Categories: La professione

Differenze tra barista barman mixologist

Differenze tra barista barman mixologist Quali sono le differenze tra queste figure professionali? La risposta è unicamente contrattuale, vediamo il…

Aprile 3, 2018 11:29 pm

Differenze tra barista barman mixologist

Quali sono le differenze tra queste figure professionali?
La risposta è unicamente contrattuale, vediamo il perché.

Più di qualche decennio fa abbiamo detto

Il barman prepara anche i cocktails durante lo svolgimento della sua professione ma ricordiamoci che non è per questo motivo che siamo o non siamo Barman, abbiamo anche molte altre responsabilità tecniche più importanti.
IL barman si può definire l’ambasciatore del locale, è inoltre amministratore e mediatore tra azienda e cliente”

Alla base di questo tutto può essere rapportato a tutte le figure professionali appena citate. Personalmente abbiamo conosciuto persone con mansioni umili come lavare i bicchieri con queste caratteristiche insite in loro stessi, mentre allo stesso tempo pseudo barman arroganti e incapaci di svolgere i compiti a loro designati.

Il punto è che a molti piace vestirsi di parole affascinanti per descriversi senza però impegnarsi veramente in ciò che fanno, allora cosa rimane? Il contratto.

Il barista: è un temine usato in Italia che descrive chi lavora al banco bar (contratto 6/5 livello) questo non significa che non possa avere ottime conoscenze su tutti i piani. Non è cosa facciamo ma come lo facciamo.

Il barman / bartender ecc: Sono termini inglesi che descrivono chi lavora al banco bar (contratto 4 livello) questo non significa che sappia fare i cocktails o abbia le caratteristiche utili per amministrare un bar (sicuramente no in un hotel 5 stelle)

Primo barman: (contratto 3/2 livello) con questa qualifica sicuramente almeno un cocktail lo dovrebbe saper fare e avere buone conoscenze tecniche-culturali.

Capo barman: (contratto 2/1 livello) Ottimo livello tecnico-teorico e organizzativo per quanto riguarda il bar. Ma non è detto che sia così per tutti i capo barman

Mixologist / barchef ecc: sono termini utilizzati dalle scuole per barman per farvi acquistare corsi spesso molto costosi. Con questo non vogliamo dire che non siano utili, imparare qualcosa di “nuovo” è sempre utile. Abbiamo messo tra virgolette la parola nuovo perché utilizzare le spezie o altre materie “innovative” non è propriamente qualcosa di nuovo. Contratto? Non esiste o meglio non è prevista questa figura professionale.

Ora che hai letto le principali categorie lavorative per quanto riguarda il bar, devi scegliere a quale vuoi appartenere, la risposta per arrivarci è uguale per qualsiasi categoria tu abbia scelto: impegno, studio, umiltà (rimanere per sempre un allievo, ciò significa non smettere mai di migliorarti).

Ricorda in ultimo che tutto questo è una ricerca personale da regalare a tutte quelle persone che hanno scelto il bar dove stai lavorando in questo preciso momento, per passare il loro tempo libero o per qualsiasi altro motivo. Quelle persone non le chiamerai clienti ma ospiti, perché non a caso lavori nel settore dell’ospitalità.

Andrea Marangio

Bar Manager – Supervisor Bartender – Hotels & Resorts - Classic International Cocktails and Signatures. I work with liquor companies, private and corporate groups to create custom cocktails and menus. marangio1974@gmail.com

Recent Posts

Come preparare un ottimo Bronx cocktail

Il cocktail Bronx è una semplice variazione di un Perfect Martini che aggiunge il…

By

Guests Complain: Come recuperare da un disastro.

Tutte le attività legate all'ospitalità non riusciranno a servire efficacemente tutti i loro clienti.…

By

Tre domande a Giorgio Vicario

Intervista esclusiva a BarmanItalia a Giorgio Vicario bar manager del Beere&Mangiare di Roma Raccontaci…

By

Panaché e Radler, cocktail con la birra

Origini: Panaché una bevanda popolare francese, è una semplicemente una combinazione di una birra…

By

Pisco peruviano vs cileno: prove d’assaggio con Francesco Guetta

"Dopo il successo della Florence Pisco Week mi sono detto: perché non dedicare una…

By

Tre domande a Gian Paolo Di Pierro

Intervista esclusiva per BarmanItalia a Gian Paolo Di Pierro, barmanager del club Derriere di…

By