Categories: Preparati e basi

Come preparare sloe gin

Come preparare sloe gin, la guida passo dopo passo. È un liquore risultato della macerazione di prugnole con gin dry e…

Dicembre 23, 2018 11:05 pm

Come preparare sloe gin, la guida passo dopo passo. È un liquore risultato della macerazione di prugnole con gin dry e un pò di zucchero. Sloe Gin è anche uno dei liquori più semplici da fare. Tutto ciò di cui hai bisogno sono prugnole mature, gin, zucchero e tempo. Le prugnole sono bacche molto aspre e astringenti e una volta raccolte devono essere pulite e asciugate.

Questa ricetta per come fare lo sloe gin ci viene data per gentile concessione da amici del Regno Unito dove il cespuglio di prugnolo cresce prolificamente. Il rapporto raccomandato tra prugnole e zuccheri è 2:1, ma conviene consumare meno zucchero all’inizio, quindi assaggiare e aggiungere più zucchero se necessario. Alcune ricette consigliano la macerazione con mandorle sbollentate, mandorle tritate o essenza di mandorle che aggiunge una nota di nocciola e marzapane.

La ricetta

Ingredienti

500 g di prugnole mature, sciacquate e asciugate
250 g di zucchero bianco
1 L di gin
6 mandorle sbollentate o 1 cucchiaio di mandorle tritate o 6 gocce di essenza di mandorle (facoltativo)

Attrezzatura di cui hai bisogno

Sacchetto di plastica richiudibile
Vasetto di vetro con coperchio
Imbuto
Panno
Bottiglie di vetro

Metodo

Metti le prugnole pulite e mature in un grande sacchetto di plastica richiudibile e congelale durante la notte.

Il giorno dopo, togliere dal congelatore per scongelarle. Mettere le prugnole nel barattolo di vetro, aggiungere il gin e 3/4 dello zucchero.
Chiudere il coperchio, scuotere bene il barattolo e riporlo in un luogo fresco e buio.

Agitare il barattolo ogni giorno per una settimana e fino a quando tutto lo zucchero è sciolto, lasciare per circa 2-3 mesi.

Dopo un mese, assapora la dolcezza e aggiungi più zucchero se necessario, scuotendo il barattolo ogni giorno fino a quando lo zucchero non si scioglie.

Dopo 3 mesi, filtrare con una stoffa e imbottigliare.
Conservare in un armadio freddo e buio e lasciare che i sapori si sviluppino.

Andrea marangio

Consulente, cocktail designer e menù, promotore. Whatsapp: 3480046467 Email: marangio1974@gmail.com

Recent Posts

Dolcificanti artificiali: quali sono e dove li troviamo?

Oggi cercheremo di spiegare l’altra faccia della medaglia dei dolcificanti, quelli artificiali. I dolcificanti…

By

Intervista a Carmelo Buda di Oliva.Co Cocktail Society

Intervista a Carmelo Buda, proprietario e bartender di Oliva.Co Cocktail Society, il Cocktail Bar…

By

Nasce Argintum 925, il Gin dell’Argentario

Argintum 925, il primo “Maritime” Dry Gin Italiano,  un gin per assaporare l’estate tutto…

By

Alessio Giovannesi: La Poderosa cocktail

Ecco a voi un drink di Alessio Giovannesi, nuovo bar manager di Baccano, cocktail…

By

Mattia Corunto: Cheer Me Up

Il barman Mattia Corunto Consulente beverage Nome ricetta Cheer Me Up Storia cocktail –…

By

Giorgio Bargiani: Number 11 Cocktail

 Giorgio Bargiani: Number 11 Cocktail Head Mixologist Connaught Bar Londra Cocktail: Number 11…

By

This website uses cookies.