Categories: Laboratorio

Il tè Matcha nei cocktail

Prima di iniziare dell’eventuale uso del tè Matcha nei cocktail ci sembra utile conoscere le sue proprietà e preparazione. Proprietà: Una…

Maggio 15, 2015 9:44 am

Prima di iniziare dell’eventuale uso del tè Matcha nei cocktail ci sembra utile conoscere le sue proprietà e preparazione. Proprietà: Una tazza di matcha tè è l’equivalente nutrizionale di 10 tazze di tè verde

regolarmente fermentato. Quando si beve matcha si ingeriscono l’intera foglia e si ricevono il 100% delle sostanze nutrienti, il Matcha è un tè verde in polvere e ha 137 volte più antiossidanti di altri tè.

Tra i suoi molti benefici per la salute, matcha …
È ricco di antiossidanti, tra cui il potente EGCg
Aumenta il metabolismo e brucia le calorie
Disintossicante efficace e naturale
Calma la mente e rilassa il corpo
È ricca di fibre, clorofilla e vitamine
Migliora l’umore e aiuta a concentrazione
Fornisce vitamina C, selenio, cromo, zinco, magnesio e beta-carotene
Previene le malattie
Abbassa lo zucchero nel sangue e colesterolo

Gli strumenti necessari Per poter gustare un vero tè matcha preparato secondo i dettami della scuola del tè giapponese dovrete procurarvi:

Chawan: si tratta della tazza perfetta per questo tè. È una ciotola di piccole dimensioni in ceramica o terracotta i cui colori esaltano il verde giada del tè matcha.

Chasaku: è il cucchiaino sottile in bambù che raccoglie il giusto quantitativo di tè matcha per una tazza. È curvato a vapore.

Chasen: frustino largo e tozzo realizzato da un unico pezzo di bambù, serve per mescolare la polvere di tè in modo omogeneo senza alterarne minimamente il sapore.

Chaki: scatola in ceramica o legno che contiene il tè ma solo durante il periodo della cerimonia. Infatti per conservare la preziosa polvere la cosa migliore è tenerla in una scatola ben sigillata al riparo da aria e luce.

È possibile nel caso della preparazione dei cocktail scioglierlo in acqua calda/fredda oppure direttamente nello shaker. Possiamo anche ottenere spume, gelatine, arie ecc.

Il colore: il colore lo possiamo gestire noi dal verde chiaro al verde intenso, in base alla quantità diluita (ovviamente anche il gusto ne sara influenzato).

Il tè Matcha nei cocktails, possibili varianti su cui sicuramente lavorandoci su otterrete ottimi risultati:

MARTINI DRY
DAIQUIRI
WHITE LADY
GIN FIZZ
KAMIKAZE
LONG ISLAND ICED TEA
GILMET
MUSKOW MULE
RICKEY

Con questo articolo speriamo di potervi dato qualche spunto su cui lavorare per rendere ancora più confortevole la permanenza dei vostri ospiti, buona sperimentazione

Andrea Marangio

Docente per barman, consulente per bar, aperture, cocktail designer e menù, promotore per aziende produttrici. Whatsapp: 3480046467 email: marangio1974@gmail.com

Recent Posts

Lettera / testamento di Gaz Regan dedicata a tutti i Bartenders

  Questa è la lettera / testamento di Gaz Regan dedicata a tutti i…

By

L’Unione Europea approva il disciplinare del Vermouth di Torino

A due anni dalla pubblicazione in Italia, la Commissione Europea ha terminato la valutazione…

By

Le nostre interviste: The Rum e Whisky Day 2019

Domenica 28 e lunedì 29 ottobre si è svolta a Milano, nella location data…

By

Agot: il primo whisky single malt prodotto nei paesi baschi

È il primo whisky single malt spagnolo elaborato in maniera artigianale. Agot è nato…

By

la Sardegna ospita i Campionati Italiani Barman Professionisti

Quinta edizione dell'unica manifestazione che presenta il km zero sia del food che del…

By

The Twentieth Century Cocktail: storia e ricetta

The Twentieth Century Cocktail prende il nome dal treno del ventesimo secolo che collegava…

By

This website uses cookies.