Categories: La professione

Il tuo barman regala i cocktails?

Pensate, se versando nel tuo conto in banca 100 euro, il cassiere di sua iniziativa ti dicesse: oggi ti regalo…

Gennaio 14, 2019 1:13 am

Pensate, se versando nel tuo conto in banca 100 euro, il cassiere di sua iniziativa ti dicesse: oggi ti regalo 200 euro. A prescindere da qualsiasi fattore, in banca hanno delle regole da seguire, e il fatto di essere clienti abituali, vale esattamente zero quando si tratta di transazioni.

Nei bar non funziona proprio così. In un bar, ti vengono concessi privilegi speciali, quando diventi un cliente abituale. Se un barman ti conosce, la tua bevanda ti potrebbe essere “offerta” a discapito del gestore.

Le cose si complicano quando si prende in considerazione uno dei principali strumenti che i barman utilizzano per connettersi alla propria clientela: offrire o fare grandi sconti a spese dell’azienda.

Perché non dovresti? Nel business del bar, le persone che non ci trattano male sono valutate molto bene. Mentre il posto in cui lavoro potrebbe essere assolutamente fantastico, il piccolo extra che offri è sufficiente per mostrare alla clientela che a) Ti piace parlare con loro, e b) Speri che tornino. Tutto questo è una procedura standard in quasi tutti i bar.

Mentre nessun proprietario è così liberale nell’offrire i drink ai tuoi amici (in maniera totalmente inconsapevole), qualche collega approfitta della fiducia e disattenzione dei gestori.

Non far pagare, fare sconti, mettere più prodotto del dovuto, è un problema serio per i gestori di bar e ristoranti, i quali devono già affrontare costi di gestione molto alti. Questo fattore spesso sottovaluto sia dal barman che dal gestore può essere la goccia che porta al fallimento dell’azienda. In media chi ha questa abitudine può infliggere danni da 50 a 200 euro a settimana ma in alcuni casi le cifre possono essere maggiori.

Per i gestori:

Le cause
Assumere personale non qualificato (credendo di risparmiare).
Fidarsi è bene controllare è meglio (fidati)
Mancanza di formazione e sensibilizzazione sul problema (spesso non si rendono conto)

Soluzioni
Controllare con ogni mezzo (lecito) telecamere, persone, sorveglianza.
Non dare l’occasione, fai capire che ci saranno severe conseguenze (non far pagare equivale a rubare)

Per i barman:

Come con la maggior parte delle cose nel bartending, le relazioni sono importanti, e scoprirai che è vero, ma non lasciatevi ingannare da chi vi sorride con l’unico fine di bere gratis. Se volete che la gente vi cerchi per bere da voi, fate in modo di essere apprezzati per le vostre capacità e simpatia, non per un bicchiere gratis.

Andrea Marangio

Consulente, cocktail designer e menù, promotore. Whatsapp: 3480046467 Email: marangio1974@gmail.com

Recent Posts

Intervista a Carmelo Buda di Oliva.Co Cocktail Society

Intervista a Carmelo Buda, proprietario e bartender di Oliva.Co Cocktail Society, il Cocktail Bar…

By

Nasce Argintum 925, il Gin dell’Argentario

Argintum 925, il primo “Maritime” Dry Gin Italiano,  un gin per assaporare l’estate tutto…

By

Alessio Giovannesi: La Poderosa cocktail

Ecco a voi un drink di Alessio Giovannesi, nuovo bar manager di Baccano, cocktail…

By

Mattia Corunto: Cheer Me Up

Il barman Mattia Corunto Consulente beverage Nome ricetta Cheer Me Up Storia cocktail –…

By

Giorgio Bargiani: Number 11 Cocktail

 Giorgio Bargiani: Number 11 Cocktail Head Mixologist Connaught Bar Londra Cocktail: Number 11…

By

Differenza tra Oxymel e Shrub

L'abitudine di bere aceto è vecchia quanto l'aceto stesso. I babilonesi, gli egiziani lo…

By

This website uses cookies.