Categories: Miscelazione

Intervista a Veronica Costantino: food pairing con shrubs e fat wash

Ciao Veronica, brevemente la tua carriera fino ad oggi,  come ti sei avvicinata al mondo dei cocktail? Quale è la…

Maggio 13, 2020 11:00 pm

Ciao Veronica, brevemente la tua carriera fino ad oggi,  come ti sei avvicinata al mondo dei cocktail? Quale è la tua filosofia di bar?

Mi chiamo Veronica Costantino, classe 1988 e la mia passione per la miscelazione nasce in adolescenza. Sognavo sempre di poter lavorare dietro un bancone bar fin quando 7anni fa dopo aver avuto l’opportunità di lavorare in un bar caffetteria, ho capito che volevo qualcosa in più e finalmente ho iniziato il mio percorso nel mondo notturno. Ho iniziato a lavorare presso club romani e Bar catering fin quando arrivo a gestire due banconi bar nell’ambito romano e attualmente mi ritrovo a capo della gestione del Banco bar di un nuovo progetto fiorentino chiamato Gunè. La mia filosofia del bar si può racchiudere dietro due aggettivi Curiosità e Sperimentazione, credo fortemente che queste due cose portino all’innovazione e alla continua ricerca di un qualcosa di unico.

Ci parli del food pairing con gli shrubs?

Grazie a Gunè ho avuto modo di lavorare a stretto contatto con quello che oggi definiamo Food pairing. Il locale punta molto sull abbinamento cocktail cibo per regalare un’esperienza diversa al cliente. Se parliamo ad esempio di shrubs possiamo dire che sono un ottimo diversivo da quella che è la proposta ad oggi di un semplice sciroppo. Per chi non lo sapesse gli shrubs sono miscele formate da frutta, spezie, parte acida e parte dolce. Con questa miscela possiamo ad esempio giocare molto sul pairing. Ad esempio avete mai provato ad unire i peperoni al passion fruit o dei ravanelli con dell’erba cedrina? Ecco questi abbinamenti vanno a giocare molto su quello che è il discorso di pairing lavorare no di contrasto ma in collaborazione a quello che il piatto ci propone.

Per quanto riguarda il fat wash che abbinamenti ci consigli?

Per quanto riguarda il fat wash possiamo giocare molto su quelli che sono le infusioni con grassi di origine vegetale o animale. Per quanto mi riguarda trovo molto interessante l’abbinamento del Bourbon con l’anatra o perché no un gin col burro.

Ci racconti una tua ricetta con abbinamento cibo

Uno degli abbinamenti più riusciti del Gunè è il cocktail Frida con il piatto Gnudi di ricotta e nduja.
Il cocktail è composto da una tequila infusa alla cipolla rossa di Tropea miscelata con uno sciroppo di basilico e peperoncino piccante e del succo di lime il tutto viene servito in Coppa e guarnito con una crustas di pane sbriciolato e peperone crusco.

Andrea Marangio

Consulente, cocktail designer e menù, promotore. Whatsapp: 3480046467 Email: marangio1974@gmail.com

Recent Posts

East London Liquor Company,  il London Dry che sta facendo impazzire Londra

East London Liquor Company riporta dopo oltre un secolo la produzione di Gin nell’East…

By

Dolcificanti artificiali: quali sono e dove li troviamo?

Oggi cercheremo di spiegare l’altra faccia della medaglia dei dolcificanti, quelli artificiali. I dolcificanti…

By

Intervista a Carmelo Buda di Oliva.Co Cocktail Society

Intervista a Carmelo Buda, proprietario e bartender di Oliva.Co Cocktail Society, il Cocktail Bar…

By

Nasce Argintum 925, il Gin dell’Argentario

Argintum 925, il primo “Maritime” Dry Gin Italiano,  un gin per assaporare l’estate tutto…

By

Alessio Giovannesi: La Poderosa cocktail

Ecco a voi un drink di Alessio Giovannesi, nuovo bar manager di Baccano, cocktail…

By

Mattia Corunto: Cheer Me Up

Il barman Mattia Corunto Consulente beverage Nome ricetta Cheer Me Up Storia cocktail –…

By

This website uses cookies.