Categories: Interviste

Jim Beam ce ne parla Cristina Folgore, brand ambassador Bacardi Martini

Abbiamo con noi Cristina Folgore brand ambassador Bacardi Martini per il comparto whisky, ci parlerà del Jim Beam e dell'iniziativa…

Maggio 23, 2019 12:01 am

Abbiamo con noi Cristina Folgore brand ambassador Bacardi Martini per il comparto whisky, ci parlerà del Jim Beam e dell’iniziativa #TheFamily da poco lanciata da Bacardi Martini

Ci più raccontare la tua storia personale e del tuo ruolo in azienda?

Mi chiamo Cristina Folgore, ho 28 anni e faccio parte dell’industry da diversi anni. La mia storia inizia a Roma, salendo quel famoso gradino dietro al bancone di un bar. Curiosità e passione sono sempre stati gli “angeli” dietro le quinte di questo grande palcoscenico. Mi innamoro subito del grande display colorato dietro di me. Il primo avvicinamento nasce con St. Germain il famoso liquore francese ai fiori di sambuco. Vengo conquistata degli Spirits e della storia che celano dentro il vetro soffiato da tutti quegli anni. E quale miglior distillato romantico per parlare di questo? Ecco che incontro il whisky: il mio primo “amore platonico” di questo grande viaggio. Mi venne proposta una nuova sfida che parla di Isole, torba e Mari del Nord. Inizio quest’avventura con Bacardi Martini e il pacchetto Whisky.

Jim Beam (“il classico bourbon”) ci parli del prodotto?

Jim Beam nasce nel 1795 e segna la storia del Kentucky Straight Bourbon whisky. La ricetta è segreta e viene tramandata da padre in figlio. Si è da sempre contraddistinto grazie alle sue note molto marcate di vaniglia e caramello, che conferiscono una dolcezza avvolgente al palato e un grazioso profumo al naso. I cereali utilizzati nella miscela, fra cui mais segale e grano, sono personalmente selezionati dal master distiller. L’acqua usata nelle varie fasi di produzione è molto particolare. Proviene da un fiume adiacente alla distilleria il cui letto è composto da limestones, pietre naturali le cui caratteristiche principali sono purificare e filtrare l’acqua in modo del tutto naturale.

Avete da poco lanciato l’iniziativa #TheFamily, ce la puoi illustrare?

Jim Beam The Family è un progetto globale che ha una grande ambizione: intorno ai valori di Jim Beam, un gruppo di persone in grado di condividere esperienze, confrontarsi e crescere insieme. Trenta bartenders di 15 locali saranno chiamati nei prossimi mesi a “sfidarsi” a colpi di cocktail, naturalmente a base Jim Beam. Una sfida che uscirà dai loro locali, attraverso la piattaforma digitale più importante del momento: Instagram.

Come vi rapportate con i barman di oggi? Quanto di Jim Beam è utile in miscelazione e ci puoi dare dei consigli di bevuta?

I barman per noi oggi sono un driver importantissimo per raccontare e proporre i nostri prodotti. Un ruolo che negli ultimi anni ha saputo affermarsi per qualità, professionalità e ricerca. Bacardi-Martini è protagonista di una serie di progetti finalizzati al coinvolgimento dei barman italiani, con l’obiettivo di investire sulla comunità, proporre nuove idee e creare sinergie.

Jim Beam oggi è uno dei protagonisti del panorama degli spirits, grazie anche alla riscoperta, in miscelazione, degli whisky americani. Oggi noi, consigliamo il Jim Beam Highball. Un drink fresco, moderno, con una bassa graduazione alcolica, ecco la ricetta:

45 ml Jim Beam White Label
10 ml succo fresco di lime
top di Ginger Beer
con 4 spicchi di lime come garnish.

Per il 2019 cosa vi aspettate?
Continuare a crescere e consolidare i grandi risultati raggiunti negli ultimi anni.

Recent Posts

Nasce Argintum 925, il Gin dell’Argentario

Argintum 925, il primo “Maritime” Dry Gin Italiano,  un gin per assaporare l’estate tutto…

By

Alessio Giovannesi: La Poderosa cocktail

Ecco a voi un drink di Alessio Giovannesi, nuovo bar manager di Baccano, cocktail…

By

Mattia Corunto: Cheer Me Up

Il barman Mattia Corunto Consulente beverage Nome ricetta Cheer Me Up Storia cocktail –…

By

Giorgio Bargiani: Number 11 Cocktail

 Giorgio Bargiani: Number 11 Cocktail Head Mixologist Connaught Bar Londra Cocktail: Number 11…

By

Differenza tra Oxymel e Shrub

L'abitudine di bere aceto è vecchia quanto l'aceto stesso. I babilonesi, gli egiziani lo…

By

Lucio D’Orsi: Estli Maya cocktail

Per la rubrica Cocktail Designer vi presentiamo un cocktail di Lucio D’Orsi, Dry Martini…

By

This website uses cookies.