Dol Gin

DOL GIN

Il mastro distillatore del Zu Plun, con il Dol Gin, primo Gin ad essere prodotto in Italia e primo Gin distillato nelle Dolomiti, ripercorre i sentieri delle numerose leggende di streghe che si aggirano per l’altopiano dello Sciliar. Questo distillato nasconde i segreti dell’antica erboristeria, i cui ingredienti ed erbe crescono nelle Dolomiti e nell’Alpe di Siusi – ad eccezione della scorza di limone proveniente dal lago di Garda. Oltre al ginepro e altre 24 erbe montane vengono elaborate anche infruttescenze, fiori e radici del mitico sambuco. Il risultato estremamente eccellente non è più un segreto ormai, anche grazie ai molteplici riconoscimenti internazionali, tra cui quelli conferiti dal Gambero Rosso che lo ha decretato miglior Gin italiano. Il Gin delle Dolomiti è un’autentica ebbrezza olfattiva, con un bouquet di ginepro fresco, erbe di montagna e pepe macinato al momento. Al palato sviluppa il suo aroma fruttato insieme a sottili note amare di radice di genziana. Aspro, tagliente, selvatico ed estremamente delicato – il mastro distillatore Florian Rabanser, infatti, è un acerrimo sostenitore del fatto che un Gin delle Dolomiti non debba ricordare né la vaniglia né frutti tropicali.

Materia prima: 24 erbe delle Dolomiti, limoni del Lago di Garda e sambuco
Processo di distillazione: discontinuo, doppia distillazione, infusione in caldaiette di rame
Stoccaggio/invecchiamento:
Gradazione alcolica: 45% VOL.
Volume bottiglia: 0,50 L.
Colore-chiarezza: chiaro e incolore
Aroma: intenso bouquet di ginepro fresco, erbe di montagna e pepe macinato al momento
Gusto: aroma fruttato insieme a sottili note amare di radice di genziana.
Retrogusto: aromatico, pieno al palato, fortemente persistente
Consiglio: il mastro distillatore del Zu Plun consiglia di utilizzarlo come base per il classico Gin Tonic. Non del tutto consigliati sono i nuovi ingredienti attualmente di moda come il pepe o il cetriolo.

Related Posts

Next Post