Categories: Interviste

Michele Santorelli amministratore di Italprod e Santorelli 1936

Intervista a Michele Santorelli amministratore di Italprod e Santorelli 1936, nel nostro gruppo WhatsApp. Buona lettura Giorgio- Buonasera. come vengono…

Ottobre 31, 2018 12:07 am
Impianto di Canditura

Intervista a Michele Santorelli amministratore di Italprod e Santorelli 1936, nel nostro gruppo WhatsApp.
Buona lettura

Giorgio- Buonasera. come vengono prodotte le vostre ciliegie al maraschino?

Michele Santorelli (Michele Santorelli amministratore di Italprod e Santorelli 1936)-
Salve a tutti
Allora innanzitutto parliamo di ciliegie raccolte manualmente gran parte nel frutteto di proprietà dell’azienda. L’azienda ha due stabilimenti: uno in Italia (Sperone-Avellino) e un’altra in Romania a Ramnicu Sarat

Michele Santorelli: Dopo la raccolta al giusto grado di maturazione le ciliegie destinate al cocktail vengono sottoposte ad un trattamento di canditura che gli conferiscono il giusto grado zuccherino e l’aroma (naturale o artificiale) tipico di Maraschino

Luigi: Che qualità di ciliegia usate?

Michele Santorelli: Sono state selezionate alcune varietà tra le quali le più idonee sono la ciliegia Imperiale e la Ferrovia. Presso la propria tenuta sita in Romania è stata selezionata una varietà autoctona denominata “Bomba”

Giorgio- canditura significa che vengono messe a bagno nel glucosio e poi essiccate?

Michele Santorelli: La canditura è un processo osmotico che permette la fuoriuscita dell’acqua e l’ingresso dello zucchero. Si utilizza uno sciroppo che lentamente – e ad una temperatura stabilita – sostituisce l’H2O

Michele Santorelli: Raggiunto il giusto livello di canditura le ciliegie con gambo vengono confezionate insieme ad uno sciroppo che caratterizza il prodotto. Ogni azienda ha la sua ricettazione che distingue i prodotti. A seconda dei mercati di riferimento varia il contenuto zuccherino, il colorante e l’aroma utilizzato. Per l’Italia è alcuni mercati più esigenti abbiamo messo a punto dei prodotti naturali

Andrea Marangio: L’azienda è nata nel 1936 ci può raccontare come è andata?

Michele Santorelli: Diciamo che l’attività di lavorazione/conservazione della frutta – in particolare ciliegie – è nata prima del 1936. L’attuale capostipite – Antonio Santorelli – ha iniziato la lavorazione artigianale delle ciliegie con una equipe di sole donne che esclusivamente a mano denocciolavano noi singola ciliegia.

Oggi, dopo oltre 80 anni, ho allargato la gamma di prodotti e ha internazionalizzato il gruppo di aziende proprie attive nel settore. Tutte rimangono però fedeli ai valori di qualità ed eccellenza tipiche del Made in Italy. Oggi, oltre che essere uno dei player più importanti a livello internazionale nel settore della ciliegia da cocktail, ci si sta distinguendo anche nella produzione di amarene in sciroppo (di recente utilizzate da brand importanti del settore anche per finalizzare cocktails…)

Andrea Marangio: È stato molto eloquente, vuole aggiungere qualcosa?

Michele Santorelli: Se permettete, si: per “accompagnare” la ciliegia da cocktail nei differenti colorazioni (rosso, giallo, verde, blu) e l’amarena dal colore caratteristico, ultimamente abbiamo messo a punto anche una serie di puree e sciroppi insaporitori professionali. Essendo “nuovi” e “non conosciuti” sul mercato italiano, il ns. interesse è quello di far testare e avere dei feedback per migliorare i prodotti che già esportiamo in molti Paesi. Rimango comunque a disposizione per fornire ulteriori informazioni e dettagli.

Andrea Marangio: Grazie per la disponibilità! La invito a nome di tutti a restare nel gruppo a presto.

Michele Santorelli: Ma certo. A disposizione.

Saluti
www.santorelli1936.it
www.italprod.eu

Andrea Marangio

Consulente per cocktail bar e brand ambassador. marangio1974@gmail.com

Recent Posts

Dal Post proibizionismo Americano ad oggi

Per i bartenders, in particolare quelli che comprendono l'impatto significativo che il proibizionismo ha…

By

Amaro Ramazzotti la storia

Bitter. La parola significa "amaro" in italiano. Ma è anche il nome di un…

By

Tre domande a Giulia Castellucci

Intervista esclusiva per Barmanitalia a Giulia Castellucci, bar manager e comproprietaria di Co.So Cocktail…

By

Ingredienti non vegani che puoi trovare nel tuo cocktail

Nel mondo dei cocktail, siamo abbastanza bravi a conoscere oscuri fatti storici su categorie…

By

il cavatappi ha una storia molto lunga e interessante.

Non ci sono molti strumenti in cucina o nel bar che sono dati per…

By

Lavoro al bar e famiglia, mantenere l’equilibrio

Come genitore, è naturale sentirsi in colpa quando non si trascorre del tempo con…

By

This website uses cookies.