Categories: Cucinare al bar

James Trevor Oliver

Pur tenendo conto della relativa distanza di ambienti e tecnicità tra il Bar e la Cucina, mi sento in dovere…

Febbraio 5, 2012 10:26 am

Pur tenendo conto della relativa distanza di ambienti e tecnicità tra il Bar e la Cucina, mi sento in dovere di portare alla “Cronaca” un personaggio di “Pura” Cucina, accostandolo in un secondo tempo al mondo del bar come illustrerò di seguito;

Il suo nome è James Trevor Oliver classe 1975 il cui aspetto da boyband può trarre in inganno, ma lui è la Star, si la star Della Cucina Brittanica, è stato colui che contestando il Governo “Laburista” sulla materia del cibo nella ristorazione e nelle scuole ha costretto il nuovo Ministro per L’Istruzione “Mr.Alan Johnson” ad elaborare un nuovo Codice di Alimentazione come richiesto dal “Celebrity Chef”. La sua Politica di Cucina è basata su ingredienti freschi, naturali, delicati,leggeri, e genuini, lui asserisce (ed è il suo fondamento) che noi tutti dobbiamo imparare a coltivare e a cucinare la nostra materia prima, ” Anche una terrazza” nel centro di New York può Diventare il “nostro Orto” cioè produrre quindi coltivare direttamente ciò che poi dopo l’elaborata trasformazione nelle cucine finirà nei nostri piatti e nel nostro stomaco.

Quindi prepariamoci “Alla Serra Alimentare”, e qui troviamo una variante forse un’innovazione, immaginando ciò che potrebbe, attuarsi nel mondo del Bar, proviamo ad immaginare in un futuro magari non troppo lontano,lussuosi American Bar incastonati in un ambiente dove “piccole serre” a vista per i clienti, circondino  lo stesso ambiente bar dove poter coltivare frutti, menta, spezie ed aromi che poi andranno utilizzati da noi ddetti ai lavori in una dimensione futuristica, sofisticata ed allo stesso tempo matrice d’espressione di una genuinità imprescindibile per il nostro lavoro.

Andrea Marangio

Docente per barman, consulente per bar, aperture, cocktail designer e menù, promotore per aziende produttrici. Whatsapp: 3480046467 email: marangio1974@gmail.com

Recent Posts

Agot: il primo whisky single malt prodotto nei paesi baschi

È il primo whisky single malt spagnolo elaborato in maniera artigianale. Agot è nato…

By

la Sardegna ospita i Campionati Italiani Barman Professionisti

Quinta edizione dell'unica manifestazione che presenta il km zero sia del food che del…

By

The Twentieth Century Cocktail: storia e ricetta

The Twentieth Century Cocktail prende il nome dal treno del ventesimo secolo che collegava…

By

Stravecchio XO: il cuore del tempo

Milano, 13 novembre 2019 – Fratelli Branca Distillerie presenta Stravecchio Branca XO, il brandy…

By

16 novembre Carpano partecipa a “Il Vermouth di Torino… a Torino”

Milano, 12 novembre 2019 – Come padre e rappresentante storico della categoria, Carpano non…

By

La barlady Selia Bugallo vince Art of Italicus Aperitivo Challenge 2019

La challenge ideata da ITALICUS®, Rosolio di bergamotto, per eleggere il migliore aperitivo ispirato…

By

This website uses cookies.