Categories: Cocktails Classici

Corn ‘n Oil

Corn 'n Oil Servire In: tumbler basso Ingredienti e quantità 6,0 cl di rum blackstrap (preferibilmente Cruzan) 1,5 cl Velvet…

Aprile 25, 2018 10:49 pm

Corn ‘n Oil

Servire In: tumbler basso

Ingredienti e quantità

6,0 cl di rum blackstrap (preferibilmente Cruzan)
1,5 cl Velvet Falernum, John D. Taylor’s
1,5 cl di succo di lime
3 gocce di bitter Angostura

Ingredienti e quantità

60 ml di rum blackstrap (preferibilmente Cruzan)
15 ml Velvet Falernum, John D. Taylor’s
15 ml di succo di lime
3 gocce di bitter Angostura[/vc_column_text][/vc_tta_section]

Ingredienti e quantità

2 once di rum blackstrap (preferibilmente Cruzan)
1/2 oncia Velvet Falernum, John D. Taylor’s
1/2 once di succo di lime
3 gocce di bitter Angostura

Metodo di preparazione: building over ice

Decorazione:

Guarnizione: fetta di lime

Commenti: La formula di Corn ‘n Oil sembra essere completamente inedita fino a circa dieci anni fa, quando Murray Stenson ha iniziato a promuoverlo presso lo Zig Zag Café di Seattle, e ha iniziato una sorta di revival. Stenson, forse interpretando la parte “olio” del nome della bevanda, rese popolare una versione realizzata con il rum Cruzan Blackstrap, un rum particolarmente scuro e deciso di St. Croix che assomiglia molto al vecchio olio per motori.

Blackstrap è dominato dalla melassa e dalla liquirizia. Il concetto originale, utilizzando un rum delle Barbados più leggero funziona comunque bene.

Senza una guida storica pubblicata, siamo da soli nel fissare le proporzioni.

Categoria: medium drink

Servire come: digestivo

Storia: Le bevande prendono il nome da luoghi, religioni, politici… Alcuni drink traggono il loro nome dai testi delle canzoni, alcuni riflettono idee e aspirazioni. E alcuni hanno nomi assolutamente imperscrutabili, come il Corn ‘n Oil Cocktail
Corn ‘n’ Oil è un riferimento al rum di cacao black, che si trova in superficie a questo cocktail Bajan come una pozzanghera di petrolio. Se possibile, usa il ricco e pesante Cruzan Black Strap Rum. Prima di mescolare, il rum scuro e denso sopra il falerno, come l’olio. La bevanda è un classico mix di sapori caraibici – la speziatura del Velvet Falernum, bitter,lime e melassa. Il Corn ‘n Oil è un incrocio tra un rum vecchio stile e un rum acido, a seconda dei gusti, che vanta il falerno come dolcificante. La maggior parte di ciò che pretendiamo di sapere sulla bevanda è speculativa. Il fatto che il suo dolcificante, il falernum, sia di origine Barbadica, suggerisce che probabilmente abbia avuto origine su quell’isola, ma non sappiamo quando, e non abbiamo idea di chi potrebbe averlo per prima mescolato.

Del resto, anche l’invenzione del falernum è un pò confusa. Il primo marchio commerciale, Taylor, è apparso nel 1890, ma sembra probabile che lo sciroppo di lime e spezie sia esistito per lungo tempo come uno standard Barbados fatto in casa.In effetti, “fatto in casa” sembra essere la chiave di questo cocktail. Il Corn ‘n Oil è concettualmente simile al Ti Punch, in quanto sembra essere stato in circolazione per un tempo molto lungo, volando sotto il radar; è semplice da preparare, con lime, rum locale e dolcificante (non richiede nemmeno uno shaker); e non sembra avere una formula “standard”. Basta mescolarlo a piacere, secondo il tuo umore.

Lista della spesa:

rum blackstrap (preferibilmente Cruzan)
Velvet Falernum, John D. Taylor’s
succo di lime
bitter Angostura
fetta di limme
tumbler alto

Recent Posts

Storia del protossido di azoto al bar e avvertenze

Sintetizzato dal filosofo e chimico Joseph Priestley nel 1772, il protossido di azoto (E942)…

By

Pink Gin cocktail storia e ricetta

Il cocktail Pink Gin è così chiamato grazie all'Angostura che dona all'ingrediente principale, il…

By

Diego Melorio – Quanto Basta cocktail bar di Lecce

Tra i vicoli del centro storico di Lecce abbiamo incontrato e intervistato Diego Melorio,…

By

The Bearcat cocktail ricetta e storia

The Bearcat Servire in coppetta Ingredienti e quantità: 3,0 cl Pikesville Rye 1,5 cl…

By

Luca Gandolfi un barman a vela

Nel mondo nulla di grande è stato fatto senza passione (G. W. F. Hegel).…

By

Il pairing pizza&cocktail secondo Marco Serri del “Big Easy”

Una serata a metà strada tra mixology e arte bianca, tra cocktail e pizza,…

By