Categories: Merceologia

L’Akvavit

Amato nella forte e gaudente Monarchia del XVI dagli stessi re Cristiano  III e Federico II, parliamo appunto dell'Akvavit distillato ottenuto…

Settembre 19, 2010 12:16 am

Amato nella forte e gaudente Monarchia del XVI dagli stessi re Cristiano  III e Federico II, parliamo appunto dell’Akvavit distillato ottenuto da materie semplici come patate o grano e successivamente elaborato con altri aromi.
L’Akvavit fu piacere e dolore a causa del suo spropositato consumo nella Danimarca

tanto da spingere l’illuminato Sovrano Cristiano IV ad intervenire predicando una battaglia contro il consumo a dismisura d’alcol, impose le prime tasse su quest’ultimo, attivando tutto un sistema di controllo sulla produzione clandestina e invitò il Clero ad non utilizzare alcolici durante le cerimonie religiose.
L’Akvavit un distillato prodotto ad Aalborg che va bevuto tutto di un sorso e di seguito un boccale di birra, per la povertà della sue materie prime patate e grano appunto, subisce diverse distillazioni, atte a migliorarne la qualità nonché vi è un trattamento con carbone di legna, per eliminarne il cattivo test iniziale.
Nei secoli scorsi le distillerie erano più di 2500, ora ne rimangono solo alcune che si dividono la produzione ed il commercio di questo distillato nordico che rimane intrinseco alla Danimarca ed a quei popoli che per caratteristiche e vicissitudini si accomunano in gusti e tradizioni.
Elemento distintivo della civiltà di questo popolo fu appunto l’avvertire ed il limitare dell’inconsapevole consumo di tale distillato, pur rimanendo nella misura equilibrata un buon deterrente contro il freddo dei paesi nordici.
L’azienda principe nella sua produzione è la De Danske Sprit Fabrikker nella cui bottiglia figura la croce di Malta emblema delle sue navi mercantili, questo distillato nella sua semplicità è stato ed è tuttora elemento distintivo di un mercato ed un prodotto amato da tutte le classi sociali Danesi.
Nei secoli ha saputo mantenere la sua fetta di mercato, contrapponendosi ad altri principi del mercato quali il Whisky e la Birra, ciò legato anche al fatto della sua alta considerazione nella sfera Monarchica e nella sua Corte.
Dall’austera e civile Danimarca un emblema storico della sua terra l’Akvavit.

Super User

Docente per barman, consulente per bar, aperture, cocktail designer e menù, promotore per aziende produttrici. Whatsapp: 3480046467 email: marangio1974@gmail.com

Recent Posts

East London Liquor Company,  il London Dry che sta facendo impazzire Londra

East London Liquor Company riporta dopo oltre un secolo la produzione di Gin nell’East…

By

Dolcificanti artificiali: quali sono e dove li troviamo?

Oggi cercheremo di spiegare l’altra faccia della medaglia dei dolcificanti, quelli artificiali. I dolcificanti…

By

Intervista a Carmelo Buda di Oliva.Co Cocktail Society

Intervista a Carmelo Buda, proprietario e bartender di Oliva.Co Cocktail Society, il Cocktail Bar…

By

Nasce Argintum 925, il Gin dell’Argentario

Argintum 925, il primo “Maritime” Dry Gin Italiano,  un gin per assaporare l’estate tutto…

By

Alessio Giovannesi: La Poderosa cocktail

Ecco a voi un drink di Alessio Giovannesi, nuovo bar manager di Baccano, cocktail…

By

Mattia Corunto: Cheer Me Up

Il barman Mattia Corunto Consulente beverage Nome ricetta Cheer Me Up Storia cocktail –…

By

This website uses cookies.