Categories: Storia dei cocktails

Ngiam Tong Boon

I bartender, per loro natura, sono persone curiose che sperimentano costantemente e cercano di scoprire cosa succede quando un particolare…

Marzo 21, 2018 12:34 am

I bartender, per loro natura, sono persone curiose che sperimentano costantemente e cercano di scoprire cosa succede quando un particolare ingrediente viene aggiunto a un cocktail classico. Pertanto, il Singapore Sling – è uno dei cocktail più antichi, serve invariabilmente come base per una serie di esperimenti stravaganti.

Una sling gin è di per sé un Tom Collins diverso. Il suo nome deriva dal tedesco schlingen (“rondine”). Questa bibita per l’estate inglese era così diffusa che la stessa Miss Beaton * includeva una ricetta nel suo libro di cucina vittoriana.

La famiglia Sling si è evoluta nella famiglia Collins, ma il nome originale è rimasto, presumibilmente creato nel 1915 da Ngiam Tong Boon, il barman del Raffles Hotel Singapore, questo simbolo di lunga durata del colonialismo britannico. Alcuni esperti di gin non sono d’accordo e sostengono che il cocktail Singapore Sling sia apparso prima. In effetti, le prove dell’esistenza di una bevanda, con liquore alle erbe Dom benedictine come aroma, sono conservate, ma il Singapore che conosciamo proviene ancora dal bar del Ruffles Hotel.

La ricetta originale per un cocktail classico al Ruffles Hotel fu pesantemente modificata dal nipote di Nguyen Tong Bun intorno agli anni ’70. In un tappetino da cocktail del Raffles che la famiglia crede risale a poco tempo dopo che Roberto Pregarz aveva assunto il ruolo di GM. Si legge:

“Raffles Hotel
l’originale
SINGAPORE GIN SLING
è stato creato da
Barman Ngiam Tong Boon nel 1915 al LONG BAR
ed è fatto con BEEFEATER GIN. CHERRYSTOCK, TRIPLE SEC. D.O.M. ORANGE, LIME, PINEAPPLE, ANGOSTURA

Andrea Marangio

Consulente, cocktail designer e menù, promotore. Whatsapp: 3480046467 Email: marangio1974@gmail.com

Recent Posts

Nasce Argintum 925, il Gin dell’Argentario

Argintum 925, il primo “Maritime” Dry Gin Italiano,  un gin per assaporare l’estate tutto…

By

Alessio Giovannesi: La Poderosa cocktail

Ecco a voi un drink di Alessio Giovannesi, nuovo bar manager di Baccano, cocktail…

By

Mattia Corunto: Cheer Me Up

Il barman Mattia Corunto Consulente beverage Nome ricetta Cheer Me Up Storia cocktail –…

By

Giorgio Bargiani: Number 11 Cocktail

 Giorgio Bargiani: Number 11 Cocktail Head Mixologist Connaught Bar Londra Cocktail: Number 11…

By

Differenza tra Oxymel e Shrub

L'abitudine di bere aceto è vecchia quanto l'aceto stesso. I babilonesi, gli egiziani lo…

By

Lucio D’Orsi: Estli Maya cocktail

Per la rubrica Cocktail Designer vi presentiamo un cocktail di Lucio D’Orsi, Dry Martini…

By

This website uses cookies.