Categories: Merceologia

I 4 ingredienti chiave della birra

Le birrerie usano diversi sistemi e processi per produrre la loro birra, tuttavia i 4 ingredienti chiave sono gli stessi;…

Giugno 1, 2018 11:35 pm

Le birrerie usano diversi sistemi e processi per produrre la loro birra, tuttavia i 4 ingredienti chiave sono gli stessi; Acqua, grano, lievito e luppolo. È la variazione di questi ingredienti, che determina lo stile e il sapore della birra prodotta.

Acqua
L’acqua è il principale costituente della birra, e l’acqua buona fa una buona birra. Piccole differenze nella composizione dell’acqua possono causare grandi differenze di sapore. L’acqua dolce, ad esempio, conferisce alla birra un corpo morbido e pulito ed è particolarmente indicata negli stili di birra più leggeri, come la Pilsner, mentre l’acqua dura accentua l’amarezza e il sapore del luppolo è ideale per gli IPA e gli Stout.

Le grandi città produttrici di birra sono cresciute e continuano a crescere intorno alle migliori fonti d’acqua. Pilsen, nella Repubblica Ceca, con la sua acqua dolce; Burton-on-Trent, in Inghilterra, con la sua acqua dura; e Bend, in Oregon, con la sua acqua di montagna pulita e frizzante sono alcuni esempi.
Al giorno d’oggi, il birraio non è alla mercé della sua riserva idrica locale. Se l’acqua può essere trattata per migliorarne la qualità. Alcuni birrifici hanno un impianto di trattamento per controllare l’acqua, mentre altri semplicemente aggiungono sali e minerali alla birra, per adattarsi allo stile delle birre che producono.

Grano
Il grano fornisce gli zuccheri necessari per produrre alcolici, oltre a influenzare il sapore, la consistenza e lo stile della birra. L’orzo maltato è il più diffuso, ma si possono usare altri cereali come grano, segale, avena.

L’avena conferisce una buona ricchezza al corpo; il grano aiuta la ritenzione della testa (schiuma sulla parte superiore della birra) e dà consistenza; e la segale aggiunge un aspetto fresco, leggermente piccante, a volte secco alla birra.
Il riso e il mais sono chicchi neutri che non cambiano il gusto ma tendono ad alleggerire il sapore.
Un birraio può utilizzare questi grani in diverse combinazioni per variare la consistenza, il sapore e lo stile della birra.
L’avena svolge un ruolo importante nelle stouts di farina d’avena in stile inglese, in quanto aggiunge una consistenza morbida e ricca. Allo stesso modo, il grano è la chiave in una hefeweizen tedesca o in una bock in stile tedesco, weizenkock (weizen significa grano).

Lievito
Il lievito nei suoi termini più semplici converte lo zucchero dai cereali in CO2 e alcool per produrre birra. Questi microrganismi sono invisibili a occhio nudo, ma ciò nonostante è l’ingrediente magico che rende una birra una birra. Il lievito oltre a creare l’alcol influenza anche il sapore finale, aggiungendo solitamente note fruttate e speziate.

Ales vs Lager
Esistono due tipi principali di lievito; Ale lieviti e lager lieviti. Il tipo di lievito utilizzato determina lo stile della birra

I lieviti Ale sono noti come “ad alta fermentazione”, il che significa che il lievito si raccoglie sulla parte superiore del serbatoio durante la fermentazione. Queste birre sono fermentate a temperature più calde. Il lievito ad alta fermentazione fornisce sapori complessi alla birra, compresi alcuni sapori fruttati.
I lieviti più chiari sono “a bassa fermentazione”. Il lievito cade sul fondo del serbatoio durante la fermentazione. Queste birre sono fermentate a temperature più fresche. Il lievito Lager è pulito con poco sapore aggiunto alla birra.
Le ale sono più pesanti e più complesse. Stout, hefeweizens, IPA e porters sono tutti tipi di birre. Le Lagers sono generalmente leggere e croccanti. La maggior parte delle birre prodotte in serie (ad esempio Bud, Coors, Miller) negli Stati Uniti sono lager.
Gran parte dei potenziali aromi della birra provengono dal lievito. Pertanto, un attento controllo del lievito e della temperatura è fondamentale per l’aroma, la consistenza e il sapore della birra.

luppolo
Il luppolo è usato per aggiungere amaro che bilancia la dolcezza conferita dal grano. Senza di loro, avresti qualcosa di simile a una birra zuccherata.
Oltre all’aggiunta di amaro, il luppolo conferisce sapore e aroma, poiché hanno una qualità conservante naturale grazie alle loro proprietà antibatteriche.

Il momento in cui viene aggiunto il luppolo determina il tipo di sapore che avrà la birra. Aggiungili presto e la birra sarà più amara. Aggiungi il luppolo più tardi o dopo la fermentazione e sarà meno amaro, ma avrà più sapore e aroma.
Cresciuto in tutto il mondo, il luppolo è varietale e ogni varietà ha un profilo aromatico diverso, da delicato a brutale, dove possono essere aromatiche, agrumate, speziate, tropicali, erbacee, terrose, erbacee o floreali.
L’influenza più distintiva del luppolo può essere vista negli IPA americani, che tendono ad avere grandi aromi che forniscono notevole amaro e freschezza floreale.

Altri ingredienti
Dopo aver utilizzato i 4 ingredienti principali, i birrai possono aggiungere qualsiasi altra cosa desiderano. La frutta è comune, tra cui ciliegie, lamponi, mirtilli, albicocche, uvetta, fragole, uva e zucche. Qualsiasi tipo di erba o spezia può anche essere usato per dare profondità o sapore. Il caffè è un ingrediente comune in particolare nelle stouts. Miele, noci, vaniglia o cioccolato sono anche popolari. Questi ingredienti aggiuntivi possono essere aggiunti in varie fasi del processo di produzione della birra.

Andrea Marangio

Docente per barman, consulente per bar, aperture, cocktail designer e menù, promotore per aziende produttrici. Whatsapp: 3480046467 email: marangio1974@gmail.com

Recent Posts

Agot: il primo whisky single malt prodotto nei paesi baschi

È il primo whisky single malt spagnolo elaborato in maniera artigianale. Agot è nato…

By

la Sardegna ospita i Campionati Italiani Barman Professionisti

Quinta edizione dell'unica manifestazione che presenta il km zero sia del food che del…

By

The Twentieth Century Cocktail: storia e ricetta

The Twentieth Century Cocktail prende il nome dal treno del ventesimo secolo che collegava…

By

Stravecchio XO: il cuore del tempo

Milano, 13 novembre 2019 – Fratelli Branca Distillerie presenta Stravecchio Branca XO, il brandy…

By

16 novembre Carpano partecipa a “Il Vermouth di Torino… a Torino”

Milano, 12 novembre 2019 – Come padre e rappresentante storico della categoria, Carpano non…

By

La barlady Selia Bugallo vince Art of Italicus Aperitivo Challenge 2019

La challenge ideata da ITALICUS®, Rosolio di bergamotto, per eleggere il migliore aperitivo ispirato…

By

This website uses cookies.