Categories: Miscelazione

Come usare Frangelico nei cocktail

In generale, il Frangelico è uno dei liquori più belli da vedere sullo sfondo del bar. Tuttavia, un numero crescente…

Luglio 11, 2018 10:52 pm

In generale, il Frangelico è uno dei liquori più belli da vedere sullo sfondo del bar. Tuttavia, un numero crescente di barman utilizza questo liquore, che è stato acquisito dal Gruppo Campari nel 2010, per aggiungere un sapore ricco di sfumature e nutty ai cocktail.

Secondo il produttore, Frangelico ha avuto origine da monaci che vivevano sulle colline del Piemonte in Italia più di 300 anni fa (da qui la forma della bottiglia). È costruito su un infuso di nocciole Tonda Gentile, una varietà apprezzata dai pasticceri e dai cioccolatieri per la loro dolcezza distintiva, insieme all’alcol e all’acqua, la base del liquore viene distillata prima di essere abbinata a distillati e/o estratti di caffè, cacao e vaniglia. Viene poi mescolato con zucchero e acqua prima di essere imbottigliato ad una gradazione di 20° vol alcolico.

L’utilizzo numero uno per il Frangelico è come digestivo, sia versato nel caffè o servito come un cordiale, o al posto del dessert. Può essere difficile utilizzarlo nei cocktail; i risultati possono spesso essere letti come pesanti e dolorosamente stucchevoli se non vengono usati giudiziosamente.

Alcuni barman hanno sostituito l’orzata come punto di partenza, sostituendo lo sciroppo a base di mandorle con il Frangelico.

Deve essere usato con parsimonia, quando viene applicato con una mano ferma, può aggiungere sfumature davvero sottili a vari drink o abbinato con spiriti, specialmente quelli invecchiati.

Come tutti i liquori (anche quelli estremamente dolci) possono essere utilizzati in gocce per dare quel sentore particolare, per esempio il Frangelico si sposa bene con Aperol l’importante è calibrare le dosi.

Ulteriore prova del fatto che Frangelico è passato oltre il menu dei dessert: È quando lo si utilizza addirittura
in una variante Negroni – probabilmente l’ultimo aperitivo. The Sparrow cocktail inizia con una base di cognac più il Martini Bitter e Rubino vermouth, legati insieme a Frangelico, ma “solo un sussurro”, naturalmente.

Andrea Marangio

Bar Manager – Supervisor Bartender – Hotels & Resorts - Classic International Cocktails and Signatures. I work with liquor companies, private and corporate groups to create custom cocktails and menus. marangio1974@gmail.com

Recent Posts

Come dare un nome al tuo cocktail

È la bevanda perfetta. Hai riversato il tuo cuore e la tua anima nella…

By

Tre domande a Roberta Martino co-fondatrice di ShakHer

Intervista esclusiva per BarmanItalia alla barlady Roberta Martino Raccontaci la tua carriera fino ad…

By

White Negroni

White Negroni Serve in old fashioned Ingredienti e quantità: 3 cl Gin 3 cl…

By

Negroni- 100 anni di vita del dell’iconico cocktail

La Negroni Week 2019 si svolgerà dal 24 al 30 giugno 2019 e celebra…

By

La vita dei Barman a fumetti: Il Moscow Mule

Ci sono situazioni in cui ogni barman si è trovato,  tra clienti esigenti o…

By

La cocktail list del Fusion Bar by Sacha Mecocci

Una vita dietro al bancone da bar, ma ancora tanta, tantissima voglia di stupire,…

By