Categories: Prodotti

Knob Creek Bourbon Whiskey storia

Il Knob Creek è realizzato da Jim Beam, che tutti conosciamo, faceva parte della collezione Jim Beam Small Batch Bourbons…

Novembre 24, 2019 11:22 pm

Il Knob Creek è realizzato da Jim Beam, che tutti conosciamo, faceva parte della collezione Jim Beam Small Batch Bourbons Collection, che ha debuttato nel 1992. Nessuno ha mai menzionato che il marchio faceva parte del DNA dell’azienda da molto prima.

L’etichetta ci dice che Knob Creek era un straight bourbon whiskey, imbottigliato a 46,5% ABV. È stato distillato dalla Penn-Maryland Corporation di Cincinnati, Ohio, una divisione della National Distillers.

Jim Beam si fuse con la National nel 1987 e iniziò a lavorare alla Small Batch Collection poco dopo. È comune per gli esperti di marketing, alla ricerca di nuove idee di prodotto, estrarre i propri archivi aziendali. Questa scoperta suggerisce che qualcuno alla Jim Beam fece una passeggiata lungo la Memory Lane della National Distillers e trovò lì Knob Creek.

È molto chiaro da dove provengono gli altri tre nomi SBC. Booker prende il nome dal nipote di Jim Beam, il leggendario mastro distillatore Booker Noe. Baker prende il nome dal nipote del fratello di Jim Beam, Park, il leggendario mastro distillatore Baker Beam. Basil Hayden ha preso il nome da uno dei fondatori dell’industria del whisky del Kentucky, il cui nipote ha creato il marchio Old Grand-Dad in suo onore. Booker e Baker sono letteralmente della famiglia Beam. Sapevamo che Basil / Grand-Dad proveniva da National e ora sappiamo che anche Knob lo era.

Era un mondo molto diverso nel 1987. Beam acquistò National principalmente per ottenere DeKuyper e, in particolare, DeKuyper Peachtree Schnapps. Beam non voleva davvero i bourbon della National, ma nemmeno gli altri. Del gruppo, Old Grand-Dad era il più desiderabile perché aveva ancora un prezzo premium, quindi almeno era redditizio.

La spiegazione del nome di Knob Creek è sempre stata che esiste un vero Knob Creek, nelle vicinanze delle distillerie Kentucky di Beam, legato all’eredità di Abraham Lincoln nel Kentucky. La seconda e ultima fattoria della famiglia Lincoln nel Kentucky fu quella che in seguito Abe chiamò “il luogo di Knob Creek”. Secondo la tradizione locale, il padre di Lincoln era un lavoratore stagionale in una distilleria vicina in quella che ora è Athertonville.

National Distillers è stata costituita nel 1924 da ciò che era rimasto del Whiskey Trust. Durante tutto il proibizionismo, National acquistò distillerie chiuse, insieme ai loro marchi e azioni, per pochi centesimi sul dollaro. National aveva un’attività di whisky medicinali e produceva alcol industriale, ma scommetteva che il proibizionismo sarebbe stato abrogato. Quando era, National deteneva circa la metà del whisky invecchiato negli Stati Uniti e possedeva circa 140 marchi diversi.

La Penn-Maryland Corporation era una joint venture tra National e un altro residuo del Trust, la U.S. Industrial Alcohol Company, con sede a Peoria, Illinois. Il piano originale era che Penn-Maryland producesse whisky miscelato mentre National si specializzava in straight bourbon whiskey. Nel 1936, la National aveva rilevato l’alcol industriale degli Stati Uniti e sciolto la Penn-Maryland.

La fusione del 1987 tra Jim Beam e National è stata davvero un’acquisizione da parte di Beam. La “fusione” suonava meglio perché la National era la compagnia più grande. Con dietro i soldi del tabacco, Beam aveva una forma finanziaria migliore.

Sebbene Beam ottenne il nome Knob Creek da National, la ricetta era tutta Beam. Al momento della sua introduzione era semplicemente Jim Beam di 9 anni. Comincia ancora come Jim Beam, ma ora il distillato destinato a Knob viene rimosso dall’alambicco con una gradazione inferiore e gestiscono i barili di Knob in modo diverso, sapendo che lo invecchiano per almeno nove anni.

Questa scoperta potrebbe spiegare la persistente voce nel corso degli anni che mentre Booker’s e Baker’s sono il succo di Beam, Knob e Basil Hayden sono il succo di Old Grand-Dad. Il Old Grand-Dad è composto interamente da una ricetta diversa, con un diverso lievito e una polpa di segale pesante. Basil Hayden usa quel succo, ma Knob Creek non lo fa e non l’ha mai fatto. La voce è stata probabilmente iniziata da qualcuno che sapeva che Knob era un marchio minore della National.

Infine, Cincinnati, dove aveva sede Penn-Maryland. Se la Knob Creek del 1935 fu distillata a Cincinnati, probabilmente fu alla Distilleria di Carthage. Carthage è una comunità sul lato nord di Cincinnati, dove fu fondata una distilleria nel 1893. National era originariamente formata da otto distillerie e Carthage era una di queste. National alla fine la usò per fabbricare i cordiali DeKuyper da una base di spirito neutrale distillata altrove e Beam continuò a gestirlo a tale scopo fino al 2011, quando trasferì quelle produzioni nel Kentucky.

Andrea marangio

Docente per barman, consulente per bar, aperture, cocktail designer e menù, promotore per aziende produttrici. Whatsapp: 3480046467 email: marangio1974@gmail.com

Recent Posts

Etichetta: champagne e prosecco: da Brut a Doux

Champagne Da dove viene la dolcezza dello champagne? il termine "Brut" è semplicemente un…

By

Bacardi Martini presenta tre drink inverno 2019

Bacardi Martini accoglie l'inverno 2019 con tre drink pensati ad hoc per la stagione…

By

Guida definitiva: la storia del rum

Le persone associano innumerevoli idee romantiche riguardo al rum. I tropici e le spiagge…

By

De Kuyper una grande storia di famiglia

I profumi di ginepro, chiodi di garofano, liquirizia e arancia essiccata riempiono l'aria, nell'infuso…

By

Cos’è Aguardiente? Storia e produzione

Dire che gli indiani nativi delle Americhe avevano abitudini alimentari misteriose è un'eufemismo. L'aguardiente…

By

FIB: I barman della Basilicata campioni d’Italia

  È lucano il cocktail a km zero più buono d'Italia premiato a Cagliari,…

By

This website uses cookies.