Categories: Prodotti

Kapriol Dry Gin

Dalle Dolomiti, Storico, Artigianale e Genuino Kapriol Dry Gin è nato all’inizio del 2016, dopo due anni di ricerca e…

Settembre 30, 2018 8:54 am
Kapriol Dry Gin

Dalle Dolomiti, Storico, Artigianale e Genuino

Kapriol Dry Gin è nato all’inizio del 2016, dopo due anni di ricerca e sperimentazione nata dall’antica ricetta del Kapriol classico, tipico liquore di montagna, che dal 1948 è prodotto secondo un antico procedi- mento e composto da erbe officinali di montagna. Kapriol Dry Gin è un distillato artigianale ricco di sto- ria, dove la cura per la qualità inizia fin dalla selezione delle botaniche, esaltate attraverso una tecnica di di- stillazione unica che si tramanda da più di un secolo.

Storia
Ferruccio De Bernard fonda Distilleria Dell’Alpe nel 1948 a Bastia D’Alpago, un paesino alle pendici del grande Bosco del Cansiglio, ai piedi delle Alpi orienta- li. Fra le sue diverse ricette Ferruccio aveva brevettato una misteriosa bevanda: il Liquore Kapriol, comune- mente soprannominato il Distillato del bosco. Si tratta di un liquore ottenuto mediante una complessa distil- lazione lenta e frazionata sul luogo di raccolta di bac- che di ginepro, del tipo “Juniperus Communis”, infuse assieme ad altre erbe officinali di montagna.
Nel 2002 l’azienda Beniamino Maschio rileva Distilleria dell’Alpe con l’intento di portare avanti e rilanciare la gamma dei liquori tipici della tradizione Veneta.
Nel 2016, dopo alcuni anni di meticoloso studio della ricetta e di ricerca della migliore materia prima, è nato il Kapriol Dry Gin. A partire infatti dalla ricetta originaria del Liquore Kapriol sono state aggiunte altre “botaniche” in modo da rendere questo gin unico per l’equilibrio e l’armonia di profumi ed aromi.

15 Botanicals…
La ricetta di Kapriol Dry Gin si compone di ben 15 botaniche, tra le quali spiccano il Luppolo, l’Origano e l’Alloro che vengono distillate attraverso un’antica tec- nica di “distillazione basso bollente” (o distillazione a freddo). Vengono quindi utilizzate molte altre “botani- che” tipiche delle località alpestri: Angelica, Camomil- la, Cardamomo, Carvi, Coriandolo, Genziana, Lavanda, Menta, Pino Mugo, Rosmarino e Rosa Canina. Ciò che sorprende però di Kapriol è la totale assenza di agru- mi, in quanto non indigeni delle montagna. Questa caratteristica è stata ereditata dal omonimo liquore originario del 1948.

Il ginepro viene lasciato in infusione a temperatura ambiente per quindici giorni, poi inizia una prima fase di distillazione in due antichi alambicchi di rame ri- salenti al secondo dopo Guerra da 100 L. Il prodotto viene successivamente rettificato tre volte in modo da concentrare l’intensità aromatica del distillato. Lo stesso procedimento avviene per le altre botaniche ad eccezione di Luppolo, Alloro e Origano, per i quali si utilizza la tecnica della distillazione basso bollente, con la quale vengono estratti anche i pigmenti delle “botaniche” stesse. Una leggera filtrazione consente di mantenere i colori naturali estratti conferendo al gin un riflesso paglierino.

Aroma
Kapriol Dry Gin si presenta al naso con profumi freschi e balsamici che ricordano i boschi di montagna: gine- pro, e menta con una nota balsamica di pino mugo e alloro. Al palato è morbido e persistente, l’aroma erbaceo è bilanciato da tenui sapori amari di luppolo. Il Kapriol Dry gin è privo di zucchero ed al palato si presenta con un gusto secco, aromatico. L’assenza di agrumi all’interno fa sì che Kapriol Dry Gin si presti fa- cilmente alla miscelazione. Il nostro consiglio è quindi di abbinare questo gin con elementi aspri come lime e pompelmo a seconda dei vostri gusti, perché si sposa con tutti molto bene ottenendo un gin tonic secco ma non troppo, appena amaro, ma molto fresco ed estremamente dissetante.

Kapriol&Tonic Try our Gin&Tonic Experience
Kapriol Tonic: versare in un tumbler basso dell’abbon- dante ghiaccio, il Kapriol dry gin e la tonica, secca. Dare una leggera mescolata completare con due gocce di Angostura e guarnire con una scorza di pompelmo.

Andrea Marangio

Consulente per cocktail bar e brand ambassador. marangio1974@gmail.com

Recent Posts

Tre domande a Pietro Privitera

Pietro Privitera - Head Bartender al Belmond Villa Sant'Andrea – Taormina, ci racconta la…

By

Roma Bar Show 23 e 24 settembre 2019

Si terrà a Roma,lunedì 23 e martedì 24 settembre 2019, presso il Palazzo dei…

By

Golden Dawn cocktail storia e ricetta

Il primo concorso internazionale di cocktail si tenne a Londra nel 1930, mentre gli…

By

Dal Post proibizionismo Americano ad oggi

Per i bartenders, in particolare quelli che comprendono l'impatto significativo che il proibizionismo ha…

By

Amaro Ramazzotti la storia

Bitter. La parola significa "amaro" in italiano. Ma è anche il nome di un…

By

Tre domande a Giulia Castellucci

Intervista esclusiva per Barmanitalia a Giulia Castellucci, bar manager e comproprietaria di Co.So Cocktail…

By

This website uses cookies.