Come usare il miele nei cocktail

//, Preparati e basi/Come usare il miele nei cocktail

Come usare il miele nei cocktail

Come usare il miele nei cocktail

Se stai cercando un dolcificante per cocktail, è tempo di guardare oltre lo zucchero.

Per i barman e produttori di bevande si stanno sforzano di introdurre un elemento evocatore nei loro cocktail, il miele è una miniera d’oro. Il miele locale è fatto da api che banchettano con il nettare delle piante originarie della tua terra, portando sapori e profumi sottili dalla pianta all’alveare, dove viene prodotto il miele. Se vivi in ​​una zona conosciuta per i suoi mirtilli, per esempio, o per le sue arance, puoi trovare mieli che portano l’essenza di mirtillo o fiori d’arancio. Trovali in un mercato o in un negozio di alimenti naturali e mescolali in un drink.

Ma anche i mieli di trifoglio o quelli che trovi nei negozi di grandi dimensioni, puoi fare ottimi drink con il miele del mercato di massa, grazie alla capacità del miele di abbinarsi bene con liquori, agrumi e altri ingredienti per cocktail.

C’è un’altra cosa che dovrei menzionare: poiché il miele è un prodotto animale, molti vegani non lo mangiano. Inoltre, alcune persone sono allergiche al miele. Se lo usi in un cocktail, assicurati di farlo sapere ai tuoi ospiti.

Quale tipo di miele dovresti usare?

Il miele spazia dalle varietà leggermente floreali come il miele di trifoglio fino alle opzioni terrose, scure e ricche come il miele di grano saraceno. Il tipo che scegli dipende dalla direzione che vuoi per il tuo cocktail e gli altri ingredienti che stai utilizzando.

Il miele di trifoglio è leggero sia nei colori che nel sapore, dolce e leggermente floreale. È un cavallo da lavoro dietro il bar, ed è difficile sbagliare ad usarlo. Aggiungi il miele di trifoglio in qualsiasi cocktail che richiede miele, a meno che la ricetta non specifichi un determinato tipo.

È mite, con una sottile erbosità; è un miele da tavola comune, nei cocktail è generalmente possibile utilizzarlo in modo intercambiabile con il miele di trifoglio, anche se è necessario tenere conto del fatto che è più leggero e più dolce del miele di trifoglio.

Il fiore d’arancio è anche un miele leggermente aromatizzato. Il nome è un pò improprio, dal momento che può essere fatto da pompelmo o altri fiori di agrumi e arancio. Il sapore è leggermente dolce e ha lievi sentori di agrumi freschi. I fiori d’arancio sono una buona scelta per le bevande agli agrumi o abbinati a distillati più leggeri, come il gin o la vodka, dove le sue note floreali brillano davvero.

Il miele di mirtillo è prodotto dalle api che banchettano sul nettare dei cespugli di mirtilli. Ha notevoli sapori di bacche, e funziona bene in cocktail a base di frutta e aromi di bacche; è anche piacevole nelle bevande, dove si potrebbe desiderare un sapore delicato di bacche senza l’utilizzo di bacche reali, ad esempio in un delicato cocktail di gin, come un French 75, con lo sciroppo di miele che si insinua in modo semplice.

Il miele di grano saraceno è marrone scuro, una varietà fortemente aromatizzata che assomiglia molto alla melassa scura. Funky e terroso, ha sapori di cioccolato fondente, vaniglia e caffè. Usalo in cocktail ricchi dove i sapori complessi e scuri non supereranno gli altri ingredienti. Accoppia il miele di grano saraceno con rum, bourbon, segale … persino uno Scotch torboso sarebbe una buona scelta.

Altre opzioni di miele. Ci sono molti, molti più tipi di miele; cercate nei mercati locali e vedete ciò che è a vostra disposizione. I mieli che provengono da fonti di erbe, come il miele di salvia e il miele di timo, offrono note salate che potrebbero giocare bene con tequila o gin, due spiriti con sapori che premiano la sperimentazione salutare.

I sapori di legno e fumo del miele di castagno sono piacevoli in un toddy caldo fatto con un ottimo scotch o whiskey irlandese.

Il miele di Guajillo, se riesci a trovarlo, con sapori di drupacee; prova a usarlo in una variazione del margarita.

Come preparare lo sciroppo di miele
Lavorare con il miele nei cocktail è piuttosto semplice, ma l’unica cosa che devi fare prima è trasformare il tuo miele in uno sciroppo. Il miele da solo è un pò troppo denso per mescolarlo bene con altri ingredienti, a meno che uno di quegli ingredienti sia caldo. Il miele nel tè caldo va bene, ma il miele in uno shaker pieno di ghiaccio non si mescolerà bene.

Fare lo sciroppo di miele è facile, quasi facile come sciroppo semplice. No, aspetta, è esattamente facile come fare lo sciroppo semplice. Tutto quello che fai è prendere parti uguali di miele e acqua e scaldarle in una casseruola finché il miele non si scioglie nell’acqua. Se hai bisogno di più, raddoppia o addirittura quadruplica la formula. Lo sciroppo non dovrebbe separarsi in frigorifero.

Un rapporto one-to-one di miele in acqua farà uno sciroppo di miele dal sapore delicato. Per qualcosa di più ricco, puoi aumentare il rapporto tra miele e acqua, creando uno sciroppo di 2:1 o addirittura un 3:1.

Un’altra opzione è quella di fare uno sciroppo di miele infuso alle erbe o alle spezie, come lo chef Jonathan Benno. Questa è un’opportunità per aggiungere più sapori che si fondono bene con gli altri ingredienti. Un Bee’s Knees, per esempio; un pò di zenzero funziona, come la citronella o il timo.

Basta aggiungere l’erba o la spezia nella padella con il miele e l’acqua, e poi scolarli quando lo sciroppo è freddo.

Alla ricerca di equilibrio in cocktail al miele
Prima di iniziare a preparare un cocktail, assapora il miele da solo. Assicurati di aver compreso i suoi sapori e aromi. Prendere appunti è buono, ma non lasciarti prendere dal gergo della degustazione; annota solo la tua impressione generale del miele.

Chiediti: come si bilancia questo miele con gli altri sapori del cocktail? Gli spiriti e gli altri ingredienti che stai usando sono leggeri e a base di erbe? Audace e aggressivo? Il grano saraceno intenso e il miele di castagno non funzionerebbero bene, per esempio, nel Bee’s Knees, che è fatto con gin e succo di limone. Ma il miele di trifoglio funzionerà bene e il miele di fiori d’arancio sarà ancora meglio.

Tieni presente che il miele, in particolare il tipo che si ottiene dagli apiari locali e dai mercati degli agricoltori, è un prodotto naturale. Cambia di stagione in stagione. I sapori e gli aromi che si ottengono da un barattolo ad aprile non saranno necessariamente uguali in agosto. Assapora ogni nuovo barattolo acquistato e modifica le tue ricette se necessario.

Se stai adattando una ricetta che utilizza zucchero o sciroppo semplice, è più sicuro iniziare con meno sciroppo di miele di quanto richieda la ricetta. Lo sciroppo di miele ha più sapore del normale sciroppo semplice se non vuoi sopraffare il tuo drink. Suggerisco di dimezzare il dolcificante, testare la bevanda e aggiungere altro sciroppo di miele se necessario.

Author Details

Bar Manager – Supervisor Bartender – Hotels & Resorts – Classic International Cocktails and Signatures. I work with liquor companies, private and corporate groups to create custom cocktails and menus. marangio1974@gmail.com

2018-10-12T08:08:42+00:00Ottobre 12th, 2018|Miscelazione, Preparati e basi|0 Comments

Leave A Comment

error: Contenuti protetti !!