Categories: mixologist in evidenza

Harry’s Bar

A Firenze, quando pensi a un ritrovo, pensi all'Harry's Bar, un posto con la sua autentica eleganza è in grado…

Giugno 12, 2019 11:53 pm

A Firenze, quando pensi a un ritrovo, pensi all’Harry’s Bar, un posto con la sua autentica eleganza è in grado di accogliere i suoi clienti in modo caloroso e ospitale, illuminato da affascinanti lampade in vetro di Murano, sorseggiando i famosi cocktail o una bella tazza di caffè, in compagnia di vecchi amici.

L’Harry’s Bar è casual ma elegante, perfetto per incontrare amici e colleghi e perdersi in una piacevole conversazione accompagnata dalla cortesia dello staff e dagli straordinari cocktail che hanno reso Harry uno dei più importanti punti d’incontro di tutta Firenze. L’Harry’s Bar ha ospitato personaggi importanti del mondo della politica, della letteratura, dell’intrattenimento, dello sport e degli affari, come punto caldo culturale dove i cocktail portano la firma indelebile della volontà di trovare il meglio della storia e della tradizione. Il Bellini divenne famoso nell’Harry’s Bar. Il cocktail Martini è stato reinterpretato da Harry’s Bar di Firenze e premiato con il Best Cocktail nel mondo dalla Martini Cocktail Review. Tutti sono ancora preparati utilizzando metodi tradizionali e classici.

La storia

Nel 1952, Enrico Mariotti stava lavorando al suo progetto a Firenze, per essere conosciuto come “Boston Bar”. Il suo amico Giuseppi Cipriani, fondatore dell’Harry’s Bar di Venezia, lo convinse invece a usare il nome “Harry’s Bar”, poiché, tra le altre cose, “Enrico” in italiano sta per Harry in inglese. Da lì è iniziata la storia di uno dei più rinomati ristoranti di Firenze, conosciuto in tutto il mondo grazie in buona parte alla bravura e alla comprensione del barman Leo Vadorini, un tesoro tanto amato in tutto il mondo che gli è stata conferita la chiave della Città di San Francisco dal sindaco Diane Feinstein.

Dalla nobiltà fiorentina alle personalità della politica, del cinema e dello sport internazionale, tutti si sono seduti almeno una volta al tavolo nell’Harry’s Bar di Firenze. Tanti ricordi, nelle parole del barman più famoso di Firenze.

Affascinanti aneddoti del passato con artisti del calibro di Paloma Picasso, Burt Lancaster, Margot Hemingway e Paul Newman. Franco Zeffirelli, Elizabeth Taylor, il cui marito ha rifiutato di autorizzare più di due foto, Chelsea Clinton, e la lista continua. Nel corso di oltre 50 anni, l’Harry’s Bar ha visto le acque dell’Arno passare sul Lungarno Vespucci. Ma in tutti questi anni, Harry’s non ha mai perso le caratteristiche che rendono un posto fuori dal comune, con cura e gentilezza nei confronti del cliente e attenzione ad ogni dettaglio.

Harry’s Bar Florence ha bellissime sale private disponibili per i clienti che desiderano organizzare eventi speciali con l’eleganza e l’attenzione ai dettagli che solo Harry può offrire: un drink con gli amici, una presentazione di un libro, una conferenza stampa, una serata glamour o un evento aziendale.

MARTINI Harry’s Bar ha ottenuto la sua posizione nella “World Martini Cocktail Review” per aver avuto il coraggio di cambiare una bevanda classica famosa come il Martini, che fino ad allora era sempre servito nel tradizionale e caratteristico bicchiere Martini. Da Harry’s è servito in piccoli bicchieri, con le materie prime ( Gin e Vodka ) direttamente dal freddo del congelatore, una spruzzata di vermouth secco e una scorza di scorza di limone.

Andrea Marangio

Docente per barman, consulente per bar, aperture, cocktail designer e menù, promotore per aziende produttrici. Whatsapp: 3480046467 email: marangio1974@gmail.com

Recent Posts

Emporio Armani Caffè presenta: i nuovi cocktails con cibo in abbinamento

In occasione della Bologna Cocktail Week Emporio Armani Caffè e Ristorante presenta i nuovi…

By

Tre domande a Paolo Manna di Donna Romita – Alcolici&cucina di Napoli

Ciao Paolo, raccontaci brevemente la tua carriera fino ad oggi. Di dove sei? Come…

By

Suffering Bastard cocktail storia e ricetta

La storia del Suffering Bastard è molto interessante non solo riguardo al cocktail, ma anche…

By

Brainstorm Cocktail storia e ricetta

Il Brainstorm Cocktail è uno dei classici del pre-proibizionismo di Hugo Ensslin, pubblicato per…

By

Le differenze tra Cognac e Armagnac

Sorseggiare un bicchiere di distillato francese è un modo semplice e di classe per…

By

Tre domande a Flavio Giamporcaro

Bartender palermitano opero nel settore da circa 12 anni . Ho iniziato questo lavoro…

By

This website uses cookies.