Categories: Interviste

London Night in Pistoia: Andrea Liberati

Il 9 Maggio, dalle 18,00 in poi, in 5 locali di Pistoia, avrà luogo l’evento “A LONDON NIGHT IN PISTOIA”…

By FSB
Maggio 5, 2019 8:00 am

Il 9 Maggio, dalle 18,00 in poi, in 5 locali di Pistoia, avrà luogo l’evento “A LONDON NIGHT IN PISTOIA”

All’interno degli eventi collegati alla Tuscany Cocktail Week infatti,Sette Bartenders provenienti dai migliori locali di Londra, proporranno le loro creazioni al pubblico pistoiese, in perfetto stile londinese.

BarmanItalia ha deciso di intervistarli per voi, raccontandovi la storia di questi giovani barman italiani che tengono alta la bandiera del bel paese oltremanica. Eccoci con Andrea Liberati

Ciao Andrea, raccontaci brevemente la tua carriera fino ad oggi. Di dove sei? come ti sei avvicinata al mondo dei cocktail?

Buongiorno a voi. Sono Italiano, ma ormai da anni lavoro a Londra, dove ho potuto esprimermi principalmente dietro i banconi del lussurioso members club “The Arts Club” fino a “Ritorno Restaurant” come Bar Manager, per poi approdare allo storico ed iconico simbolo della Hospitalita` Britannica il “The Goring Hotel”.

Ci racconti brevemente il locale dove lavori? Da quanto tempo ti trovi dietro questo bancone?

Sono approdato al The Goring da meno di un mese, ma già si sente la motivazione per il nuovo progetto in corso, stiamo ristrutturando il lounge bar per dar vita ad un cocktail bar nuovo, con un’offerta che sia in grado di competere con i big di Londra. Devo anche dire che sono orgoglioso di avere una guida manageriale come Tiago Mira, con un background come “The Ritz” e “Annabels”, e sono convinto che  insieme potremmo fare la differenza e donare un Hospitality invidiabile nella capitale inglese.

Da italiano a Londra, cosa è che ti piace del lavorare nella capitale britannica, e cosa invece ti manca dell’Italia?

Ovviamente Londra mi ha dato tanto, più di quanto mi aspettavo, e tuttora è in grado di stupirmi giorno dopo giorno. Una città che vive così velocemente,  rende la noia e la monotonia un vecchio ricordo. Chiaramente però ogni scelta porta una conseguenza,  nonostante i centinaia di “fratelli” trovati qui, mi  mancherà sempre (come da stereotipo del buon Italiano medio) quell amore che solo una famiglia italiana sa dare come la lasagna della domenica cucinata con amore dalla Mamma. Alla fine la Mamma è sempre la mamma!

Recent Posts

Pink Gin cocktail storia e ricetta

Il cocktail Pink Gin è così chiamato grazie all'Angostura che dona all'ingrediente principale, il…

By

Diego Melorio – Quanto Basta cocktail bar di Lecce

Tra i vicoli del centro storico di Lecce abbiamo incontrato e intervistato Diego Melorio,…

By

The Bearcat cocktail ricetta e storia

The Bearcat Servire in coppetta Ingredienti e quantità: 3,0 cl Pikesville Rye 1,5 cl…

By

Luca Gandolfi un barman a vela

Nel mondo nulla di grande è stato fatto senza passione (G. W. F. Hegel).…

By

Il pairing pizza&cocktail secondo Marco Serri del “Big Easy”

Una serata a metà strada tra mixology e arte bianca, tra cocktail e pizza,…

By

Whizz Bang cocktail

WHIZZ BANG Servire in coppetta Ingredienti e quantità: 2,0 cl Vermouth dry Noilly Prat 4,5…

By