Categories: La professione

Come diventare o assumere un grande bar manager

Sia che tu stia cercando di assumere un bar manager o desideri diventarlo, è importante capire le abilità e i…

Agosto 4, 2019 11:57 pm

Sia che tu stia cercando di assumere un bar manager o desideri diventarlo, è importante capire le abilità e i tratti che distingueranno un grande manager dalla folla e otterranno un’esperienza migliore per l’ospite.
Ecco alcune caratteristiche da cercare: nei candidati e in te stesso!

Il desiderio di imparare e crescere
Non importa quanta esperienza hai, c’è sempre tanto altro da imparare. Un bar manager che non è disposto a imparare da nuove esperienze perderà l’opportunità di migliorare e rischia di alienare il proprio team.
Se stai cercando di passare di ruolo, questo è particolarmente importante! Ci sarà molto da imparare e sarà apprezzato un atteggiamento che accoglie nuove informazioni insieme alla volontà di allenarsi e apprendere per diventare il membro più forte del team.

Domanda per i candidati al lavoro:
“Raccontami di quando hai imparato qualcosa di nuovo sul lavoro e come ha cambiato il tuo comportamento.”

Capacità di allenare
I grandi bar manager sanno trasmettere forza e consigli positivi invece di negatività e accuse. Potrebbero usare il “compliment sandwich” o essere abili nel definire i cattivi comportamenti come opportunità di miglioramento.
Questo è un settore molto difficile in cui lavorare, e un manager che può ottenere e mantenere il rispetto del proprio team è la chiave. Questo è un passo importante nella costruzione del rispetto della tua squadra.

Domanda per i candidati al lavoro:
“Immagina di essere un barman che non ha finito il sidework e non è in preparazione. Cosa li diresti?

Dare l’esempio
“Fare come dico, non come faccio” non è una buona strategia di gestione. In effetti, è un ottimo modo per alienare la tua squadra. Invece, sii disposto a fare il lavoro e non chiedere agli altri di fare ciò che non sei disposto a fare da solo.
I bagni sono in ordine? La lavastoviglie non funziona? Hai bisogno di mandare qualcuno al negozio per comprare la menta? I tuoi collaboratori devono sapere che possono contare su di te per avere le spalle coperte nei turni più affollati, anche se l’attività stessa non è glamour.

Domanda per i candidati al lavoro:
“Raccontami di un momento in cui sei uscito dal tuo ruolo per aiutare la squadra.”

Disponibilità a collaborare
La parte più difficile dell’essere un bar manager è avere a che fare con le persone, ma è anche un’opportunità per riunire veramente la tua squadra e realizzare grandi cose per il tuo bar. Probabilmente lavorerai con molte persone diverse con diversi tipi di personalità, obiettivi e aspirazioni. Prenditi il ​​tempo per conoscere gli obiettivi personali individuali del tuo team e cerca opportunità per aiutarli a svilupparsi.
Il cameriere sta considerando una carriera come consulente sui social media? Forse può aiutarti con la pagina Facebook del bar. Il barman sta cercando di aprire il suo bar un giorno? Considera di dargli un assaggio dei dati finanziari in modo che possa vedere come funzionano le cose sulla carta.
Investire un po’ del tuo tempo collaborando con il tuo personale mostrerà loro che ti preoccupi di loro come persone, aumenti il ​​loro coinvolgimento, migliorando l’esperienza degli ospiti e potrebbero persino permetterti di delegare parte del tuo lavoro!

Domanda per i candidati al lavoro:
“Puoi parlarmi di una persona nel tuo ultimo lavoro che hai aiutato a raggiungere alcuni dei loro obiettivi o aspirazioni personali?”

Dimostrare correttezza
Ad un certo punto, dovrai prendere una decisione difficile a beneficio di una persona rispetto a un’altra. Come manager, è incredibilmente importante che tu sia visto come imparziale e uniforme. Distribuire i turni in un modo che abbia senso e soddisfi i programmi e le preferenze delle persone. Considera equamente le richieste per le ferie. Distribuire il carico di lavoro in modo equo. Ed essere in grado di comunicare anche il processo decisionale.
Il modo più rapido per uccidere una grande squadra è iniziare a scegliere i “prescelti”. Sia che tu stia impostando il programma, gestendo i reclami dei clienti o parlando con i fornitori, se puoi aiutare a creare una mentalità da “intera squadra” dimostrando l’equità, rafforzerà la dinamica della tua squadra.

Domanda per i candidati al lavoro:
“Raccontami di una volta in cui hai avuto un conflitto di programmazione o un problema con i clienti. Come hai risolto la situazione e come hai comunicato la tua decisione alle parti coinvolte? ”

Gestire un bar o un ristorante significa gestire le persone. I grandi manager si distinguono bilanciando i loro ruoli come leader e servitori, creando un team solido che si sta muovendo verso lo stesso obiettivo di un ottimo servizio clienti e esperienze memorabili per gli ospiti.

Andrea Marangio

Docente per barman, consulente per bar, aperture, cocktail designer e menù, promotore per aziende produttrici. Whatsapp: 3480046467 email: marangio1974@gmail.com

Recent Posts

Emporio Armani Caffè presenta: i nuovi cocktails con cibo in abbinamento

In occasione della Bologna Cocktail Week Emporio Armani Caffè e Ristorante presenta i nuovi…

By

Tre domande a Paolo Manna di Donna Romita – Alcolici&cucina di Napoli

Ciao Paolo, raccontaci brevemente la tua carriera fino ad oggi. Di dove sei? Come…

By

Suffering Bastard cocktail storia e ricetta

La storia del Suffering Bastard è molto interessante non solo riguardo al cocktail, ma anche…

By

Brainstorm Cocktail storia e ricetta

Il Brainstorm Cocktail è uno dei classici del pre-proibizionismo di Hugo Ensslin, pubblicato per…

By

Le differenze tra Cognac e Armagnac

Sorseggiare un bicchiere di distillato francese è un modo semplice e di classe per…

By

Tre domande a Flavio Giamporcaro

Bartender palermitano opero nel settore da circa 12 anni . Ho iniziato questo lavoro…

By

This website uses cookies.