cocktails and menus. marangio1974@gmail.com

Share
Published by
Andrea Marangio
Tags pre-batch

Recent Posts

  • Bar nel mondo

Pietrasanta da bere: B’Art

Torna Pietrasanta da bere, che per questa edizione punta sulla qualità a km0 grazie alla partnership con Tuscan Spirits. Noi…

Maggio 20, 2019 11:24 pm
  • Bar nel mondo

Pietrasanta da bere: Caffè Grimaldi

Torna Pietrasanta da bere, che per questa edizione punta sulla qualità a km0 grazie alla partnership conTuscan Spirits. Noi di…

Maggio 20, 2019 11:13 pm
  • Interviste

Intervista a Gabriele Rondani di Rinaldi1957

Intervista in esclusiva a Gabriele Rondani di Rinaldi1957 per BarmanItalia 1 - Ciao Gabriele, raccontaci brevemente la tua carriera fino ad…

Maggio 19, 2019 11:02 pm
  • Bar nel mondo

Pietrasanta da bere: Bar Avio

Torna Pietrasanta da bere, che per questa edizione punta sulla qualità a km0 grazie alla partnership con Tuscan Spirits. Noi…

Maggio 19, 2019 12:19 am
  • Miscelazione

Il bicchiere highball

Gli highball sono una categoria di cocktail semplice, comunemente con solo due ingredienti: uno spirito e un sodato, serviti in…

Maggio 18, 2019 8:31 am
  • Interviste

Lo scrittore si racconta: intervista a Marco Garino

Ci racconti la tua storia personale, chi è Marco Garino? Sono un intramontabile positivo sempre appassionato per quello che faccio.…

Maggio 16, 2019 11:25 pm

This website uses cookies.