Categories: Miscelazione

La salvia nei cocktail

Se stai limitando il consumo di salvia per le tue vacanze in Turchia, ti stai davvero perdendo dei sapori esplosivi.…

Maggio 26, 2019 12:25 am

Se stai limitando il consumo di salvia per le tue vacanze in Turchia, ti stai davvero perdendo dei sapori esplosivi. I cocktail salati offrono un sapore pungente e un’intensa potenza aromatica che cattureranno davvero le tue papille gustative.

Oggi la salvia è comunemente usata in cucina, ma come la maggior parte delle erbe le sue radici sono iniziate con l’uso medicinale. Il termine salvia deriva in realtà dalla parola latina “salia” che significa “salvare”. Infatti i Greci e i Romani la usavano per curare i morsi di serpente mentre nel Medioevo usavano la salvia per curare ogni cosa, dal raffreddore all’epilessia.

Che sapore ha la salvia?

La salvia ha un sapore molto forte e distinto, con note di eucalipto e agrumi. Alcuni descrivono il gusto della salvia come “pepata”, ma pensiamo che possa dipendere dalla varietà o dal lotto specifico che si campiona. Considerata un’erba robusta, la salvia viene spesso utilizzata in alimenti che includono pollame, maiale e pesce.

In genere scoprirai che la salvia fresca è molto diversa dalla varietà essiccata, motivo per cui dovresti usare esclusivamente la quella fresca per i cocktail alla salvia.

Il sapore distinto e terroso della salvia funziona bene con un numero di cocktail diversi, ma potrebbe essere necessario sperimentare per trovare quello che ti colpisce di più. Abbiamo scoperto che offre un piacevole contrasto con i sapori dolci o acidi e alcune ricette includono ananas, mela e agrumi (limone, lime e arancia).

Possiamo creare uno sciroppo o infonderla in uno spirito, i risultati saranno diversi a livello organolettico ma comunque sempre per cocktail molto eleganti. Non dimentichiamo inoltre che avendo un gusto molto forte possiamo sempre utilizzarla fresca al momento con un pestello direttamente nel bicchiere.

Possibili effetti collaterali

La salvia ha numerosi effetti positivi sul nostro corpo ma anche negativi, meglio prendere le giuste precauzioni: non deve essere consumata da donne incinte o che allattano o da persone che hanno attacchi epilettici.

La pianta è tossica in eccesso o se assunta per lunghi periodi, sebbene la dose tossica sia molto grande.

La salvia non dovrebbe essere usata per sopprimere il sudore nelle febbri.

Andrea Marangio

Consulente, cocktail designer e menù, promotore. Whatsapp: 3480046467 Email: marangio1974@gmail.com

Recent Posts

East London Liquor Company,  il London Dry che sta facendo impazzire Londra

East London Liquor Company riporta dopo oltre un secolo la produzione di Gin nell’East…

By

Dolcificanti artificiali: quali sono e dove li troviamo?

Oggi cercheremo di spiegare l’altra faccia della medaglia dei dolcificanti, quelli artificiali. I dolcificanti…

By

Intervista a Carmelo Buda di Oliva.Co Cocktail Society

Intervista a Carmelo Buda, proprietario e bartender di Oliva.Co Cocktail Society, il Cocktail Bar…

By

Nasce Argintum 925, il Gin dell’Argentario

Argintum 925, il primo “Maritime” Dry Gin Italiano,  un gin per assaporare l’estate tutto…

By

Alessio Giovannesi: La Poderosa cocktail

Ecco a voi un drink di Alessio Giovannesi, nuovo bar manager di Baccano, cocktail…

By

Mattia Corunto: Cheer Me Up

Il barman Mattia Corunto Consulente beverage Nome ricetta Cheer Me Up Storia cocktail –…

By

This website uses cookies.