Categories: La professione

Lavoro al bar e famiglia, mantenere l’equilibrio

Come genitore, è naturale sentirsi in colpa quando non si trascorre del tempo con i propri figli. Ma la colpa…

Settembre 12, 2019 9:22 am

Come genitore, è naturale sentirsi in colpa quando non si trascorre del tempo con i propri figli. Ma la colpa sul posto di lavoro non ti serve: è un’emozione negativa che ti fa solo sentire male. Quindi, piuttosto che soffermarti su perché non stai trascorrendo del tempo con i tuoi figli, pensa a PERCHÉ stai lavorando e CHE COSA il tuo reddito ti consente di portare sul tavolo:
Sei l’unico barman? Stai risparmiando per le vacanze? Copri le spese? Le tue entrate ti danno la libertà finanziaria che desideri?

Nella nostra esperienza, lasciar andare il senso di colpa è fondamentale per affrontare i lunghi turni dietro il bancone, dopo la nascita di un figlio hai sentito il desiderio di stare con lui. Ma quando rispondi al PERCHÉ (per avere soldi per coprire le spese e vivere), sei stato in grado di spostare i tuoi pensieri dalla mancanza di tempo che non stavi trascorrendo con tuo figlio, a essere grato per avere un lavoro flessibile che ti ha permesso di guadagnare le entrate di cui avevi bisogno per vivere.

Come barman, potrebbe sembrare che tu non abbia mai tempo di fare il check con il telefono alla tua famiglia (dopotutto, è importante prestare attenzione ai tuoi clienti e NON al tuo telefono), ma te lo prometto!

Invece di cercare di inviare un breve messaggio quando sei dietro il bancone, usa le tue pause come un’opportunità per prenderti un minuto o due ed entrare in contatto con la tua famiglia. Invia ai tuoi figli un breve video. Chiama il tuo partner. Scatta una foto e invia un bel messaggio di testo alla babysitter da leggere e mostrare ai tuoi figli.

Questi piccoli gesti rapidi ti terranno connesso con la tua famiglia per tutta la notte in modo da poter continuare il tuo turno senza sentirti in colpa per essere al lavoro.

Chi lavora al bar è cosciente che spesso è un lavoro disordinato, specialmente durante i periodi di punta. Quindi, durante i turni lenti e i tempi di fermo, è importante cogliere l’occasione per organizzare il bar e ripulirlo. Andare avanti ti farà uscire più velocemente dopo il tuo turno, in modo da poter trascorrere più tempo con la tua famiglia.

Rifornisci i tovaglioli e le cannucce. Pulisci le bottiglie, i bicchieri. Fai tutto il possibile per assicurarti che una volta chiuso non passi del tempo inutile a fare cose che avrebbero potuto essere fatte prima.

Questo ti preparerà per il successo alla fine del tuo turno, rendendo la tua procedura di chiusura più veloce e più facile, il che significa che sarai in grado di partire prima del solito!

Non c’è dono più grande che puoi fare a nessuno del dono del tuo tempo e della tua attenzione. Metti giù il telefono. Spegni la televisione. Scollegati dal resto e dedica il tuo tempo di ogni singolo giorno alla tua famiglia.

Forse questo significa fare colazione insieme, leggere libri, suonare uno strumento musicale, fare un progetto di famiglia fai-da-te o fare una passeggiata. Qualunque cosa sia significativa per te e la tua famiglia, fallo e rifallo senza distrazioni.
Trascorrendo del tempo di qualità con la tua famiglia ogni giorno, non ci sarà mai una domanda per te o per loro in merito alle tue priorità.

Queste 4 pratiche ti aiuteranno a mantenere un equilibrio tra lavoro e famiglia. Come dai la priorità alla tua famiglia mentre lavori dietro al bancone?

Recent Posts

Tre domande a Pietro Privitera

Pietro Privitera - Head Bartender al Belmond Villa Sant'Andrea – Taormina, ci racconta la…

By

Roma Bar Show 23 e 24 settembre 2019

Si terrà a Roma,lunedì 23 e martedì 24 settembre 2019, presso il Palazzo dei…

By

Golden Dawn cocktail storia e ricetta

Il primo concorso internazionale di cocktail si tenne a Londra nel 1930, mentre gli…

By

Dal Post proibizionismo Americano ad oggi

Per i bartenders, in particolare quelli che comprendono l'impatto significativo che il proibizionismo ha…

By

Amaro Ramazzotti la storia

Bitter. La parola significa "amaro" in italiano. Ma è anche il nome di un…

By

Tre domande a Giulia Castellucci

Intervista esclusiva per Barmanitalia a Giulia Castellucci, bar manager e comproprietaria di Co.So Cocktail…

By

This website uses cookies.