Intervista a Mattia Corunto Master Trainer presso Planet One

Incontriamo Mattia Corunto Master Trainer presso Planet One, al quale facciamo alcune domande molto utili per chi oggi si affaccia al mondo della miscelazione ma soprattutto dell’ospitalità. Per farvi capire in poche parole chi è Mattia, basta leggere questo suo pensiero: La miscelazione che amo. Povera ma semplicemente complicata!

Raccontaci qualcosa in più di te, da dove vieni, come ti sei avvicinato al mondo del bar?

Bhe, sono praticamente nato in un bar. I miei genitori hanno avuto diverse attività. Ne ero affascinato quindi la scuola alberghiera era la scelta più idonea per me. I miei primi lavori furono negli hotel, però devo ammettere che non mi sentivo a mio agio. Incontrai Planet One per caso. Poi da lì è nato tutto.

Master Trainer presso Planet One, quale valore ritieni più importante trasmettere a i tuoi allievi oltre la tecnica in miscelazione.

Etica e costanza. Il Trainer è un punto di riferimento. Se non ti vedono fare le pulizie loro non faranno le pulizie. Se dici grazie loro diranno grazie. Se giudichi il lavoro di altri loro faranno lo stesso… e così via… è una responsabilità!

Che consiglio daresti a chi si avvicina oggi al mondo della miscelazione?

Di stare tranquilli, studiare. Di passare più tempo a leggere piuttosto che montare un video per i social. Di guardare anche altro, vino, birra, sake! C’è tanto da fare per il futuro!

Quali sono i tuoi 2 Cocktail di punta della tua cocktail list?

Quelle che i clienti riordinano! Scherzi a parte, credo stay joyful collins e american ginger! Li faccio ormai da tanti anni e piacciono! 🙂