Categories: Il servizio al bar

Il Tempo: quando la lentezza è veloce

Non puoi comprarlo. Non puoi fermarlo. Non puoi spostarlo in avanti o indietro. Che cos'è? Il tempo. Sii più efficiente.…

Luglio 25, 2019 12:31 am

Non puoi comprarlo. Non puoi fermarlo. Non puoi spostarlo in avanti o indietro. Che cos’è? Il tempo.
Sii più efficiente. Semplifica le tue azioni e processi, guadagnerai tempo prezioso per i tuoi ospiti.

Perché essere efficiente?

Domanda sciocca, probabilmente, ma partiamo dalle basi.
Più lavoro puoi fare in un’ora (bevande o servizi) più soddisfatti saranno i tuoi ospiti. Se riesci a svolgere più lavoro in un turno rispetto a qualcun altro, sei la persona più preziosa per l’azienda.
Fare un lavoro efficiente è importante. I tuoi ospiti preferirebbero vederti rilassato che dall’aspetto frustrato e frenetico.
Lavorare in modo efficiente significa che sei calmo con il pieno controllo. Questo è lo stato mentale corretto mentre nel bar tutti stanno impazzendo.

Rimuovere le preoccupazioni. Il settore dell’ospitalità può essere incontrollabile, quindi cerca di controllare tutto il più possibile, tutto deve essere al suo posto e non deve mancare niente.

Suggerimenti di base sull’efficienza
Forse fai già tutte queste cose perché sei un professionista, oppure ti sei inventato un mixologist. Ad ogni modo, ricapitoliamo alcuni concetti fondamentali.

Sei un atleta. Il bartending è uno sport. Allenati! Mani veloci, prenditi cura dei piedi e rimani flessibile.

Delegare. Sii specifico. Non dire: “Ho bisogno d’aiuto”. Chiedi esattamente cosa ti serve: “Puoi prendermi del ghiaccio?” Un paio di piccole azioni possono toglierti dalla pressione.

Semplifica le tue ricette. Concentrati sul risultato, non sul processo.

Utilizza due mani, piedi e testa. Tieni le cose necessarie al posto giusto (mise en place) e tutto il resto lontano. Il bar come la cucina è organizzazione e preparazione, tutta la linea di lavoro deve essere ad ogni momento costantemente perfetta.

Muoviti sempre velocemente, anche quando il lavoro è lento. È una buona pratica, anche perché tutto potrebbe cambiare da un momento all’altro. Non lasciarti sorprendere.

Mani sempre piene. Forse non puoi svuotare l’intera lavabicchieri in questo momento, ma puoi prendere un paio di bicchieri lungo la strada. Quando porti un drink a un tavolo, porta via qualcosa e usa un vassoio.

I metal pour gocciolanti sono imprecisi e irritanti. Mettili in un bicchiere con acqua tiepida ogni volta che prendi una nuova bottiglia.

Tutto questo per dirti che devi ottimizzare i tempi, non fermarti mai e sopratutto usare la testa.

Lento è Veloce
Andare piano è morbidezza, la morbidezza è velocità.
Si, esattamente. Rallenta solo un po’ quando sei molto occupato. Quando non puoi davvero permettermi di fare un errore, prenditi un momento per controllare la situazione, assicurandoti che non manchi nessuno e che tutti gli ingranaggi stiano girando all’unisono.
Quindi quando vieni schiacciato dalle situazioni frenetiche, non rispondere semplicemente muovendoti più velocemente. Muoviti meglio.

È una cosa bellissima
Un barman che si muove con sicurezza, fluidità ed efficienza è il prodotto della disciplina fisica e mentale. Non molti possono farlo.
Ogni giorno, migliora il tuoi processi e le tue abitudini. Ottimizza, veloce e fluido. Ricorda che è più veloce chi sa cosa deve fare, di chi corre senza uno scopo.

Andrea Marangio

Docente per barman, consulente per bar, aperture, cocktail designer e menù, promotore per aziende produttrici. Whatsapp: 3480046467 email: marangio1974@gmail.com

Recent Posts

Emporio Armani Caffè presenta: i nuovi cocktails con cibo in abbinamento

In occasione della Bologna Cocktail Week Emporio Armani Caffè e Ristorante presenta i nuovi…

By

Tre domande a Paolo Manna di Donna Romita – Alcolici&cucina di Napoli

Ciao Paolo, raccontaci brevemente la tua carriera fino ad oggi. Di dove sei? Come…

By

Suffering Bastard cocktail storia e ricetta

La storia del Suffering Bastard è molto interessante non solo riguardo al cocktail, ma anche…

By

Brainstorm Cocktail storia e ricetta

Il Brainstorm Cocktail è uno dei classici del pre-proibizionismo di Hugo Ensslin, pubblicato per…

By

Le differenze tra Cognac e Armagnac

Sorseggiare un bicchiere di distillato francese è un modo semplice e di classe per…

By

Tre domande a Flavio Giamporcaro

Bartender palermitano opero nel settore da circa 12 anni . Ho iniziato questo lavoro…

By

This website uses cookies.