Categories: In evidenza

Gin Day

La seconda edizione dell’unico evento italiano dedicato al gin rinnova il format e propone una serie di novità dedicate alla…

Luglio 18, 2014 6:35 am
La seconda edizione dell’unico evento italiano dedicato al gin rinnova il format e propone una serie di novità dedicate alla mixology. Nel cuore di Milano, un incontro esclusivo tra master distiller, global brand ambassador, mixologist internazionali e bartender. Milano, 15 settembre 2014. Ore 10. Villa Necchi Campiglio.

Una location d’eccezione per il più nobile degli spirits. La seconda edizione della Juniper Experience ricalca i propri successi e offre nuovi motivi per non mancare all’unico appuntamento nazionale dedicato al gin. La giornata sarà scandita da numerose attività e occasioni di confronto e di scambio. Oltre alle immancabili degustazioni nella sala espositiva in cui ci sarà la possibilità di conoscere i più noti brand, ognuno presente con il proprio corner, sarà possibile approfondire la storia e la tradizione del gin partecipando agli incontri e ai workshop o occupare uno dei posti limitati dei seminari tecnici tenuti da personaggi di spicco del panorama del bartending internazionale.

Saranno presenti i maggiori esperti del settore. Da Londra: Erik Lorincz del Savoy, Agostino Perrone del Connaught Bar, Simone Caporale dell’Artesian Bar, Marian Beke e Luca Cinalli del Nightjar, Tony Conigliaro della Drink Factory e Alessandro Palazzi del The Dukes. Dall’Italia: Dario Comini del Nottingham Forest di Milano. Questi alcuni degli ospiti confermati.

Dalla storia si passerà alla moderna cultura della mixology fino ad arrivare al ‘cocktail service’ per proporre la vera ospitalità. L’edizione del 2014, oltre a confermare la presenza di personaggi di spicco, si presenterà con una serie di novità che daranno maggiore risalto all’unicità dell’evento: 5 gin bar, special guest bartending, seminari tecnici, ristorante con food&gin pairing, street food bar, negozio e gin shop.

I gin Bar appositamente allestiti permetteranno di degustare una serie di cocktail con la possibilità di scegliere il gin preferito, lo street bar proporrà il classico food londinese e il ristorante permetterà di giocare sugli abbinamenti tra cibo e gin. Il negozio permetterà di acquistare strumenti di lavoro, ma soprattutto i prodotti assaggiati durante l’evento. Dalle ore 20 live jazz a bordo piscina nel giardino della villa con un parterre di ospiti selezionati. British style a completare l’atmosfera. The Gin Day è un evento organizzato da Bartender.it.

Andrea Marangio

Consulente per cocktail bar e brand ambassador. marangio1974@gmail.com

Recent Posts

il cavatappi ha una storia molto lunga e interessante.

Non ci sono molti strumenti in cucina o nel bar che sono dati per…

By

Lavoro al bar e famiglia, mantenere l’equilibrio

Come genitore, è naturale sentirsi in colpa quando non si trascorre del tempo con…

By

Da allievo a maestro del bar

Man mano che la tua carriera avanza, potresti trovarti in una posizione in cui…

By

The Court, il nuovo cocktail bar firmato Matteo Zed

Ciao Matteo, raccontaci brevemente la tua carriera fino ad oggi. Di dove sei? Qual’è…

By

Ron – stile spagnolo

Prodotto principalmente a Cuba, a Porto Rico, in Venezuela o nella Repubblica Dominicana. Si…

By

Rum o Rhum? quali sono le differenze

"Rum" e "rhum" sono due spiriti distinti o solo modi diversi di pronunciare la…

By

This website uses cookies.