2 min read

Intervista in esclusiva a Mauro Uva per la nuova sua trasmissione TV “Spirito D’Uva” sulla Grappa

Abbiamo incontrato Mauro Uva, bartender e formatore (presso Fucina del Bere) che ormai da anni si batte per creare cultura nel mondo del grappa in miscelazione, che esordirà su Sky (WineTV, canale 815) con il suo progetto “Spirito d’Uva”

Mauro, di cosa parla la trasmissione?

“Per realizzarla abbiamo scelto sei distillerie di quattro regioni diverse, unite da uno Spirito comune: ogni puntata sarà un vero e proprio documentario a fil di rame, tra alambicchi e vinacce. Le sei distillerie protagoniste (Bonaventura Maschio, Nardini, Ceschia, Pilzer, Nannoni e Poli) vengono raccontate dagli stessi protagonisti, tra tradizioni antiche e moderni trend, per scoprire l’arte di estrarre la quintessenza di un territorio in forma liquida. Io curerò l’introduzione e poi spiegherò come usarle in miscelazione.

Pensi che la Grappa in Miscelazione stia crescendo?

Assolutamente sì! La storia della distillazione italiana è da sempre legata alla Grappa, e negli ultimi anni anche il mondo della miscelazione sta riscoprendo l’utilizzo dei distillati d’uva nostrani per la creazione di cocktail. Partendo dalle Dolomiti, fin giù in maremma, la mentalità sta cambiando ed evolvendo grazie ad una generazione di distillatori e barman coraggiosi.
È per questo che abbiamo deciso di far raccontare le storie anche per bocca degli stessi Master Distiller o delle famiglie proprietarie.

Che Cocktail proporrai?

Ci sarà spazio per scoprire anche la miscelazione a base di preparazioni territoriali (come sciroppi d’ortica e licheni caramellati) per esaltare ancor di più il legame tra questo spirito e la sua terra d’origine.

Qual è l’obbiettivo della trasmissione?

Il nostro obbiettivo è di far capire che non serve inseguire sempre le mode e buttarsi soltanto su distillati esotici: abbiamo qui in casa un prodotto straordinario, ed è paradossale il fatto che tanti bar non lo tengano in bottigliera. Speriamo con questa trasmissione di mandare un segnale positivo, e che l’esempio possa essere seguito da molti altri bartender.

Infine, chi vuoi ringraziare?

Ovviamente WineTv per aver creduto nel progetto, e le distillerie. Ma ci tengo particolarmente a ringraziare Michele Tamasco, regista e realizzatore del programma. Spesso non si percepisce il lavoro straordinario di chi sta dietro le quinte, e questo ragazzo è a mio parere uno dei migliori videomaker di cocktail in Italia. Siamo stati felici di poter lavorare con lui.

“Spirito d’Uva” andrà in onda su WineTv, canale 815 di Sky, a partire da lunedì 8 Marzo.