Categories: Storia dei cocktails

Giuseppe Cipriani

Ci sono persone che creano bevande famose. E ci sono persone che inventano piatti famosi. Ma ci sono pochissimi uomini…

Febbraio 28, 2018 12:12 pm
Ci sono persone che creano bevande famose. E ci sono persone che inventano piatti famosi. Ma ci sono pochissimi uomini o donne che hanno fatto entrambe le cose – e Giuseppe Cipriani, è l’Uomo accreditato sia per il Bellini che per il Carpaccio, è un fenomeno solo per questo.

Nato a Verona nel 1900, Cipriani si trasferì in Germania da bambino, e l’esperienza gli fornì l’impulso dell’immigrato per avere successo.

Ha iniziato la sua carriera come cameriere nei grandi alberghi d’Italia e altrove, per poi stabilirsi a Venezia come barman, prima all’Hotel Monaco, poi all’Hotel Europa-Britannia. Un tocco morbido, Cipriani divenne rapidamente noto in città per la sua generosità.

La fondazione di Harry’s Bar è ormai la leggenda dei barmen. Nel 1927, un ricco giovane bostoniano di nome Harry Pickering, accompagnato da sua zia e il suo “toyboy” e il cagnolino, divenne un frequentatore del bar dell’Hotel Europa. Dopo una litigata, la zia se ne andò con il toyboy, lasciando Harry Pickering con il cagnolino e senza soldi. Così Cipriani prestò a Pickering un impressionante somma 10.000 lire.

Era il febbraio del 1931, prima che Pickering tornasse, equipaggiato non solo con il capitale ma con 40.000 lire in più, che Cipriani aveva ottenuto per realizzare il suo sogno di aprire il proprio bar.

Uomo leggendario, bevande leggendarie

“Abbiamo servito ottimi drink”, ricorda Giuseppe quattro decenni dopo. E molti artisti e scrittori sono venuti nel mio bar. Nel 1934 Harry stava andando bene, sufficientemente bene per far sì che Cipriani aprisse la sua seconda sede, una locanda in un’isola veneziana.

Fuori da una clientela stellare – Orson Welles, Peggy Guggenheim, Humphrey Bogart, Lauren Bacall e Winston Churchill erano solo alcuni dei visitatori di Harry – è Hemingway che è forse più associata a Harry’s Bar.
Cipriani ha contato il grande uomo come amico. Ha tenuto aperta la Locanda Cipriani un inverno in modo che Hemingway potesse sparare alle anatre e scrivere il suo romanzo, Across the River e Into the Trees. Hemingway, a sua volta, fa riferimento a Harry’s nel suo romanzo e insegna a Cipriani il suo stile preferito di martini, il potente Montgomery Martini 15:1.

Gli affari di Cipriani hanno sofferto durante la guerra. Ha ricordato gli occupanti nazisti chiedendogli quali dei suoi clienti fossero ebrei e rispondendo che non sapeva: “Erano tutti italiani per me”.

Un uomo coraggioso, con un senso di stile senza tempo, Cipriani era appassionato della sua casa adottiva. Chiamò sia il Bellini, un drink molto probabilmente basato su una popolare combinazione italiana di Prosecco e pesche bianche, e il Carpaccio con nomi di pittori veneziani.

E, sebbene il business che Cipriani abbia attraversato molte incarnazioni e sfide, e ora si estende su diversi continenti, Harry’s Bar conserva il suo eterno senso dello stile.

Dice Arrigo, il figlio di Giuseppe “Mio padre mi ha insegnato tutto, perché ha inventato tutto, davvero, penso di essere una delle sue invenzioni”.

Andrea Marangio

Consulente, cocktail designer e menù, promotore. Whatsapp: 3480046467 Email: marangio1974@gmail.com

Recent Posts

Dolcificanti artificiali: quali sono e dove li troviamo?

Oggi cercheremo di spiegare l’altra faccia della medaglia dei dolcificanti, quelli artificiali. I dolcificanti…

By

Intervista a Carmelo Buda di Oliva.Co Cocktail Society

Intervista a Carmelo Buda, proprietario e bartender di Oliva.Co Cocktail Society, il Cocktail Bar…

By

Nasce Argintum 925, il Gin dell’Argentario

Argintum 925, il primo “Maritime” Dry Gin Italiano,  un gin per assaporare l’estate tutto…

By

Alessio Giovannesi: La Poderosa cocktail

Ecco a voi un drink di Alessio Giovannesi, nuovo bar manager di Baccano, cocktail…

By

Mattia Corunto: Cheer Me Up

Il barman Mattia Corunto Consulente beverage Nome ricetta Cheer Me Up Storia cocktail –…

By

Giorgio Bargiani: Number 11 Cocktail

 Giorgio Bargiani: Number 11 Cocktail Head Mixologist Connaught Bar Londra Cocktail: Number 11…

By

This website uses cookies.