Categories: In evidenza

Come creare un cocktail blog? Ecco alcuni suggerimenti

Sapere come aprire un cocktail blog per gli appassionati di cocktails e per tutte le persone che amano il mondo…

Aprile 3, 2019 5:01 am

Sapere come aprire un cocktail blog per gli appassionati di cocktails e per tutte le persone che amano il mondo dei cocktails rappresenta oggi una grande possibilità di condividere la propria passione online e, volendo, anche di ottenere un guadagno da questa attività. Se anche tu sei un cocktail lover e vuoi scoprire come creare e gestire il tuo cocktail blog, allora questo è l’articolo giusto per te!

Step 1: Come fare un cocktail blog
Il primo passo è certamente creare il sito, che deve essere semplice e funzionale, ma allo stesso tempo accattivante e unico, per distinguersi dagli altri e riuscire a catturare l’attenzione degli utenti sin dalla prima visita. Oggi per creare un blog non serve essere degli esperti: grazie ad alcuni innovativi software per creare siti web, infatti, è possibile realizzarlo seguendo una procedura guidata in pochi e semplici passi.
Per creare un cocktail blog occorre scegliere la grafica giusta e organizzare al meglio le informazioni all’interno del sito, suddividendole in sezioni in base agli argomenti da trattare, quali ad esempio ricette, strumenti del mestiere, materie prime, e così via.

Step 2: Come chiamare un cocktail blog
Il secondo passo è capire come chiamare un cocktail blog. Il nome è fondamentale perché deve essere in grado di incuriosire i lettori, ma allo stesso tempo deve essere breve e originale, affinché non sia confuso con i blog dei competitor. Per capire come chiamare un cocktail blog bisogna semplicemente… farsi guidare dall’ispirazione e dalla fantasia, puntando ad esempio su un ingrediente particolarmente amato o su un gioco di parole che rimanga impresso nella mente del lettore.

Step 3: Come funziona un cocktail blog
Oggi sempre più persone cercano online suggerimenti, ricette ed aggiornamenti per approfondire le proprie conoscenze. Ecco quindi che per far funzionare un cocktail blog occorre andare incontro alle richieste degli utenti, pubblicando sia ricette di cocktail tradizionali, sia idee nuove, basandosi sulle ricerche più frequenti che gli utenti stessi effettuano sui motori di ricerca come Google. Inserire di tanto in tanto anche qualche ricetta particolare, legate al momento o rivisitate, consentirà di ottenere un numero maggiore di visitatori perché si intercetteranno interessi diversi.

Step 4: Come guadagnare con un cocktail blog
Capire come gestire un cocktail blog nel modo corretto consentirà di trarre un profitto da questa attività, riuscendo così a sfruttare la propria passione per i cocktails per… arrotondare lo stipendio! Se ti stai chiedendo come guadagnare con un blog di questo tipo, la risposta è molto semplice: una volta che il blog sarà avviato e che le visite diventeranno consistenti, potrai inserire all’interno degli articoli link a siti autorevoli o banner pubblicitari per poter così guadagnare tramite l’online advertising.

Infine, ecco un ultimo suggerimento: per gestire al meglio un cocktail blog e raggiungere questi risultati occorrerà aggiornarlo spesso, inserendo sempre nuove ricette basate sulle keyword più ricercate dagli utenti, e riservare una cura particolare alla scelta delle immagini con cui corredare le ricette, perché in questo settore l’aspetto visivo è fondamentale!

Ora che disponi di queste linee guida su come creare un cocktail blog, non ti resta che cimentarti in questa nuova, deliziosa impresa!

Andrea Marangio

Docente per barman, consulente per bar, aperture, cocktail designer e menù, promotore per aziende produttrici. Whatsapp: 3480046467 email: marangio1974@gmail.com

Recent Posts

Emporio Armani Caffè presenta: i nuovi cocktails con cibo in abbinamento

In occasione della Bologna Cocktail Week Emporio Armani Caffè e Ristorante presenta i nuovi…

By

Tre domande a Paolo Manna di Donna Romita – Alcolici&cucina di Napoli

Ciao Paolo, raccontaci brevemente la tua carriera fino ad oggi. Di dove sei? Come…

By

Suffering Bastard cocktail storia e ricetta

La storia del Suffering Bastard è molto interessante non solo riguardo al cocktail, ma anche…

By

Brainstorm Cocktail storia e ricetta

Il Brainstorm Cocktail è uno dei classici del pre-proibizionismo di Hugo Ensslin, pubblicato per…

By

Le differenze tra Cognac e Armagnac

Sorseggiare un bicchiere di distillato francese è un modo semplice e di classe per…

By

Tre domande a Flavio Giamporcaro

Bartender palermitano opero nel settore da circa 12 anni . Ho iniziato questo lavoro…

By

This website uses cookies.