Categories: Bar nel mondo

Diego Melorio – Quanto Basta cocktail bar di Lecce

Tra i vicoli del centro storico di Lecce abbiamo incontrato e intervistato Diego Melorio, titolare di Quanto Basta, cocktail bar…

Luglio 14, 2019 10:59 pm

Tra i vicoli del centro storico di Lecce abbiamo incontrato e intervistato Diego Melorio, titolare di Quanto Basta, cocktail bar ormai diventato un punto di riferimento per questa città e uno dei locali più rappresentativi di tutto il sud Italia, tanto da aggiudicarsi il primo posto al BarAwards 2015 quando fu eletto miglior bar d’Italia.

Raccontaci brevemente la tua carriera fino ad oggi
Nasco a Lecce 42 anni fa, la mia più grande passione al tempo del liceo era lo skateboard: passione della quale non riuscivo proprio a fare a meno, perciò l’unico modo che mi permetteva di ‘skateare’ tutto il giorno era quello di lavorare la notte.
Inizia così la mia carriera nel favoloso mondo della ristorazione, prima come lavapiatti, poi in cucina.
Qualche tempo dopo un amico apre un pub a Lecce, mi propone di lavorare in sala, e da lì inizia la mia attrazione per il mondo del bar: comincio a spillare birre e ad interessarmi al mondo del vino, faccio i primi corsi di formazione nel settore, finché nel 2013 apro il Quanto Basta e nel 2017 il Quanto Basta di Maglie.

Raccontaci qualcosa in più di QB
QB nasce a fine agosto 2013 in uno spazio molto piccolo di 35mq, è ufficialmente il primo locale di Lecce incentrato sul beverage, escludendo totalmente la parte Food.
Ai tempi eravamo visti come dei pazzi, ma il tempo ci ha dato ragione.
Oggi il QB è un punto di riferimento non solo per Lecce, ma anche per tutta la miscelazione italiana.
A QB piace essere considerato uno Street Bar al 100%, le sue prerogative sono la velocità di servizio ed una massima espressione del drink a 360 gradi, inteso sia dal punto di vista della qualità che della presentazione.
Per ampliare ed accentuare questo discorso di Street Bar, a breve apriremo una finestra dove verranno serviti cocktail take-away, proprio per valorizzare l’aspetto della strada.

Quali sono le caratteristiche più importanti che deve avere un bartender oggi?
La caratteristica più importante che deve avere un bartender oggi e fondamentale per lavorare al QB – è l’Ospitalità, concetto apparentemente semplice ma che non tutti hanno la capacità di saper esprimere fino in fondo.
Il QB deve essere un luogo in cui il cliente si sente a proprio agio, e quando dico a proprio agio intendo immerso in una condizione di benessere: per far si che ciò avvenga dobbiamo sempre cercare di comprendere le esigenze dei nostri clienti e soprattutto sorridere, sorridere e sorridere sempre.

C’è un cocktail che preferisci o che più ti rappresenta?
Non c’è un cocktail che preferisco o che più mi rappresenta in assoluto, cambio molto spesso anche in base alla temperatura.
In questo momento mi piace molto il Paloma!

Marco Triani

Nasce a Roma nel 1983, finiti gli studi decide di fare esperienza lavorativa all'estero, occupandosi di marketing nel settore del Food&Beverage in Germania, Spagna e Inghilterra. Co fondatore e responsabile commerciale di Italiana Liquori&Spiriti, progetto di importazione di distillati internazionali premium, esclusivi in Italia. Vive tra Roma e Perugia; collabora con alcuni dei più importanti cocktail bar italiani; i viaggi sono la sua più grande passione e il Martini il suo cocktail preferito.

Recent Posts

Sotol distillato d’agave dello stato di Chihuahua

Sotol è uno spirito distillato ottenuto dalla pianta Dasylirion wheeleri (comunemente nota come Desert…

By

Agar agar: processo di chiarificazione dei cocktails

Il chiarificazione è un processo utilizzato nella cucina tradizionale nel tentativo di rendere trasparente…

By

Oaxaca Old Fashioned storia e ricetta

Creato da Phil Ward quando lavorava presso Death & Co. L'Oaxaca Old Fashioned potrebbe anche…

By

Livorno: alla scoperta del liquorificio “Il Re dei Re”

Una storia di famiglia. Una storia di spezie e di liquori. Una storia di…

By

Guida: guarnizione del Bloody Mary

Oggi non entreremo nella ricetta ma vogliamo prenderci un po' di tempo per ripassare…

By

Bourbon e Rye, quali sono le differenze?

Il Whiskey ha continuato a crescere in popolarità nel corso degli anni e non…

By